Viano (Zibido San Giacomo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Viano
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitanaProvincia di Milano-Stemma.svg Milano
ComuneZibido San Giacomo-Stemma.png Zibido San Giacomo
Territorio
Coordinate45°21′43″N 9°05′34″E / 45.361944°N 9.092778°E45.361944; 9.092778 (Viano)Coordinate: 45°21′43″N 9°05′34″E / 45.361944°N 9.092778°E45.361944; 9.092778 (Viano)
Altitudine103 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
TargaMI
Nome abitantivianesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Viano
Viano

Viano è una cascina nelle campagne del comune italiano di Zibido San Giacomo, posta a ovest del centro abitato verso Noviglio. Ha costituito un comune autonomo fino al 1841.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Viano era un piccolo centro abitato del milanese costituito da un'unica cascina autonoma, e confinava con San Pietro Cusico a nord, Zibido San Giacomo ad est, Mandrugno a sud, e Noviglio ad ovest. Al censimento del 1751 la località fece registrare solo 65 residenti.

In età napoleonica, nel 1805, la popolazione era ancora ferma ad 80 unità, tante che nel 1809 il governo italiano decise di sopprimere il municipio ed annetterlo a Mandrugno,[2] località a sua volta unita a Binasco nel 1811; tutti i centri recuperarono comunque l'autonomia nel 1816, in seguito all'istituzione del Regno Lombardo-Veneto, seppur venendo spostati in Provincia di Pavia.[3]

Furono in seguito gli stessi governanti tedeschi a riconoscere la necessità di una razionalizzazione della rete amministrativa della zona, e quindi il municipio fu definitivamente soppresso dagli austriaci il 23 gennaio 1841, venendo annesso alla vicina Zibido San Giacomo.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dispaccio governativo 23 gennaio 1841
  2. ^ Decreto 4 novembre 1809 a
  3. ^ Notificazione 12 febbraio 1816
  4. ^ Comune di Viano

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]