Viktor Platonovič Nekrasov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viktor Platonovič Nekrasov

Viktor Platonovič Nekrasov (in russo: Виктор Платонович Некрасов? Ascolta[?·info]; Kiev, 17 giugno 1911Parigi, 3 settembre 1987) è stato uno scrittore russo.Regista teatrale e architetto, dalla battaglia di Stalingrado, dove combatté in prima persona, trasse nel 1946 l'opera Le trincee di Stalingrado, realistica e antiretorica.

Nel 1954 con il romanzo Nella città natale si fece conoscere per un linguaggio narrativo molto simile a Cechov e ad Hemingway. Scrisse anche romanzi e racconti di impegno letterario e civile, come Kira Georgievna, del 1961, e vari libri dei suoi viaggi in Italia e negli USA.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Viktor Nekrasov, Nelle trincee di Stalingrado, Castelvecchi Editore, 2013. ISBN 9788876158537.
  • Viktor Nekrasov, Nella sua città, Feltrinelli editore, Milano 1955.
  • Viktor Nekrasov, Kira Geòrgievna, tr. it. di Claudio Massetti, Einaudi, Torino 1961 ("Poket Longanesi" n. 218, tr. it. C. Massetti, Longanesi, Milano 1969)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN24605760 · LCCN: (ENn83150824 · ISNI: (EN0000 0001 0879 2709 · GND: (DE118586904 · BNF: (FRcb119175275 (data)