Venerdì 13 (saga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Venerdì 13, in originale Friday the 13th, è una saga di film horror che ha come protagonista Jason Voorhees e ricade nella categoria dei film slasher.

Il film originale è stato concepito da Sean S. Cunningham come il primo di diversi episodi horror-giallo con in comune la data che fa da titolo[senza fonte], ma il successo del primo film ha spinto la serie a incentrarsi sulle altre imprese di Voorhees. La saga è proseguita grazie ad altri registi che hanno mantenuto gli stessi meccanismi narrativi presenti nel primo film. Tutti i film appartengono al genere slasher, quindi caratterizzati da omicidi crudi, possibilmente spettacolari e granguignoleschi. Sono stati realizzati nove sequel, un crossover e un remake/reboot, per un totale, quindi, di 12 pellicole.

Nonostante i film siano stati accolti per lo più negativamente da parte dei critici, la serie è considerata uno dei franchise di maggior successo, grazie anche al merchandise prodotto e ai riferimenti nella cultura di massa.[1]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Logo originale del film omonimo del 2009
  1. Venerdì 13 (Friday the 13th, 1980), regia di Sean S. Cunningham
  2. L'assassino ti siede accanto (Friday the 13th Part II, 1981), regia di Steve Miner
  3. Week-end di terrore (Friday the 13th Part III, 1982), regia di Steve Miner
  4. Venerdì 13 - Capitolo finale (Friday the 13th: The Final Chapter, 1984), regia di Joseph Zito
  5. Venerdì 13: il terrore continua (Friday the 13th Part V: A New Beginning, 1985), regia di Danny Steinmann
  6. Venerdì 13 parte VI - Jason vive (Friday the 13th Part VI: Jason Lives, 1986), regia di Tom McLoughlin
  7. Venerdì 13 parte VII - Il sangue scorre di nuovo (Friday the 13th Part VII: The New Blood, 1988), regia di John Carl Buechler
  8. Venerdì 13 parte VIII - Incubo a Manhattan (Friday the 13th Part VIII: Jason Takes Manhattan, 1989), regia di Rob Hedden
  9. Jason va all'inferno (Jason Goes to Hell: The Final Friday, 1993), regia di Adam Marcus
  10. Jason X (2002), regia di James Isaac
  11. Freddy vs. Jason (2003), regia di Ronny Yu (Crossover)
  12. Venerdì 13 (Friday the 13th, 2009), regia di Marcus Nispel (Remake\Reboot)

Non ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 in Italia uscì Camping del terrore, palesemente ispirato alla saga, secondo la diffusa prassi del cinema di genere italiano degli anni ottanta, di realizzare delle imitazioni, più o meno marcate, dei contemporanei film statunitensi di maggior successo.

Nel 2017 fu prodotto invece un film amatoriale creato dai dei fan della serie intitolato Never Hike Alone, che vede Jason confrontarsi con un escursionista che posta video della sua GoPro sui social, che viene salvato all'ultimo da Tommy Jarvis.

DVD collection[modifica | modifica wikitesto]

A causa della difficoltà incontrate nel mettere assieme i diritti tra le varie case di distribuzione, a differenza di ciò che è accaduto per altre saghe horror (ad esempio Nightmare), la saga non è mai stata pubblicata in cofanetto. Tuttavia il 4 ottobre 2004 è uscito negli Stati Uniti il cofanetto regione 1 Friday the 13th - From Crystal Lake to Manhattan comprendente i primi otto film della saga in 5 dischi[2].

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Nei vecchi episodi del videogioco Splatterhouse, prima del reboot del 2010, il protagonista Rick Taylor è chiaramente ispirato a Jason. Anche se nel progredire della saga videoludica la Maschera del Terrore negli artwork e nei filmati venne poi rappresentata con fattezze più simili a un teschio, nei giochi ha sempre un aspetto molto più simile a una maschera da hockey.

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

La serie TV Venerdi 13 non ha niente a che fare con la saga cinematografica, anche perché inizialmente la serie doveva chiamarsi La tredicesima ora. Infatti, la serie riprende il progetto originale ideato per i film: l'assassino Jason Voorhees è assente, e le storie sono diverse tra loro in ogni episodio, mantenendo pero' in comune la data.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2006000415