Villefranche-de-Rouergue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villefranche-de-Rouergue
comune
Villefranche-de-Rouergue – Veduta
Villefranche-de-Rouergue – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneOccitania
DipartimentoBlason Rouergue.svg Aveyron
ArrondissementVillefranche-de-Rouergue
CantoneVillefranche-de-Rouergue
Territorio
Coordinate44°21′N 2°03′E / 44.35°N 2.05°E44.35; 2.05 (Villefranche-de-Rouergue)
Altitudine290 m s.l.m.
Superficie45,86 km²
Abitanti12 962[1] (2009)
Densità282,64 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale12200
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE12300
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Villefranche-de-Rouergue
Villefranche-de-Rouergue
Sito istituzionale

Villefranche-de-Rouergue (in occitano Vilafranca de Roergue) è un comune francese di 12.962 abitanti situato nel dipartimento dell'Aveyron nella regione dell'Occitania, sede di sottoprefettura.

I suoi abitanti si chiamano Villefranchois.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Villefranche-de-Rouergue è situata nella regione della Rouergue, lungo il fiume Aveyron.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della crociata albigese, Raimondo VI, conte di Tolosa fu sconfitto e firmò il trattato di Parigi nel 1229. Con questo atto, il conte cedette la contea di Rouergue a sua figlia. Questa sposò Alfonso di Poitiers, fratello di Luigi IX, re di Francia. Alfonso fondò Villefranche sul luogo di un antico villaggio chiamato La Peyrade nel 1252.

Nel 1348 Villefranche era così fiorente che furono emanate leggi suntuarie. Poco dopo la città cadde nelle mani di Edoardo il Principe Nero, ma fu il primo luogo della Guienna a sollevarsi contro gli inglesi. Nuovi privilegi furono concessi alla città da Carlo V, ma furono revocati da Luigi XI.

Nel 1588 gli abitanti respinsero le forze della Lega Anseatica e in seguito uccisero un governatore inviato da Enrico IV. La città fu devastata dalla peste nel 1463, nel 1558 e nel 1628, mentre nel 1643 una rivolta fu crudelmente repressa.

Durante la seconda guerra mondiale, durante l'occupazione dalla nazista, Villefranche divenne il quartier generale della 13. Waffen-Gebirgs-Division der SS "Handschar", composta principalmente da bosniaci. Guidato da Ferid Džanić, Eduard Matutinović, Božo Jelinek e Nikola Vukelić, un battaglione diede vita una ribellione contro i nazisti il 17 settembre 1943. L'insurrezione fu presto repressa ed i suoi partecipanti furono per lo più giustiziati sul posto. I pochi scampati ispirarono la resistenza francese dell'Aveyron, che fino ad allora non si era ancora costituita.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Collegiata di Notre Dame, risale al XIII e al XVI secolo. Il suo imponente campanile, alto 58 metri, domina il centro della città.
  • Certosa di San Salvatore, costruita nel XV secolo.
  • Ponte dei Consoli, sull'Aveyron, costruito verso il 1321.
  • Cappella dei Penitenti Neri, del XVII secolo.
  • Chiesa di San Giacomo
  • Castello di Graves, piccolo castello rinascimentale costruito a partire dal 1545.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Villefranche-de-Rouergue è servita da una stazione ferroviaria posta lungo la linea Brive-la-Gaillarde - Tolosa-Matabiau (via Capdenac).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123079964 · SBN RMLL004016 · LCCN (ENn83193756 · GND (DE4119436-6 · BNF (FRcb15247276h (data) · J9U (ENHE987007562118705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n83193756
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia