Vergini corpi frementi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vergini corpi frementi
TENLITTLEMAIDENS.jpg
Nina Hartley e Paul Thomas in una scena del film
Titolo originale Ten Little Maidens
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1985
Durata 88 min.
Rapporto 1,37:1
Genere pornografico
Regia John Seeman
Soggetto Tratto dal romanzo Dieci piccoli indiani di Agatha Christie (non accreditata)
Sceneggiatura Arthur King
Produttore Excalibur Films
Chevalier
Coastline Films
Fotografia Joe Giovanni
Montaggio Pablo Pollack
Musiche Bert Schenk, Roland Vincent
Interpreti e personaggi

Vergini corpi frementi[1] (Ten Little Maidens) è un film pornografico statunitense del 1985 diretto da John Seeman, con protagonisti Ginger Lynn e Harry Reems.

Il film, anche se le influenze non sono esplicitamente dichiarate, si ispira al celebre romanzo giallo Dieci piccoli indiani di Agatha Christie, trasponendo le vicende del romanzo in chiave pornografica.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una giovane coppia riceve per posta due biglietti omaggio per un soggiorno in una lussuosa villa situata su un'isola. Dopo essere arrivati a destinazione, scoprono che qualcuno sta cercando di uccidere tutti gli ospiti del resort eliminandoli uno a uno. Il misterioso padrone di casa ha lasciato per loro un nastro registrato nel quale li informa che è arrivato il momento nel quale dovranno pagare il prezzo per aver condotto finora uno stile di vita dissoluto.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Coastline Films (1985) (USA) (cinema)
  • Excalibur Films (1985) (USA) (VHS)
  • Distribuzione International Cinematografica (1990) (Italia) (cinema)
  • Alpha Blue Archives (2008) (USA) (DVD)
  • Distribuciones Filmicas (1987) (Spagna) (cinema)
  • New Select (1987) (Giappone) (cinema)
  • Caballero Control Corporation Home Video (CCC) (USA) (DVD)
  • Excalibur Films (USA) (DVD)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda della revisione italiana su italiataglia.it
  2. ^ Ten Little Maidens (1985) Connections su imdb
  3. ^ (EN) Vincitori degli AVN Awards 1986, su avnawards.avn.com, Adult Video News. (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]