Villa Turco, Zamboni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villa Turco, Zamboni
Villa Turco Zamboni.jpg
Ingresso della villa
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto Veneto
LocalitàNegrar
IndirizzoArbizzano
Coordinate45°29′36.29″N 10°56′32.96″E / 45.493413°N 10.942489°E45.493413; 10.942489Coordinate: 45°29′36.29″N 10°56′32.96″E / 45.493413°N 10.942489°E45.493413; 10.942489
Informazioni
CondizioniIn uso
CostruzioneXVI secolo

La Villa Turco, Zamboni è una villa veneta risalente al XVI secolo . Essa si trova nel comune di Negrar (in località Arbizzano), in Valpolicella, nella provincia di Verona.

Il palazzo presenta un corpo mediano di altezza leggermente maggiore rispetto a quelli laterali. Al piano terra è presente uno spazioso portico a tre arcate a tutto sesto

Fu oggetto di restauri diretti dal sopraintendente Antonio Avena che attribuì alcuni affreschi a Battista del Moro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierpaolo Brugnoli e Sandrini Arturo, L'architettura a Verona nell'età della Serenissima, Verona, Edizioni B.P.V., 1988, ISBN non esistente.
  • Pierpaolo Brugnoli e Sandrini Arturo, L'architettura a Verona dal periodo napoleonico all'età contemporanea, Verona, Edizioni B.P.V., 1994, ISBN non esistente.
  • Mario Luciolli, Ville della Valpolicella, Verona, Jago edizioni, 2008, ISBN 9788889593097.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]