Verlicca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Verlicca
città
(HR) Vrlika
Verlicca – Veduta
Localizzazione
StatoCroazia Croazia
RegioneHRV Split-Dalmatia County COA.svg Spalatino-dalmata
Amministrazione
SindacoIvan Ćorić
Territorio
Coordinate43°53′N 16°20′E / 43.883333°N 16.333333°E43.883333; 16.333333 (Verlicca)Coordinate: 43°53′N 16°20′E / 43.883333°N 16.333333°E43.883333; 16.333333 (Verlicca)
Altitudine157 m s.l.m.
Superficie243 km²
Abitanti2 177 (31-03-2011, Censimento 2011)
Densità8,96 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale21236
Prefisso(+385) 021
Fuso orarioUTC+1
TargaST
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Verlicca
Verlicca
Verlicca – Mappa
Localizzazione della città di Verlicca nella regione spalatino-dalmata
Sito istituzionale

Verlicca[1][2] (in croato Vrlika) è una città di 2.159 abitanti della Croazia, appartenente alla regione spalatino-dalmata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la guerra per l'indipendenza della Croazia, Verlicca venne occupata dalle milizie serbe della Krajina e dall'Armata Popolare Jugoslava, all'arrivo delle quali gli abitanti di etnia croata abbandonarono in massa la città. Dopo l'Operazione Tempesta (in croato Oluja) del 1995, i croati riconquistarono la città e furono quindi gli abitanti serbi ad abbandonare la zona.

I patroni della città sono San Filippo apostolo e San Giacomo il Minore (3 maggio).

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

È situata nell'entroterra dalmata (Dalmatinska zagora) a circa 72 km da Spalato.

I centri abitati più importanti nelle vicinanze di Verlicca sono: Signo, Dernis e Tenin.

Località[modifica | modifica wikitesto]

La città di Verlicca è suddivisa in nove frazioni (naselja)[3] di seguito elencate. Tra parentesi il nome in lingua italiana, generalmente desueto.

  • Garjak (Gariak[2])
  • Ježević (Gesevich[2])
  • Koljane (Cogliane[2])
  • Kosore (Cossore[2])
  • Maovice (Maovizze[2])
  • Otišić (Ottissich[2])
  • Podosoje (Podossoje[2])
  • Vinalić (Vinalich[2])
  • Vrlika (Verlicca[2])

La popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2001 nel comune di Verlicca si contano 2.705 abitanti (959 nel paese), di cui il 92% sono croati; gli altri 8% appartengono a minoranze.

La presenza autoctona di italiani[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dalmati italiani, Esodo giuliano dalmata, Italiani di Croazia e Unione Italiana.

A Verlicca esisteva una piccola comunità di italiani autoctoni, che rappresentano una minoranza residuale di quelle popolazioni italiane che abitarono per secoli ed in gran numero, le coste dell'Istria e le principali città di questa, le coste e le isole della Dalmazia, e il Quarnaro, che erano territori della Repubblica di Venezia. La presenza di italiani autoctoni a Verlicca è scomarsa in seguito all'esodo giuliano dalmata, che avvenne dopo la seconda guerra mondiale e che fu anche cagionato dai "massacri delle foibe".

Verlicca fino all'inizio del XX secolo, come già accennato, ospitava nuclei italiani derivati da quelle famiglie venete che l'amministrazione della Repubblica di Venezia inviò qui come militari, architetti ed esponenti dell'amministrazione pubblica a controllare le frontiere con lo stato Ottomano. Un esponente di questa comunità, oggi scomparsa (sono presenti ancora nel 2011 nuclei italiani a Tenin, pochi km a Nordovest), fu il senatore Alessandro Dudan, autonomista e irredentista italiano in Dalmazia ed esponente del Partito Autonomista Dalmato (fine XIX-inizi XX Secolo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Usporedno Talijansko-Hrvatsko nazivlje mjestat ("Tabella comparativa italiano/croato dei toponimi") pubblicata su Fontes (ISSN 1330-6804 (WC · ACNP), rivista scientifica croata edita dall'Archivio di Stato), giugno 2000.
  2. ^ a b c d e f g h i j Verlicca con Gariak, Gesevich, Cogliane, Cossore, Maovizze, Ottissich e Vinalich in: RACCOLTA DELLE LEGGI E DELLE ORDINANZE DELL'ANNO 1822 PER LA DALMAZIA. ZARA DALLA STAMPERIA GOVERNIALE 1824., Distretto III di Sign, p. 304 e 305
  3. ^ Frazioni della Regione spalatino-dalmata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN124086335 · LCCN (ENn2017031205 · GND (DE4248708-0