Verità supposte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Verità supposte
ArtistaCaparezza
Tipo albumStudio
Pubblicazione13 giugno 2003
Durata55:34
Dischi1
Tracce14
GenereAlternative hip hop[1]
EtichettaExtra Labels
ProduttoreCarlo Ubaldo Rossi
RegistrazioneTranseuropa Recording Studio
FormatiCD, LP, download digitale
NoteVincitore Premio Lunezia, Premio Carosone, Premio L'Altra Molfetta
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Caparezza - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2006)
Singoli
  1. Follie preferenziali
    Pubblicato: 12 marzo 2003
  2. Il secondo secondo me
    Pubblicato: 22 maggio 2003
  3. Fuori dal tunnel
    Pubblicato: 16 ottobre 2003
  4. Vengo dalla Luna
    Pubblicato: 6 maggio 2004
  5. Giuda me
    Pubblicato: 2004
  6. Jodellavitanonhocapitouncazzo
    Pubblicato: 2004

Verità supposte è il secondo album in studio del rapper italiano Caparezza, pubblicato nel 2003 dalla Extra Labels.

Con questo disco il rapper di Molfetta ottenne un notevole successo di pubblico soprattutto grazie al terzo singolo estratto Fuori dal tunnel (del divertimento),[3] che permise all'album di rimanere in classifica per una trentina di settimane.

L'album è presente nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia alla posizione numero 28.[4]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

I quattordici brani che compongono l'album sono caratterizzati da uno stile compositivo e il rapporto qualitativo tra ricercatezza dei testi e delle rime, che differenziano Caparezza dagli altri rapper italiani già affermati. C'è davvero tutto in questo disco sotto il profilo stilistico,[3] dal nu metal di Dualismi (brano ispirato all'omonima poesia di Arrigo Boito)[5] al tango di Stango e sbronzo fino all'elettronica di Vengo dalla Luna, passando per il tip-tap nel finale di Fuori dal tunnel.

La visione del mondo che lo circonda è priva di ogni illusorietà, specie nei confronti della realtà sociale italiana, compresa la sua terra di origine (ad esempio in Giuda me [che sta per "giù da me"]), o anche verso l'ambiente musicale (La legge dell'ortica), ma anche verso il tema del razzismo (Vengo dalla Luna, mentre Nessuna razza si riferisce al suo manifesto artistico). Presente anche la forte critica a tutte le guerre (Follie preferenziali) e la denuncia per la cosiddetta TV spazzatura (L'età dei figuranti). Una fuga nei ricordi la si trova in Limiti, mentre più personali sono le tracce di apertura e chiusura. Ricco è inoltre il lessico utilizzato per le stesure dei testi i quali, pur nella libertà espressiva dei timbri musicali e degli arrangiamenti (non sempre soltanto elettronici), sono racchiusi in una forma standard della canzone rap, con un ritornello quasi sempre cantato e reiterato in due o più riprese all'interno del brano.

All'interno dell'album è inoltre presente il brano Nel paese dei balordi, originariamente incisa nel primo demo Ricomincio da Capa, distribuito nel 1998.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Caparezza.

  1. Il secondo secondo me – 4:14
  2. Nessuna razza – 4:09
  3. La legge dell'ortica – 3:50
  4. Stango e sbronzo – 3:45
  5. Limiti – 4:37
  6. Vengo dalla Luna – 4:13
  7. Dagli all'untore – 3:55
  8. Fuori dal tunnel – 3:41
  9. Giuda me – 3:28
  10. Nel Paese dei balordi – 3:51
  11. L'età dei figuranti – 3:49
  12. Follie preferenziali – 4:10
  13. Dualismi – 3:47
  14. Jodellavitanonhocapitouncazzo – 4:05
Traccia bonus multimediale
  1. La sindrome di Lorena – 3:45

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2003) Posizione
massima
Italia[6] 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Riccardo Bertoncelli, Cris Thellung, Ventiquattromila dischi. Guida a tutti i dischi degli artisti e gruppi più importanti, Baldini Castoldi Dalai, 2006, ISBN 978-88-6018-151-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]