Villa Roccabruna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Roccabruna
Blevio - Hotel CastaDiva.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàBlevio
IndirizzoVia Caronti, 69
Coordinate45°50′57.79″N 9°06′34.37″E / 45.849387°N 9.109548°E45.849387; 9.109548
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Usoalbergo

Villa Roccabruna è situata a Blevio, in provincia di Como. Edificata nel 1906 [1] al posto di dimora della cantante lirica Giuditta Pasta - villa Roda, demolita nel 1904, luogo in cui il compositore Vincenzo Bellini scrisse le sue due opere più famose: La Sonnambula e la Norma.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Villa Roccabruna venne costruita nel 1906[1] per Wild, industriali torinesi, al posto di Villa Roda, che fu demolita per fare spazio ad un nuovo edificio residenziale, progettato in stile neorinascimentale dall'architetto Carlo Formenti.[3] La risistemazione del giardino fu curata dall'architetto torinese Roda.[3]

Durante la seconda metà del XX Secolo la vista visse tempi altalenanti che alla fine la ridussero quasi allo stato di rudere. È stata in seguito ristrutturata e ospita un hotel.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La villa si sviluppa su due piani, sormontati da una terrazza terminante con un'altana.[3] Il piano superiore è intonacato, mentre il basamento e il pianterreno presentano pietre a vista (serizzo nella parte inferiore, calcare di Sarnico in quella superiore).[3]

Internamente, la villa conserva dipiniti di Achille Beltrame e una scalinata ovale in marmo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Mario Belloni, Renato Besana e Oleg Zastrow, Castelli basiliche e ville - Tesori architettonici lariani nel tempo, a cura di Alberto Longatti, Como - Lecco, La Provincia S.p.A. Editoriale, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]