Villa Verucchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villa Verucchio
frazione
Villa Verucchio – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Rimini-Stemma.png Rimini
ComuneVerucchio-Stemma.png Verucchio
Territorio
Coordinate44°00′19″N 12°26′12″E / 44.005278°N 12.436667°E44.005278; 12.436667 (Villa Verucchio)Coordinate: 44°00′19″N 12°26′12″E / 44.005278°N 12.436667°E44.005278; 12.436667 (Villa Verucchio)
Altitudine91 m s.l.m.
Abitanti5 567 (2007)
Altre informazioni
Cod. postale47826
Prefisso0541
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villa Verucchio
Villa Verucchio

Villa Verucchio (La Vèlla d'Vròcc in dialetto romagnolo) è una frazione del comune di Verucchio, adagiata sulla riva destra del fiume Marecchia a 91 m s.l.m.

L'abitato sorge lungo il corso della Marecchiese, 4 km ai piedi del capoluogo comunale e 14 km a sud di Rimini. Conta circa 5.500 abitanti e costituisce di gran lunga il nucleo abitativo più popoloso del comune malatestiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Villa si sviluppò in epoca moderna, in qualità di avamposto commerciale di Verucchio, nel corso del XIX secolo. Il nucleo storico è costituito da alcune borgate di proporzioni alquanto ridotte, in prossimità dell'incrocio fra la Marecchiese e la Via di Mezzo. Poche decine di metri più a valle sorge l'antica stazione ferroviaria, che anche oggi rappresenta il riferimento principale per il trasporto pubblico. Sempre nelle vicinanze dell'abitato antico si trova Casa Zanni, storica locanda (dal 1919) che ha fatto di Villa una tradizionale tappa di passaggio per commercianti, viaggiatori, escursionisti durante tutto il '900.

Aspetto odierno[modifica | modifica wikitesto]

Villa Verucchio ha conosciuto uno sviluppo apprezzabile a partire dal dopoguerra e presenta oggi un aspetto moderno e dinamico. È fertile centro agricolo (viti, oliveti), artigianale (tipografie, oleifici) e industriale (macchinari per la lavorazione del legno, mobilifici, calzaturifici, produzione di materiali edili, laminati). Sono inoltre presenti tutti i servizi principali e un polo scolastico, tanto da aver prodotto un'inversione - negli ultimi decenni - del rapporto di attrazione col capoluogo comunale.
L'edilizia residenziale è oggi particolarmente fiorente e risente di un processo di urbanizzazione succedaneo a quello di Rimini, atteggiandosi come estrema propaggine del suo hinterland. Frequente è infatti il decentramento dei nuovi nuclei familiari nella località, come negli altri paesi che sorgono lungo il tratto romagnolo della Marecchiese.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il Convento francescano dei frati minori[modifica | modifica wikitesto]

Nel paese sorge il convento francescano dei Frati Minori, fondato da san Francesco nel 1213 sui resti di un antico dormitorio, dove il santo si fermò discendendo la Valmarecchia dopo aver ricevuto a San Leo, da messer Orlando de' Cattani della Chiusi, la donazione del Monte della Verna. Il più antico documento che cita questo monastero è il testamento di Malatesta da Verucchio del 1311; di fatto, si tratta della più antica fondazione della Provincia Francescana di Bologna. Vicino sgorgano acque curative che la leggenda vuole fatte scaturire dal santo.

Secondo la tradizione Francesco avrebbe compiuto in zona alcuni miracoli ed avrebbe piantato e fatto rinverdire il suo secco bordone di cipresso: l'albero è un vero e proprio monumento (7,5 m di diametro e 25 m di altezza) che i botanici, in singolare accordo con le fonti tradizionali, ritengono vecchio di almeno 700 anni. Ben presto il piccolo dormitorio fu trasformato in convento, affiancato da una chiesa dedicata alla Santa Croce, tuttora esistente.

La chiesa ha un bel portale trecentesco. Il vasto interno neoclassico presenta un raffinato coro rinascimentale intarsiato. Sulla parete di sinistra è dipinto un affresco che rappresenta la Crocifissione appartenente alla scuola giottesca riminese (prima metà del XIV secolo). Sopra il presbiterio è appeso un Crocifisso ligneo di scuola giuntesca della fine del XIII secolo.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Gran Premio Primavera Go&Fun

A Villa Verucchio si disputa il Gran Premio Primavera Go&Fun, noto anche come Memorial Daniela Ferrini, Marco Manfroni, Devis Mancini, corsa in linea maschile di ciclismo su strada riservata alla categoria Under 23[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G.P. Primavera Go&Fun - Memorial Daniela Ferrini, Marco Manfroni, Devis Mancini, Museociclismo.it. URL consultato il 5 ottobre 2014.