Ville Valo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ville Valo
Ville Valo performing.jpg
Un primo piano di Ville Valo
NazionalitàFinlandia Finlandia
GenereRock gotico[1]
Gothic metal[2]
Periodo di attività musicale1986 – in attività
StrumentoChitarra
Basso
Batteria
Tastiera
Gruppo attualeHIM
Gruppi precedentiB.L.O.O.D.
Eloveena Boys
Kemoterapia
Sito ufficiale

Ville Hermanni Valo (Helsinki, 22 novembre 1976) è un cantante finlandese, leader e fondatore del gruppo finlandese HIM, di cui è compositore di musica e testi.

Firma di Ville Valo

Sa suonare la chitarra, il basso, la batteria e le tastiere. Ville ritiene di aver inventato il Love Metal[3], una via di mezzo tra gothic rock e gothic metal di stampo finlandese, incentrato principalmente sul tema del connubio morte-amore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ville Hermanni Valo è nato il 22 novembre 1976 a Helsinki, in Finlandia, da Kari e Anita Valo.[4][5] Alcuni mesi dopo la nascita di Ville, la famiglia Valo si trasferì da Vallila a Oulunkylä, dove Ville in seguito frequentò una scuola statale.[4] Anita Valo lavorava in un negozio di scarpe e in seguito come dipendente della città di Helsinki, mentre Kari Valo era un tassista.[5][6] Successivamente abbandonò questa professione e aprì un sexy shop a Helsinki, chiamato Aikuisten lelukauppa, dove Ville lavorava occasionalmente da adolescente.[5][7][8][9]

Ville Valo al Tuska Open Air Metal Festival, 1º luglio 2017

Valo si interessò per la prima volta di musica all'età di otto anni, quando comprò l'album Animalize dei Kiss e poco dopo iniziò a suonare il basso.[8][10] Mentre era a scuola, Valo so unì al suo primo gruppo chiamato B.L.O.O.D. dove incontrò i futuri compagni di band Mikko "Mige" Paananen e Mikko "Linde" Lindström.[8] Mentre frequentava il Conservatorio Pop & Jazz di Helsinki, Valo iniziò a suonare basso e batteria in diverse band, tra cui Eloveena Boys, Donits-Osmo Experience e Aurora, che includeva anche Linde alla chitarra.[8][11][12] In questo periodo, incontrò anche il futuro batterista degli HIM Mika "Gas Lipstick" Karppinen.[8] Valo provò ad entrare alla Sibelius High School di musica e danza, ma venne rifiutato abbanadonando quindi la scuola superiore per concentrarsi sulla sua musica.[13] Ville Valo è stato esonerato dal servizio militare finlandese a causa del fatto che soffre di asma.[8]

Nel 2004 Valo è stato invitato all'annuale ricevimento per festeggiare l'indipendenza della Finlandia, organizzato nel palazzo presidenziale, ma non ha potuto partecipare in quanto malato.[14] Ha poi partecipato all'evento nel 2006.[15]

Nel 2004 il magazine Kerrang! ha nominato Valo il più grande sex symbol del mondo e nel 2011, Valo è stato votato come "Hottest Dude In Hard Rock And Metal" dai lettori del magazine Revolver.[16][17] Valo ha risposto a questi riconoscimenti: "Per essere onesti, non so cosa sia un sex symbol. I complimenti sono carini, ma mi sono sempre piaciuti i complimenti sulla musica."[18]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

HIM[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: HIM (gruppo musicale).

Gli HIM si formarono nel 1991 da Valo e dal bassista Mige, con il nome His Infernal Majesty.[19] La band si sciolse nel 1993, riformandosi nel 1995 con il chitarrista Linde Lindström.[19] Successivamente si unì il tastierista Antto Melasniemi e il battersista Juhana "Pätkä" Rantala. La band, rinominatasi HIM, ha pubblicò l'album di debutto Greatest Lovesongs Vol. 666 nel 1997.[20] Nel 2000, col nuovo batterista Gas Lipstick e il tastierista Juska Salminen, gli HIM pubblicarono Razorblade Romance, che raggiunse la prima posizione nelle classifiche in Finlandia, Austria e Germania.[21][22][23][24] Anche il primo singolo dell'album, Join Me in Death, è arrivato al primo posto in Finlandia e Germania, diventando platino nel primo.[21][22][23][25] Dopo l'entrata di Janne "Burton" Puurtinen alle tastiere, la band pubblicò Deep Shadows and Brilliant Highlights e Love Metal rispettivamente nel 2001 e nel 2003. Entrambi raggiunsero la top ten in diversi paesi e sono stati i primi album ad entrare in classifica in Regno Unito e Stati Uniti.[26][27]

Ville Valo durante un concerto degli HIM a San Paolo, Brasile, 30 marzo 2014

Dopo essersi trasferiti negli Stati Uniti, gli HIM hanno pubblicato Dark Light nel 2005: tuttora, è l'album di maggior successo del gruppo, essendo diventato disco d'oro in Germania, nel Regno Unito, negli USA e platino in Finalndia.[25][28][29] Nel 2007 gli HIM hanno pubblicato Venus Doom che è diventato disco d'oro in Finlandia e Germania e ha raggiunto la posizione più alta per la band in USA, arrivando al numero dodici.[25][27][28] Dopo l'album del 2010 Screamworks: Love in Theory and Practice, la band andò in pausa dopo che al batterista Gas Lipstick fu diagnosticata una lesione da stress fisico e danni ai nervi delle mani.[30] Dopo otto mesi, la band si riunì e ha pubblicò l'album Tears on Tape nel 2013.[30] Nel 2015 Gas Lipstick annunciò la sua uscita dagli HIM dopo 16 anni, per seguire altri progetti musicali,[31] venendo successivamente sostituito da Jukka "Kosmo" Kröger.[32] Il 5 marzo 2017 gli HIM annunciarono lo scioglimento del gruppo, seguito dal Bang and Whimper 2017 - The Farewell Tour nel 2017.[33][34] Gli HIM suonarono il loro ultimo show il 31 dicembre 2017 all'Helldone Festival.[35]

Altri progetti e collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Valo ha collaborato con diversi musicisti durante la sua carriera. È stato corista in tutti gli album dei The 69 Eyes tra il 1997 e il 2004 ed è apparso nel video musicale di Wasting the Dawn.[36][37] È stato corista anche in Laura di Tehosekoitin dall'album Freak Out e ha cantato tre canzoni con la band schlager finlandese The Agents nell'album Laulava sydän.[36][38] Nel 2000 Valo ha cantato Valo yössä nell'album tributo dei Tuomari Nurmio Tuomarin todistajat.[39] Nel 2001 Valo ha suonato la batteria nell'album The King of Rock'n Roll del chitarrista degli HIM Linde Lindström, pubblicato con lo pseudonimo Daniel Lioneye e ha cantato come corista in Death of a Clown dei Five Fifteen.[36][40][41] Nel 2002 e nel 2004 Valo ha cantato come corista sugli album Hedonic Hellcats e The Call of the Trash dei The Skreppers.[42] Sempre nel 2004 Valo ha collaborato con la Lowe Motor Corporation nella canzone Love Me e con gli Apocalyptica e Lauri Ylönen della band The Rasmus nel singolo Bittersweet che è stato incluso nell'album omonimo degli Apocalyptica del 2005.[36][43] È stato prodotto anche un video musicale del singolo, diretto da Antti Jokinen.[36] Nel 2005 Valo ha partecipato alla canzone Something Diabolical della Bloodhound Gang, contenuta nel loro album Hefty Fine.[36] Il 15 dicembre 2005 si è esibito al concerto Roadrunner United al Nokia Theater di New York City.[44]

Ville Valo durante una esibizione al Soundwave Festival in marzo 2010

Nel 2006 Valo ha suonato il basso ed eseguito i cori in Welcome to Carcass Cuntry dei Jeff Walker und Die Fluffers oltre a cantare nel brano The Byronic Man dei Cradle of Filth contenuto nell'album Thornography e nel brano If I Die Tonight degli Isabelle's Gift contenuto nell'album American Idle.[36][45] Sempre nel 2006 Valo ha eseguito i brani Kun minä kotoani läksin e Täällä Pohjantähden alla, quest'ultimo in duetto con Kari Tapio, sull'album finlandese Synkkien laulujen maa.[36][46] Nell'agosto 2006 Valo ha eseguito per due volte dal vivo assieme a Daniel Cavanagh degli Anathema il brano Inner Silence.[47][48] Nel 2007 ha eseguito un duetto di Summer Wine con l'attrice e cantante Natalia Avelon per il film Eight Miles High.[36][49] Il singolo è diventato disco di platino in Germania ed è stato anche girato un video musicale del duetto.[36][50] Sempre nel 2007 ha partecipato nel brano Just for Tonight tratto dall'album Sister di Manna.[51] Nel 2008 Valo ha collaborato assieme ad altri artisti di diverse band finlandesi alla realizzazione della cover di "Rock 'n' Roll High School dei Ramones eseguita da Save Nuta. L'iniziativa è stata creata per salvare i centri giovanili della Finlandia.[52] Nel 2010 ha eseguito i cori nella canzone degli Anathema Angels Walk Among Us contenuta nell'album We're Here Because We're Here e ha remixato i brani Acoustic Funeral, Like St. Valentine e Katherine Wheel assieme al fratello Jesse Valo per l'album degli HIM SWRMXS con il soprannome "öö".[53][54][55] Sempre nel 2010 Valo ha mixato l'album Cimmerica del bassista degli HIM Migé Amour, rilasciato sotto lo pseudonimo MZ.[56] Nel 2014 è apparso sul brano Whisper in the Chaos '97 dei Lullacry contenuto nell'album Legacy 1998-2014.[57] Il 29 dicembre 2014 Valo si è esibito da solo sotto lo pseudonimo Rambo Rimbaud al festival Helldone a Helsinki.[58] Il 30 dicembre 2014 si è riunito ai Daniel Lioneye per suonare la batteria sempre al festival Helldone.[59]

Nel 2016 Ville Valo ha cantato il brano Lusifer tratto dall'album Travelogue di Teho Majamäki,[36] ha inoltre cantato nel brano Knowing Me, Knowing You, cover degli ABBA eseguita da Mark Thwaite, in arte MGT. Per questa cover è stato anche girato un video musicale diretto da Ville Juurikkala.[60] Il 4 luglio 2016 Ville Valo ha pubblicato il suo primo singolo da solista, si tratta di una cover di Olet mun kaikuluotain del cantante finlandese Freeman, a sua volta cover in lingua finlandese di Annie's Song di John Denver.[61] Il video musicale ufficiale è stato rilasciato l'11 luglio 2016.[62] Il brano ha raggiunto la prima posizione in Finlandia.[63] Sempre nel 2016, Valo ha cantato nei brani Met-amor-phosis dei The Mission eseguendo i cori e Xmas Song di Andy McCoy come voce solista, i brani sono stati rilasciati rispettivamente il 2 settembre e il 6 dicembre.[64][65] Per Xmas Song è stato anche pubblicato un video.[66] Nel febbraio 2017 Olet mun kaikuluotain ha vinto il premo "Video of the Year" agli Emma Awards.[67] Il 31 marzo 2017 è stato annunciato che Valo avrebbe composto e prodotto la colonna sonora del videogioco Downward Spiral: Prologue di 3rd Eye Studios,[68] mentre nel 2018 compone la colonna sonora del sequel Downward Spiral: Horus Station.[69]

Nell'agosto 2018 viene annunciato un nuovo progetto denominato "Ville Valo&The Agents" che prevede una nuova collaborazione tra il cantante e il gruppo finnico The Agents. Il disco contiene anche pezzi inediti scritti con l’artista finlandese Rauli ‘Badding’ Somerjoki e il 21 settembre esce il singolo di debutto intitolato Orpolapsi kiurun.[70]

Apparizioni in film e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Valo è apparso in alcuni film e serie TV nel corso della sua carriera, oltre a qualche talk show e performance musicali. Il suo primo lavoro da attore è arrivato nel 1998 quando ha interpretato il ruolo di "Lippumies" nel cortometraggio Asphalto diretto da Ilppo Pohjola.[71] Valo ha spesso collaborato con lo skater e membro di Jackass Bam Margera, apparendo nei suoi film CKY 3, Haggard: The Movie, 411 Productions Presents: 61: The Bam Issue, Jackass Number Two e Bam Margera Presents: Where the ♯$&% Is Santa?, è apparso inoltre nella serie TV Viva La Bam.[71] Margera ha inoltre utilizzato molti brani degli HIM e l'heartagram nei suoi vari progetti, oltre a dirigere quattro video musicali per la band.[72] Nel 2008 Valo ha doppiato il personaggio "Moto Moto" nella versione in lingua finlandese di Madagascar 2.[72] Alla domanda sulla possibilità di diventare attore, Valo ha risposto dicendo "Ho avuto offerte in passato, niente di troppo grande o troppo interessante, ma non sono un attore. Ho sempre pensato che avremmo bisogno di vendere 80 milioni di cope in più per me prima di diventare un attore, un pittore, un cantante d'opera o un personaggio televisivo."[73]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Valo risiede attualmente nel quartiere Pikku Huopalahti di Helsinki, in Finlandia.[74] Nel 2006 acquistò una torre del XIX secolo adibita ad abitazione, progettata da Carl Ludwig Engel a Munkkiniemi, dove ha vissuto fino al 2015, quando la casa fu rimessa in vendita.[75] Valo ha frequentato la modella e conduttrice televisiva finlandese Jonna Nygrén nei primi anni 2000.[76] I due si fidanzarono nel 2005, più volte nel 2006 e nel 2007.[76] Nel 2009 Valo è stato brevemente coinvolto in una relazione con una partner senza rivelarne l'identità e dalla quale ha tratto l'ispirazione per l'album degli HIM del 2010 Screamworks: Love in Theory and Practice.[77] Nel marzo 2012 era legato alla modella parigina Sandra Mittica,[78][79] ma nell'aprile 2015 la coppia si è divisa.[80] Da settembre 2016 Valo ha frequentato la modella finlandese Christel Karhu.[74][81][82]

Ville Valo si dichiara vegetariano e non religioso.[83][84]

Abuso di sostanze e problemi legali[modifica | modifica wikitesto]

Valo è stato un regolare consumatore di alcol per gran parte della sua vita. Si ubriacò per la prima volta all'età di 13 anni, e in più di un'occasione si è presentato in concerto in stato di ubriachezza.[85][86][87] Nel 2000 ha rischiato di cadere dal balcone di un hotel mentre era ubriaco, ma è stato salvato dagli amici.[88] Durante un tour negli Stati Uniti nel 2005, in un bar di Minneapolis il suo drink fu alterato con droghe a scopo di rapina:[89] come risultato, il cantante subì lesioni lievi, il furto della sua giacca, della medicina per l'asma, delle sigarette, delle carte di credito e del cellulare.[89] Nel febbraio 2006 è stato riferito che Valo è stato arrestato nella sua casa in Finlandia dopo aver presumibilmente minacciato di uccidere il suo vicino e aver opposto resistenza all'arresto,[90] successivamente il cantante ha dichiarato "Era un ragazzo che diceva molte stronzate su di me e la mia fidanzata [...] E mi sono incazzato, sono andato alla sua porta [...] Ho dato un calcio alla porta, ha aperto la porta e gli ho detto che se avesse continuato a parlare male di me e della mia ragazza sarebbe finito per essere morto e gli ho dato un pugno in faccia, e questo è tutto. "[91]

Durante la realizzazione dell'album Venus Doom del 2007, l'abuso di alcol di Valo peggiorò al punto che arrivò a vomitare e defecare sangue,[92] arrivando a non dormire e mangiare per settimane a suo dire.[92] Mentre le cose si stavano sistemando, ha avuto un esaurimento nervoso durante il processo di registrazione.[92] Ha poi recuperato, fino a quando non ha subito una ricaduta durante la fase di missaggio.[92] Alla fine è stato ammesso alla Promises Rehabilitation Clinic di Malibu dal manager della band Seppo Vesterinen.[92] Durante il periodo in rehab gli HIM hanno pubblicato l'album Screamworks: Love in Theory and Practice, il primo registrato con Valo completamente sobrio.[93] Da allora Valo ha avuto una ricaduta, ma ha detto che cerca di bilanciare il suo bere, affermando: "Sono un ragazzo on-off. Se bevo, bevo per lunghi periodi di tempo, e se non bevo non bevo nulla."[94]

Tatuaggi[modifica | modifica wikitesto]

Valo è noto per avere diversi tatuaggi: ha un totale di cinque "heartagram", uno sul retro del collo, uno sulla parte inferiore dello stomaco, uno attorno al capezzolo sinistro, uno sulla parte inferiore della schiena, fatto per assomigliare a un esagramma, e uno sulla sua gamba destra, a formare un cappello a cilindro su uno scettro di un papa con un la testa dell'astronauta, chiamato "Cosmic Pope".[55][95] L'heartagram attorno al capezzolo sinistro di Valo è stato fatto dalla tatuatrice Kat Von D per coprire l'iniziale di una ex fidanzata.[96] Il braccio sinistro di Valo è coperto da un tatuaggio a manica intera, mentre il suo braccio destro ha ritratti di Timo K. Mukka, Charles Baudelaire e Charles Bukowski.[95][97] Sul polso destro ha un cuore circondato da lettere e sul bicipite un monogramma di Venus Doom, oltre a una clessidra e un occhio con un teschio all'interno della pupilla.[55][98]

Dopo essersi fidanzato con Jonna Nygrén, Valo ha tatuato la lettera "J" sul suo anulare sinistro.[99][100] Sul petto ha un ritratto di Maya Deren e sullo stomaco un ritratto di Klaus Kinski che si succhia il pollice, mentre giace su una donna nuda.[95][98] Sulla schiena ha gli occhi di Edgar Allan Poe, eseguiti da Kat Von D e dal suo allora marito Oliver Peck.[97] Nella parte bassa della schiena, Valo ha la lettera estone per "notte", che condivide con suo fratello,[55] la lettera ha anche un segno meno all'interno di una dieresi, che è stato fatto come omaggio al cantante dei Type O Negative Peter Steele.[55] Sulla sua gamba sinistra, Valo ha anche un simbolo egiziano che indica la "fiamma".[55]

Capacità artistiche e influenze[modifica | modifica wikitesto]

Ville Vallo in un concerto a Manchester nel 2017

Ville Valo è il principale compositore dei brani degli HIM e le sue canzoni trattano in gran parte il tema dell'amore.[101] Parlando del suo songwriting, Valo ha dichiarato: "Non sapevo come affrontare il mondo, poi ho trovato uno strumento e attraverso questo ho capito che sono in grado di affrontare un po' meglio il mondo e i suoi mali".[102] In termini di testi, Valo ha affermato che "mi sembra che non ci sia argomento più importante per una canzone che non le relazioni: è l'unica cosa che mi tocca"."[101] Prende anche ispirazione dalla letteratura, spiegando che "come un ragazzo che scrive canzoni, mi entusiasmo di un'idea, di un libro o di una frase. Non mi eccito necessariamente per l'intera opera di Tolkien, mi eccito solo per gli Uruk-hai, solo un piccolo dettaglio che mi fa andare in overdrive".[93] Valo e il resto degli HIM hanno indicato la loro musica come "Love metal", la cui idea era combinare elementi più melodici e malinconici, con influenze più pesanti, come Black Sabbath e Type O Negative.[7][103] Valo ha descritto la musica degli HIM come "musica rock sentimentale e incisiva".[104]

Fra le sue influenze musicali e non, Valo ha citato Black Sabbath, Type O Negative,[7][105][106] Neil Young,[106] The Sisters of Mercy, Fields of the Nephilim,[107] Johnny Cash, Depeche Mode,[108] Elvis Presley, Rauli "Badding" Somerjoki e Tapio Rautavaara.[109][110] Come influenze per i testi, ha citato Edgar Allan Poe, H.P. Lovecraft, Timo K. Mukka, Charles Baudelaire e Charles Bukowski,[95][97][111] oltre a Austin Osman Spare, Maya Deren e Shigeo Fukuda.[112][113] Possiede un tipo di voce baritonale con un'estensione di cinque ottave, ed è stato riconosciuto da VVN Music per possedere la più alta gamma vocale di qualsiasi cantante conosciuto nella musica popolare.[114][115] È stato inoltre classificato al numero 80 nella classifica Top 100 Metal Vocalists of All Time.[116] Nel 2004 e 2005, ha ricevuto rispettivamente il Golden God Award e l'Icon Award, al Metal Hammer Golden Gods Awards.[117][118]

Concerto degli HIM; sullo sfondo è ben visibile l'Heartagram, creato da Ville Valo nel suo ventesimo compleanno

Al suo ventesimo compleanno Valo ha creato l'heartagram, che ha usato come simbolo grafico degli HIM,[72]: si tratta di una combinazione di un cuore e un pentagramma pensato per rappresentare la contrapposizione tra "il morbido e il duro, il maschio e la femmina, lo yin e lo yang".[119][120] Musicalmente il cuore è anche pensato per rappresentare il lato più morbido della band, mentre il pentagramma trasmette gli elementi più pesanti del loro suono.[120] Valo ha dichiarato che l'heartagram "è probabilmente la cosa migliore che abbia mai visto", che "vale molto di più dei soldi" e che è "più grande della nostra band".[72]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

HIM[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli HIM.

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Ville Valo & The Agents[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - Orpolapsi kiurun

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Daniel Lioneye[modifica | modifica wikitesto]

The 69 Eyes[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - Wrap Your Troubles in Dreams (backing vocals in Call Me e Broken Man)
  • 1999 - Wasting the Dawn (backing vocals in Lay Down Your Arms, Wasting the Dawn, Lazarus Heart e All-American Dream)
  • 2000 - Blessed Be (backing vocals in The Chair e Angel on My Shoulder)
  • 2002 - Paris Kills (backing vocals in Betty Blue, Stigmata e Still Waters Run Deep)
  • 2004 - Devils (backing vocals in Beneath the Blue)

Neljä Ruusua[modifica | modifica wikitesto]

Agents[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - Laulava Sydän (voce solista in Paratiisi, Jykevää on rakkaus e Ikkunaprinsessa)

Tehosekoitin[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - Freak Out (backing vocals in Laura)

AA.VV.[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - Tuomarin todistajat (voce solista in Valo yössä)
  • 2006 - Synkkien laulujen maa (voce solista in Kun minä kotoani läksin e duetto in Täällä Pohjantähden alla)
  • 2008 - Roadrunner United: The Concert (voce solista in Black No.1)

Five Fifteen[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - Death of a Clown (backing vocals in The Prostitute, Season of the Witch e Sweet Little Dreamer)

The Skreppers[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - Hedonis Hellcats (backing vocals in TV Ass e She's Not Mine)
  • 2004 - Call of the Trash (backing vocals in Doktor Goodfeel, Let's Die Together Sheena, Jesus Saved My Sexlife e Shake it Baby)

The Mission[modifica | modifica wikitesto]

Lowe Motor Corporation[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 - Saturnalia (backing vocals in Love Me)

Apocalyptica[modifica | modifica wikitesto]

The Bloodhound Gang[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 - Hefty Fine (duetto in Something Diabolical)

Jeff Walker und Die Fluffers[modifica | modifica wikitesto]

Isabelle's Gift[modifica | modifica wikitesto]

Cradle Of Filth[modifica | modifica wikitesto]

Natalia Avelon[modifica | modifica wikitesto]

Manna[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 - Sister (duetto in Just For Tonight)

Save Nuta[modifica | modifica wikitesto]

Anathema[modifica | modifica wikitesto]

Lullacry[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 - Legacy 1998-2014 (voce solista in Whisper in the Chaos '97)

Teho Majamäki[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 - Travelogue (voce solista in Lusifer)

MGT[modifica | modifica wikitesto]

Andy McCoy[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 - Xmas Song (duetto)

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

MZ[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - Cimmerica

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Asphalto (1998) (nella parte di "Lippumies")
  • CKY 3 (2001) (nella parte di se stesso)
  • Haggard: The Movie (2003) (nella parte di se stesso)
  • Viva La Bam (2003-2005) (nella parte di se stesso)
  • 411 Productions Presents: 61: The Bam Issue (2004) (nella parte di se stesso)
  • Jackass Number Two (2006) (nella parte di se stesso)
  • Bam Margera Presents: Where the ♯$&% Is Santa? (2008) (nella parte di se stesso)
  • Madagascar 2 (2008) (doppiatore di "Moto Moto" nella versione in lingua finlandese)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ HIM | Recensioni | Rockline.it Archiviato il 2 giugno 2010 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) Ville Valo, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ Gianni Della Cioppa, 2010, p. 52.
  4. ^ a b Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.9. WSOY
  5. ^ a b c Ville Valo interviewed by Shockhound in 2010., su YouTube. URL consultato l'11 giugno 2016.
  6. ^ Ville Valo - MAD TV Studios, Greece, 2003, YouTube. URL consultato l'11 luglio 2016.
  7. ^ a b c Ville Valo Interviewed in 2013 by MusicInterviewCorner, YouTube, 23 ottobre 2013. URL consultato il 12 giugno 2016.
  8. ^ a b c d e f Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 11, Metal Hammer.
  9. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 13, Metal Hammer.
  10. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.12. WSOY
  11. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.16. WSOY
  12. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.20. WSOY
  13. ^ Ville Valo interviewed by SubTV in 2003, YouTube. URL consultato il 12 giugno 2016.
  14. ^ Kova kuume kaatoi Ville Valon ennen Linnan juhlia, Ilta-Sanomat, 30 ottobre 2006. URL consultato il 9 agosto 2017.
  15. ^ Ville Valo Linnaan - yksin, Ilta-Sanomat, 6 dicembre 2006. URL consultato il 10 giugno 2016.
  16. ^ Ville Valo on suurin seksisymboli, Ilta-Sanomat, 20 gennaio 2004. URL consultato l'11 giugno 2016.
  17. ^ Exclusive Interview: HIM’s Ville Valo On Being Voted The Hottest Dude in Hard Rock and Metal, Revolver, 11 novembre 2011. URL consultato il 1º aprile 2017.
  18. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 20, Metal Hammer.
  19. ^ a b Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.23. WSOY
  20. ^ Greatest Lovesongs Vol. 666 album sleeve notes.
  21. ^ a b Discography HIM, FinnishCharts.com. URL consultato il 7 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2009).
  22. ^ a b HIM Discography, Musiikkituottajat. URL consultato il 9 giugno 2016.
  23. ^ a b (DE) Chartverfolgung / HIM / Longplay, Musicline.de. URL consultato il 7 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2012).
  24. ^ (DE) Discographie HIM, AustrianCharts.at. URL consultato il 7 febbraio 2009.
  25. ^ a b c IFPI - Tilashot - Kulta- ja platinalevyt, IFPI.fi. URL consultato il 7 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2012).
  26. ^ David Roberts, British Hit Singles & Albums, 19th, London, Guinness World Records Limited, 2006, p. 239, ISBN 1-904994-10-5.
  27. ^ a b H.I.M. > Charts & Awards > Billboard Albums, allmusic.com. URL consultato il 7 febbraio 2009.
  28. ^ a b Template:Cite certification
  29. ^ HIM myi kultaa USA:ssa, MTV3, 28 settembre 2006. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  30. ^ a b Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 10, Metal Hammer.
  31. ^ Drummer GAS LIPSTICK Quits HIM, su Blabbermouth, 27 gennaio 2015. URL consultato il 9 giugno 2016.
  32. ^ HIM's VILLE VALO Talks New Drummer, Upcoming Studio Album, su Blabbermouth, 15 agosto 2015. URL consultato il 9 giugno 2016.
  33. ^ Uutispommi: HIM ilmoittaa lopettavansa uransa – jäljellä on jäähyväiskiertue, ja sitten se on siinä, su Soundi, 5 marzo 2017. URL consultato il 5 marzo 2017.
  34. ^ HIM lopettaa 26 vuoden jälkeen – massiivinen jäähyväiskiertue julki, su Ilta-Sanomat, 5 marzo 2017. URL consultato il 5 marzo 2017.
  35. ^ HIM TO BID FAREWELL AT TAVASTIA CLUB ON NEW YEAR’S EVE, Tiketti, 7 agosto 2017. URL consultato il 7 agosto 2017.
  36. ^ a b c d e f g h i j k Ville Valo interviewed by Jussi 69 on Radio Rock, April 29, 2016, YouTube. URL consultato il 10 giugno 2016.
  37. ^ The 69 Eyes & Ville Valo Making Of Wasting The Dawn, YouTube. URL consultato il 5 luglio 2016.
  38. ^ Freak Out album sleeve notes.
  39. ^ Tuomarin todistajat album sleeve notes.
  40. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.185. WSOY
  41. ^ FIVE FIFTEEN: Death Of A Clown, su Soundi, August 2001. URL consultato il 30 novembre 2016.
  42. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.265. WSOY
  43. ^ "Love Me" Review, su Imperiumi. URL consultato il 4 settembre 2017.
  44. ^ ROADRUNNER UNITED Concert: Classic Songs To Be Performed Tonight Revealed!, su Blabbermouth, 15 dicembre 2005. URL consultato il 14 giugno 2016.
  45. ^ Former CARCASS Frontman JEFF WALKER: Solo Album Delayed, su Blabbermouth, 24 gennaio 2006. URL consultato il 1º luglio 2016.
  46. ^ Synkkien laulujen maa kultakantaan, MTV3, 7 dicembre 2006. URL consultato l'11 giugno 2016.
  47. ^ ANATHEMA's CAVANAGH Performs With H.I.M. Singer In Finland, su Blabbermouth, 12 agosto 2006. URL consultato il 14 luglio 2016.
  48. ^ H.I.M. Frontman Sings ANATHEMA's 'Inner Silence': Video Available, su Blabbermouth, 15 agosto 2006. URL consultato il 14 luglio 2016.
  49. ^ Ville Valo duetoi saippuatähden kanssa, Ilta-Sanomat, 18 gennaio 2007. URL consultato il 10 giugno 2016.
  50. ^ Template:Cite certification
  51. ^ H.I.M. Frontman Guests On MANNA Album; Audio Available, su Blabbermouth, 21 maggio 2007. URL consultato il 28 giugno 2016.
  52. ^ Ville Valon Save Nuta -single luovutettiin valtuutetuille, su Blabbermouth, 5 novembre 2008. URL consultato il 4 agosto 2017.
  53. ^ Ville Valo interviewed by PitCam.TV, YouTube, 27 gennaio 2010. URL consultato il 10 giugno 2016.
  54. ^ SWRMX album sleeve notes.
  55. ^ a b c d e f Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 31, Metal Hammer.
  56. ^ Cimmerica album sleeve notes.
  57. ^ LULLACRY To Release Farewell Compilation 'Legacy 1998-2014'; Final Shows Announced, su Blabbermouth, 12 aprile 2014. URL consultato il 1º luglio 2016.
  58. ^ HIM Frontman VILLE VALO's Solo Project RAMBO RIMBAUD Performs At HELLDONE Festival (Video), su Blabbermouth, 11 gennaio 2015. URL consultato il 12 giugno 2016.
  59. ^ HIM-superprojekti kasasi vaihteeksi rivinsä – Kuvasetti nähtävissä, su Soundi, 31 dicembre 2014. URL consultato il 29 giugno 2016.
  60. ^ HIM's VILLE VALO Sings ABBA's 'Knowing Me Knowing You': Official Video Premiere, su Blabbermouth, 14 aprile 2016. URL consultato il 10 giugno 2016.
  61. ^ Ville Valo laulaa suomeksi legendaarisen levy-yhtiön juhlavuoden kunniaksi, MTV3, 4 luglio 2016. URL consultato il 4 luglio 2016.
  62. ^ Olet mun kaikuluotain – Ville Valon single sai musiikkivideon, su Soundi, 11 luglio 2016. URL consultato l'11 luglio 2016.
  63. ^ Ville Valo - "Olet mun kaikuluotain", Musiikkituottajat. URL consultato il 24 luglio 2016.
  64. ^ The Mission new album, “Another Fall From Grace” released 30th September 2016, su themissionuk.com, 12 agosto 2016. URL consultato il 23 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2016).
  65. ^ Joulumarkkinoille luvassa herkkua: Andy McCoy ja Ville Valo yhdistivät voimansa studiossa, su Iltalehti, 23 novembre 2016. URL consultato il 23 novembre 2016.
  66. ^ HIM's VILLE VALO Guests On Christmas Single From Ex-HANOI ROCKS Guitarist ANDY MCCOY, su Blabbermouth, 6 dicembre 2016. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  67. ^ Emma-gaalan yllättäjä! Ville Valo palkittiin vuoden musiikkivideosta, MTV3, 4 febbraio 2017. URL consultato il 24 febbraio 2017.
  68. ^ HIM jättää jäähyväiset, Ville Valo ei - ryhtyi avaruuspelin muusikoksi, Iltalehti, 31 marzo 2017. URL consultato il 1º aprile 2017.
  69. ^ Haastattelu: Kotimainen scifi-peli Downward Spiral: Horus Station kumartaa Dead Spacen suuntaan – Ville Valo vastaa soundtrackista, Muropaketti, 4 settembre 2018. URL consultato il 4 settembre 2018.
  70. ^ HIM: Ville Valo torna con un nuovo progetto, su metalitalia.com, 31 agosto 2018. URL consultato il 14 novembre 2018.
  71. ^ a b Ville Valo -Filmography, su IMDb. URL consultato il 12 giugno 2016.
  72. ^ a b c d HIM - Wikipedia: Fact or Fiction?, YouTube. URL consultato il 12 giugno 2016.
  73. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape - Fanpack magazine, Metal Hammer, p. 23.
  74. ^ a b Rakastunut Ville Valo: ”En ole koskaan löytänyt elämääni balanssia”, Me Naiset, 5 febbraio 2017. URL consultato il 1º aprile 2017.
  75. ^ Helsingin erikoisin koti? Ville Valo myy tornitalonsa – kuvat!, 7 päivää, 15 ottobre 2015. URL consultato l'11 giugno 2016.
  76. ^ a b Muistatko Ville Valon ex-kihlatun Jonna Nygrénin - tältä hän näyttää nyt!, Ilta-Sanomat, 18 aprile 2015. URL consultato l'11 giugno 2016.
  77. ^ Lehti: Ville Valon suhde paljastui, MTV3, 5 febbraio 2010. URL consultato il 22 luglio 2016.
  78. ^ Täällä Ville Valo lempii pariisilaista mallikaunotartaan - kuvat!, 7 päivää, 1º marzo 2012. URL consultato l'11 giugno 2016.
  79. ^ Ville Valo kieltää kihlautumishuhut: Vasta kun daami ylipuhuu, MTV3, 7 luglio 2013. URL consultato il 22 luglio 2016.
  80. ^ Ville Valo ja mallirakas: ero!, 7 päivää, 23 aprile 2015. URL consultato l'11 giugno 2016.
  81. ^ Seiska: Ville Valo viihtyy parikymppisen huippumallin seurassa - kiihkeää pusuttelua Helsingin yössä, Iltalehti, 15 settembre 2016. URL consultato il 15 settembre 2016.
  82. ^ Ville Valo ensimmäisessä yhteiskuvassa uuden rakkaansa kanssa!, Me Naiset, 18 febbraio 2017. URL consultato il 1º aprile 2017.
  83. ^ Ville Valo PV Fan Q&A, YouTube. URL consultato il 10 giugno 2016.
  84. ^ Ville Valo interview in the Netherlands 2008, YouTube. URL consultato il 22 luglio 2017.
  85. ^ Juho K. Juntunen (2002). "HIM - Synnin viemää" p.14. WSOY
  86. ^ Ville Valo humalassa keikalla, Ilta-Sanomat, 18 novembre 2004. URL consultato l'11 giugno 2016.
  87. ^ MTV3: Ville Valo kommentoi keikkakohua: 'Tuli juotua liikaa olutta', Ilta-Sanomat, 30 dicembre 2012. URL consultato l'11 giugno 2016.
  88. ^ Ville Valo: Yritin itsemurhaa, Ilta-Sanomat, 15 ottobre 2002. URL consultato l'11 giugno 2016.
  89. ^ a b H.I.M. Frontman Victim Of Drug-Assisted Robbery, su Blabbermouth, 2 dicembre 2005. URL consultato il 14 luglio 2016.
  90. ^ H.I.M. Frontman Arrested For Threatening To Kill Neighbor, su Blabbermouth, 9 febbraio 2006. URL consultato il 28 giugno 2016.
  91. ^ H.I.M. Frontman Talks About Recent Arrest, su Blabbermouth, 27 febbraio 2006. URL consultato il 28 giugno 2016.
  92. ^ a b c d e Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 21, Metal Hammer.
  93. ^ a b HIM - Loud Legacy documentary, YouTube, 25 febbraio 2015. URL consultato il 9 giugno 2016.
  94. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 23, Metal Hammer.
  95. ^ a b c d Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 29, Metal Hammer.
  96. ^ Tatuointitarinoiden Kat Von D ja Ville Valo rakastumassa?, Voice.fi, 18 marzo 2010. URL consultato il 1º aprile 2017.
  97. ^ a b c Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 30, Metal Hammer.
  98. ^ a b Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 28, Metal Hammer.
  99. ^ Tutuilla suomalaisilla lukuisia rakkaustatuointeja, MTV, 29 maggio 2012. URL consultato il 16 marzo 2017.
  100. ^ Ville Valo talk about his tattoos, YouTube. URL consultato il 16 marzo 2017.
  101. ^ a b Ville Valo interviewed by Jussi 69 on Radio Rock, November 5, 2012, su YouTube. URL consultato il 13 giugno 2016.
  102. ^ Ville Valo interview from Digital Versatile Doom, su YouTube. URL consultato il 13 giugno 2016.
  103. ^ Ville Valo Interviewed in 2003, YouTube, 23 ottobre 2013. URL consultato il 10 giugno 2016.
  104. ^ Ville Valo Interviewed in 2013 by YouRock.tv, YouTube, 15 ottobre 2013. URL consultato il 10 giugno 2016.
  105. ^ Ville Valo interview 2007, YouTube, 29 settembre 2010. URL consultato il 13 novembre 2012.
  106. ^ a b Erin Broadley, An Interview With Ville Valo, Suicidegirls.com, 18 ottobre 2004. URL consultato il 13 novembre 2012.
  107. ^ Sonic Seducer Interview part two, YouTube, 20 luglio 2007. URL consultato il 13 novembre 2012.
  108. ^ INTERVIEW – VILLE VALO OF HIM, crypticrock.com, 1º settembre 2013. URL consultato il 17 aprile 2017.
  109. ^ Ville Valon arkistot avautuivat, Iltalehti, 31 ottobre 2006. URL consultato il 17 aprile 2017.
  110. ^ Rokkari Ville Valo paljasti yllättävän puolensa: Fanittaa suuria iskelmätähtiä, Iskelmä.fi, 17 febbraio 2017. URL consultato il 30 giugno 2017.
  111. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 33, Metal Hammer.
  112. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 35, Metal Hammer.
  113. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 37, Metal Hammer.
  114. ^ Jen Cray, Ville Valo review, Ink19.com, 3 novembre 2005. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  115. ^ Digging Deeper: Axl Rose is NOT the Singer With the Widest Range ~ VVN Music, in vintagevinylnews.com.
  116. ^ Hit Parader's Top 100 Metal Vocalists of All Time – HearYa – Indie Music Blog, Hearya.com, 4 dicembre 2006. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  117. ^ METAL HAMMER AWARDS ANNOUNCED, MADNESS ENSUES, Bravewords.com, 9 giugno 2004. URL consultato il 23 aprile 2017.
  118. ^ BLACK SABBATH, SLIPKNOT, MOTÖRHEAD Honored At GOLDEN GODS AWARDS: Photos Available, Blabbermouth.net, 14 giugno 2005. URL consultato il 23 aprile 2017.
  119. ^ Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 76, Metal Hammer.
  120. ^ a b Metal Hammer Presents HIM: Tears On Tape -Fanpack magazine - pg. 77, Metal Hammer.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6112574 · ISNI (EN0000 0000 7875 9755 · LCCN (ENn2015020533 · GND (DE133075400 · WorldCat Identities (ENn2015-020533