Via Zanardi, 33

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Via Zanardi 33)
Jump to navigation Jump to search
Via Zanardi, 33
Via Zanardi, 33.png
PaeseItalia
Anno2001
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni1
Episodi24
Durata25 min
Rapporto4:3
Crediti
RegiaAntonello De Leo e Andrea Serafini
SoggettoNicola Alvau, Andrea Garello
Interpreti e personaggi
ProduttoreRosario Rinaldo
Prima visione
Dal28 gennaio 2001
Al15 maggio 2001
Rete televisivaItalia 1

Via Zanardi, 33 è stata una sitcom italiana trasmessa su Italia 1 dal 28 gennaio al 15 maggio 2001.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ambientata sotto le due Torri di Bologna, racconta le vicende di sei ventenni (3 ragazze e 3 ragazzi) che vivono nello studentato dell'università: il ventitreenne romano Mattia (Enrico Silvestrin) che suona in una band; il coetaneo parmense Ivan (Elio Germano), iscritto a Scienze Politiche; Stefano (Dino Abbrescia), originario di Monopoli, gay, laureando in Ingegneria, è l'anziano del gruppo dall'alto dei suoi 26 anni; la ventunenne Anneke (Antonia Liskova) arriva da Stoccolma, studia Lettere e ama l'Italia (e gli italiani) da quando vide a 13 anni un film con Mastroianni; la trevigiana ventiquattrenne Bea (Ginevra Colonna) risulta più matura della sua età, è impegnata socialmente e le mancano pochi esami per laurearsi in veterinaria; la ventenne milanese Francesca (Alessandra Bertin), detta Fra, è una supermondana al secondo anno del DAMS.

Tra gli altri personaggi ricorrenti: Leonardo (Alessandro Demcenko), fratello maggiore di Mattia e ragazzo di Fra, gestisce il Garage, il locale che funge da punto di ritrovo; Pier Maria (Max Galligani) e Bubba (Andrea Ottaviani); la romagnola ventenne Lucia (Sarah Felberbaum) è l'ex di Ivan che ricompare periodicamente nella sua vita.

Guest-stars[modifica | modifica wikitesto]

Cesare Cremonini (all'epoca cantante dei Lùnapop) interpreta il misterioso Gustavo nel secondo e ventiquattresimo episodio (nell'ultima puntata rispunta quale fantomatico agente di un gruppo musicale anni '70, gli Arizona Perizoma, formati dagli altri componenti dei Lùnapop, ovvero Nicola Balestri detto "Ballo" – il quale interpreta altresì Leopoldo, un aiutante di Leonardo nel nono e decimo episodio – Alessandro "Lillo" De Simone, Michele "Mike" Giuliani e Gabriele Gallassi); più di passaggio risultano Paola Barale, Paolo Brosio, Barbara D'Urso, Benito Urgu, Armando De Razza, Bruno Gambarotta, Lillo & Greg, Platinette, Andrea Roncato, Shel Shapiro, Beppe Signori, Dario Vergassola, Pali e Dispari, Luisa Corna ed Emanuela Grimalda.

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla di apertura, Donne in perizoma, è composta e cantata dai Lùnapop.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli episodi iniziano con il titolo "Si fa presto a dire...".

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 24 2001

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

La serie era stata ideata come risposta italiana alla serie televisiva Friends (il produttore Rosario Rinaldo aveva trascorso due mesi sul set della sit-com americana), senza tuttavia essere riuscita a emularla a livello di ascolti. Infatti è stata cancellata alla fine della prima stagione a causa dei bassi ascolti.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione