Verso sud (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Verso sud
Verso sud (film).JPG
una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1992
Durata88 min
Generedrammatico
RegiaPasquale Pozzessere
SoggettoPasquale Pozzessere
SceneggiaturaPasquale Pozzessere
ProduttorePasquale Pozzessere
FotografiaBruno Cascio
MontaggioCarlo Valerio
MusicheCorrado Rizza, Domenico Scuteri
ScenografiaCinzia Di Mauro
CostumiAnna Rita Piergotti
Interpreti e personaggi

Verso sud è un film del 1992 diretto da Pasquale Pozzessere, interpretato da Antonella Ponziani e Stefano Dionisi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roma. Paola è una ragazza madre appena uscita dal carcere; Eugenio è un giovane senzatetto dedito all'alcol. Il figlio di Paola si chiama Chicco, ed è un bimbo di pochi anni che vive in un istituto per minori dove la madre va a fargli visita. Nel frattempo Eugenio ruba in chiesa dalle cassette delle offerte per andare a divertirsi in discoteca. Viene però picchiato e rapinato nei bagni del locale dai complici di una ragazza che aveva finto di volersi appartare con lui. Una sera il ragazzo va alla mensa della Caritas e lì incontra Paola, che gli chiede se conosce un posto dove poter dormire. Eugenio la porta alla stazione dei treni, in un vagone in deposito nel quale è solito passare la notte. Lì i due fanno l'amore. Il mattino seguente si salutano dandosi appuntamento per la sera alla mensa. Eugenio cerca lavoro da un conoscente, che però lo caccia in malo modo, così decide di rivolgersi al prete della chiesa nella quale andava a rubare. L'uomo gli propone di dare una mano a un signore che si arrangia raccogliendo il cartone: Eugenio accetta. La sera si presenta alla Caritas, aspetta fino alla chiusura ma Paola non arriva. Allora si dirige sconsolato alla stazione, dove la incontra. Decide di portarla in un edificio sottoposto a sequestro che aveva notato nel pomeriggio. Spera così di aver trovato un posto migliore in cui vivere con la ragazza. Il loro legame sembra rafforzarsi, ma Paola è spaventata all'idea che le tolgano il figlio, e un giorno, rientrando a casa, Eugenio scopre che lei se ne è andata. Esce e incontra un amico che lo invita a bere in un bar. Più tardi, completamente ubriaco, va alla stazione e si accascia su un marciapiede. Al risveglio si accorge che gli hanno rubato le scarpe e torna nell'appartamento. Qui trova Paola che gli mostra il piccolo Chicco e gli racconta di come, per un caso fortuito, è riuscita a portarlo via dall'istituto.

Ben presto Eugenio si rende conto che restando nell'appartamento verrebbero scoperti, così ruba una macchina per andare, con quella che ormai considera la sua famiglia, da un amico giostraio in Puglia che può farli imbarcare clandestinamente per la Grecia. Arrivato a destinazione, dovendosi procurare i soldi necessari per il viaggio, dall'amico e da due suoi complici si fa coinvolgere in una rapina ad un supermercato. Il colpo sembra andare a segno senza ferimenti, nonostante una sparatoria. Eugenio, Paola e Chicco partono per Brindisi, dove li aspetta un uomo per nasconderli in un camion da imbarcare alla volta di Patrasso. Lungo la strada - però - si scopre che Eugenio nella rapina è stato ferito, ma rifiuta di farsi portare in ospedale. Ormai giunti a destinazione, il giovane, stremato chiede alla ragazza di fermare l'auto. Muove qualche passo e si accascia agonizzante ai piedi di un albero. Qui consegna i soldi a Paola e le dice a chi rivolgersi quando arriverà allo scalo merci, quindi muore. Paola e Chicco riescono a imbarcarsi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante si parli di Brindisi, il film è girato a Taranto e dintorni. In particolare si nota la consegna del bottino sotto il ponte di Punta Penna, mentre il protagonista muore presso lo stabilimento Ilva. Va ricordato che il film è l'opera prima di Pasquale Pozzessere, nativo di Lizzano (Taranto).[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda di Vito Attolini per Apulia film commission.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema