Villa Manin-Kechler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Manin-Kechler
Villa manin-kechler 01.JPG
Villa Manin-Kechler
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
LocalitàCodroipo
Indirizzofrazione San Martino
Coordinate45°55′12.95″N 12°59′29.36″E / 45.920264°N 12.991489°E45.920264; 12.991489Coordinate: 45°55′12.95″N 12°59′29.36″E / 45.920264°N 12.991489°E45.920264; 12.991489
Informazioni generali
CondizioniIn uso

Villa Manin-Kechler si trova nella frazione San Martino a Codroipo, in provincia di Udine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La villa appartenne alla famiglia veneziana Manin, che l'aveva eretta nel XVI secolo, con un borgo che si era sviluppato attorno. A metà del Seicento venne ceduta per avviare lo straordinario progetto della villa di Passariano. Passata ai Kechler, nel corso dell'Ottocento la barchessa occidentale venne trasformata in filanda. A quell'epoca, per migliorare la selezione dei bachi da seta, venne invitato a San Martino Louis Pasteur.

Un altro ospite illustre fu Ernest Hemingway, che vi soggiornò più volte, invitato dal conte Carlo, con il quale era solito andare a caccia e pesca nelle vicine valli di Caorle. Nel 1948 lo scrittore ebbe una passionale relazione con una baronessina diciannovenne di San Michele al Tagliamento Adriana Ivancich e nel 1954 tornò a San Martino per distrarsi dai postumi di un pauroso incidente aereo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo principale ha forma cubica, tagliato da due larghe barchesse laterali che incorniciano il giardino, oggi in stile neoclassico, con statue. Sul retro si estende un vasto parco.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]