Villa Migliavacca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Migliavacca
Villa Migliavacca (Introbio, LC).JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàIntrobio
IndirizzoVia Vittorio Emanuele II, 14
Coordinate45°58′26.08″N 9°27′13.96″E / 45.973911°N 9.453879°E45.973911; 9.453879Coordinate: 45°58′26.08″N 9°27′13.96″E / 45.973911°N 9.453879°E45.973911; 9.453879
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1911-1914
Realizzazione
ArchitettoUlderico Bottoli
ProprietarioComune di Introbio
CommittenteAntonio Migliavacca

Villa Migliavacca, anche nota come Villa Clementina, è la sede del municipio di Introbio, in provincia di Lecco.

Fu progettata dall'architetto Ulderico Bottoli di Milano per volere di Antonio Migliavacca e costruita tra il 1911 e il 1914 con uno stile che riprendeva quello del Quattrocento milanese e in particolare il Castello Sforzesco. L'edificio si presenta con un aspetto formale e una commistione di elementi rinascimentali e medievali che lo rendono simile a un castello immerso in un ampio giardino.

La villa, ad eccezione della torre posta sul lato settentrionale, presenta un volume unitario con decorazioni a graffito raffiguranti prevalentemente motivi geometrici e lineari. Le facciate sono in pietra nella parte bassa e laterizio in quella superiore.

Il giardino è caratterizzato da una lunga scala coperta e dall'alto muro di cinta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • I Monumenti, su comune.introbio.lc.it, Comune di Introbio. URL consultato il 13 settembre 2017.
  • Villa Migliavacca, su lombardiabeniculturali.it, Sistema Informativo Regionale dei Beni Culturali (SIRBeC) – Regione Lombardia. Modifica su Wikidata
Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura