Vince McMahon Sr.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vincent J. McMahon)

Vincent James "Vince" McMahon, Sr., comunemente noto come Vince McMahon Sr. (New York, 6 luglio 1914North Miami, 24 maggio 1984), è stato un imprenditore statunitense, promotore di wrestling statunitense di incredibile successo nel secondo dopoguerra, nonché fondatore dell'odierna WWE.

Vita e carriera[modifica | modifica wikitesto]

McMahon nacque il 6 luglio 1914 a Harlem. Suo padre, Roderick James "Jess" McMahon, di origine irlandese, fu un promotore del pugilato e di concerti; era sposato con sua madre Rose anche lei di origine irlandese. Ebbe un fratello più vecchio, Roderick Jr., e una sorella più giovane, Dorothy. Intuì il potenziale sviluppo che il wrestling avrebbe avuto dopo la seconda guerra mondiale, specialmente con lo sviluppo della televisione e il suo bisogno di programmazione. Similmente al pugilato, il wrestling poteva svolgersi su di un ring ed essere ripreso da due telecamere.

Il gruppo di McMahon, la Capitol Wrestling Corporation (successivamente World Wide Wrestling Federation e World Wrestling Federation, rispettivamente WWWF e WWF) cominciò a dominare il wrestling negli anni cinquanta e sessanta del XX secolo in un'area molto popolosa del nord est degli Stati Uniti.

Vendette la WWF a suo figlio, Vincent Kennedy McMahon; McMahon figlio puntò ancora più in alto del padre: trasformò la nota federazione del nord-est nella prima grande federazione nazionale e in seguito al mondo intero.

McMahon morì di cancro a sessantanove anni e riposa nel cimitero "Our Lady Queen of Heaven Catholic", situato a Fort Lauderdale.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]