VillaBanks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
VillaBanks
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenereHip hop
Reggaeton
Dirty rap
Periodo di attività musicale2018 – in attività
EtichettaVirgin Records, Universal Music Italia
Album pubblicati5
Studio5

VillaBanks, pseudonimo di Vieri Igor Traxler (Ravenna, 17 agosto 2000), è un rapper italiano.[1]

Nato a Ravenna, a causa del lavoro del padre ha trascorso la giovinezza traslocando più volte, tra la Svizzera, la Francia, Firenze (dove si è diplomato presso il liceo francese "Victor Hugo") e Milano; per un breve periodo ha vissuto anche a New York.[2][3] All'età di sei anni ha iniziato a suonare il sassofono, strumento che ha abbandonato quando si è appassionato alla musica rap all'età di quindici anni.[4]

Nel 2019 ha autopubblicato l'album di debutto Non lo so, certificato disco d’oro nel 2023. Una delle tracce, Candy, è diventata virale e ha marcato il suo primo ingresso nella classifica italiana, dove ha raggiunto il 79º posto.[5] È stata certificata disco di platino dalla Federazione Industria Musicale Italiana con oltre 70 000 unità vendute a livello nazionale.[6] Grazie al successo ottenuto, nell'aprile del 2020 il rapper ha firmato il suo primo contratto discografico con la Virgin Records, parte del gruppo della Universal Music Italia, su cui ha ripubblicato il secondo album Quanto manca.[7] El puto mundo, il terzo album, è uscito nel settembre successivo e ha prodotto un'altra hit disco di platino, Pasticche.[8]

Nel corso del 2021 VillaBanks ha collaborato con vari colleghi su tracce per i loro album, fra cui Madame (Mood), TY1 (Squali), Briga (Colpa dell'alcool) e Alfa (Sold out). Il suo quarto album, Filtri, è uscito nel maggio dello stesso anno ed è stato ristampato come Filtri + Nudo due mesi dopo. Ha raggiunto l'8ª posizione della Classifica FIMI Album, diventando la sua prima top ten,[9] ed è stato certificato disco d'oro con oltre 25 000 unità vendute.[10] Nel novembre successivo ha realizzato i suoi primi concerti come solista a Milano e Roma.[11]

Album in studio

[modifica | modifica wikitesto]
  • 2019 – Non lo so
  • 2020 – Quanto manca
  • 2020 – El puto mundo
  • 2021 – Filtri
  • 2022 – Sex Festival
  • 2023 – VillaBanks
  • 2022 – La filosofia
  • 2018 – 9 mesi
  • 2019 – Guadalajara (con Nerissima Serpe)
  • 2019 – M
  • 2019 – Pikachu
  • 2019 – Clique (con Thunder Mtfkka e Dedalo Chronicles)
  • 2019 – Mentirosa (con Linch)
  • 2019 – 18 anni
  • 2019 – Del (con Linch)
  • 2019 – Chupa chupa
  • 2019 – Voglia di te (con Brando Luis)
  • 2019 – Pego (con Linch)
  • 2020 – Zero amour (con Linch e Reizon)
  • 2020 – Plastica (con Linch e Reizon)
  • 2020 – Summer Drip (con Linch e Fri2)
  • 2020 – Beauty (con Slings)
  • 2020 – Vasca di squali (con Linch e Reizon)
  • 2021 – Dope (con Rayan e Intifaya)
  • 2021 – Il doc (con Linch e Reizon feat. Papa V)
  • 2021 – Martin Vettori - The Italian Dream (con Greg Willen e Guè)
  • 2021 – Perros (con Elilluminari)
  • 2021 – Porno (feat. Lil Kvneki & Il Genio)
  • 2021 – Rompo (feat. Boro Boro)
  • 2021 – Kush RMX (con J2Lasteu e 65Goonz)
  • 2021 – Amore Toxic (feat. Random)
  • 2022 – Il doc 2 (feat. Tony Effe e Gué Pequeno)
  • 2022 – La filosofia (con Linch)
  • 2022 – Sole di fine estate (con Linch)
  • 2022 – Jamaica (con Lil Kvneki e Linch)
  • 2022 - Barbie (con Bello Figo)
  • 2023 – Una vita (con Linch)
  • 2023 – Il doc 3 (con Tony Effe, gli Slings e MamboLosco)
  • 2023 – Giochi (con Drillionaire)
  • 2023 – Caramelo (con Shiva e Rvfv)
  • 2023 – Papaya
  • 2024 – Il doc 4 (con Ernia, Emis Killa e Niky Savage)

Come artista ospite

[modifica | modifica wikitesto]
  • 2021 – Bonita (Young Slash feat. VillaBanks & Demo)
  • 2021 – Su e giù (Niko Pandetta feat. VillaBanks)
  • 2022 – Estranei (Random feat. VillaBanks)
  • 2022 – El amor (Boro Boro feat. VillaBanks e Fred De Palma)
  • 2022 – Tête (Ava feat. Medy e VillaBanks)
  • 2023 – Offline (Il Tre feat. VillaBanks)
  • 2023 – Profesora (Rossella Essence feat. VillaBanks, Vegas Jones e Smeia)
  • 2023 – Chakachà (Disme feat. VillaBanks)
  • 2023 – My Lova (Slings feat. VillaBanks)
  • 2023 – Suave (Mikush feat. VillaBanks)
  • 2023 – Manette (Beatrice Quinta feat. VillaBanks)
  • 2023 – Mare d'inverno (Nerissima Serpe feat. Ariete e VillaBanks)
  • 2024 – Spingere (Il Pagante feat. VillaBanks)
  • 2024 – No Stress (Epoque feat. VillaBanks)
  • 2024 – Bacio di Giuda (Ava feat. Mida e VillaBanks)
  • 2024 - Tenerife (Skinny feat. VillaBanks)
  • 2024 – 3some (Rosa Chemical feat. VillaBanks)
  • 2024 – Vaniglia (Elmatadormc7 feat. VillaBanks e Boro)

Collaborazioni

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ Irene Mazzucco, Chi è VillaBanks? Età, peso, altezza e vita privata del cantante italiano, su idealia.it, 22 ottobre 2021. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  2. ^ Marta Blumi Tripodi, Villabanks, il rapper che ha trovato la libertà su PornHub, su rollingstone.it, Rolling Stone Italia, 29 settembre 2020. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  3. ^ VillaBanks: biografia, discografia e contatti ufficiali, su bohmagazine.it, Boh Magazine. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  4. ^ VILLABANKS: 7 CURIOSITÀ SUL RAPPER, su realrapitaliano.com. URL consultato il 17 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2022).
  5. ^ Classifica settimanale WK 5 (dal 24.01.2020 al 30.01.2020), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  6. ^ VillaBanks (certificazione), su FIMI. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  7. ^ VILLABANKS entra in Virgin Records e ripubblica l'album "Quanto Manca", su allmusicitalia.it, All Music Italia, 22 aprile 2020. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  8. ^ VillaBanks (certificazione), su FIMI. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  9. ^ Classifica settimanale WK 30 (dal 23.07.2021 al 29.07.2021), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  10. ^ VillaBanks (certificazione), su FIMI. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  11. ^ VillaBanks sarà in concerto a Roma e Milano a novembre, su news.mtv.it, MTV News, 26 ottobre 2021. URL consultato il 17 gennaio 2022.

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]