Venerdì 13

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima serie televisiva, vedi Venerdì 13 (serie televisiva).

Venerdì 13, in originale Friday the 13th, è una saga di film horror che ha come protagonista Jason e ricade nella categoria dei film slasher.

Il film originale è stato concepito da Sean S. Cunningham, poi la saga è proseguita grazie ad altri registi che hanno mantenuto gli stessi meccanismi narrativi presenti nel primo film. Tutti i film appartengono al genere splatter, quindi caratterizzati da omicidi crudi, possibilmente spettacolari e granguignoleschi. Sono stati realizzati nove sequel, uno spin-off/crossover e un remake/reboot, per un totale, quindi, di 13 pellicole.

La serie[modifica | modifica wikitesto]

  1. Venerdì 13 (Friday the 13th, 1980), regia di Sean S. Cunningham
  2. Venerdì 13 parte II - L'assassino ti siede accanto (Friday the 13th Part II, 1981), regia di Steve Miner
  3. Venerdì 13 parte III - Week-end di terrore (Friday the 13th Part III, 1982), regia di Steve Miner
  4. Venerdì 13 parte IV - Capitolo finale (Friday the 13th: The Final Chapter, 1984), regia di Joseph Zito
  5. Venerdì 13 parte V - Il terrore continua (Friday the 13th Part V: A New Beginning, 1985), regia di Danny Steinmann
  6. Venerdì 13 parte VI - Jason vive (Friday the 13th Part VI: Jason Lives, 1986), regia di Tom McLoughlin
  7. Venerdì 13 parte VII - Il sangue scorre di nuovo (Friday the 13th Part VII: The New Blood, 1988), regia di John Carl Buechler
  8. Venerdì 13 parte VIII - Incubo a Manhattan (Friday the 13th Part VIII: Jason Takes Manhattan, 1989), regia di Rob Hedden
  9. Jason va all'inferno (Jason Goes to Hell: The Final Friday, 1993), regia di Adam Marcus
  10. Jason X (2002), regia di James Isaac
  11. Freddy vs. Jason (2003), regia di Ronny Yu (Crossover)
  12. Venerdì 13 (Friday the 13th, 2009), regia di Marcus Nispel (Remake)
  13. Venerdì 13 (Friday the 13th, 2017), regia di Breck Eisner (Reboot)

DVD collection[modifica | modifica wikitesto]

A causa della difficoltà incontrate nel mettere assieme i diritti tra le varie case di distribuzione, a differenza di ciò che è accaduto per altre saghe horror (ad esempio Nightmare), la saga non è mai stata pubblicata in cofanetto. Tuttavia il 4 ottobre 2004 è uscito negli Stati Uniti il cofanetto regione 1 Friday the 13th - From Crystal Lake to Manhattan comprendente i primi otto film della saga in 5 dischi[1].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nei vecchi episodi del videogioco Splatterhouse, prima del reboot del 2010, il protagonista Rick Taylor è chiaramente ispirato a Jason. Anche se nel progredire della saga videoludica la Maschera del Terrore negli artworks e nei filmati venne poi rappresentata con fattezze più simili a un teschio, nei giochi ha sempre un aspetto molto più simile a una maschera da hockey.

Nel 1985 in Italia fu realizzato un film palesemente ispirato alla saga, secondo la diffusa prassi del cinema di genere italiano degli anni ottanta, di realizzare delle imitazioni, più o meno marcate, dei contemporanei film statunitensi di maggior successo: la pellicola s'intitola Camping del terrore (che però uscì nelle sale italiane solo due anni dopo, nel 1987), diretta da Ruggero Deodato, con una giovanissima Nancy Brilli tra i protagonisti.

Jason Voorhees è stato aggiunto alla lista dei combattenti del videogioco Mortal Kombat X, è contenuto nel primo Kombat Pack. Il personaggio del gioco è stato ricreato fedelmente prendendo spunto dai film della saga, i movimenti, l'atteggiamento, le mosse e le fatality rispecchiano quanto visto sul grande schermo.

Un personaggio chiamato "Jason" presente nel manga Tokyo Ghoul è ispirato al Jason di Venerdì 13; indossa infatti la sua stessa maschera quando tortura le sue vittime. Anche il personaggio Juuzou Suzuya della stessa serie richiama Jason avendo alcuni ferma capelli che formano il numero 13in numeri romani. Il suo nome può essere anche scritto "Jūzō" che significa tredici(什造) / 13 (十三) in giapponese. Chiari riferimenti, anche qui, a Venerdì 13.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Friday the 13th - From Crystal Lake to Manhattan (8 Movies), amazon.com. URL consultato il 21 aprile 2014.

Final Girl[modifica | modifica wikitesto]

Le final girl di Venerdì 13 sono:

  • Alice Hardy: Venerdì 13, interpretata da Adrienne King (uccisa da Jason nel sequel)
  • Ginny Field: L'assassino ti siede accanto, interpretata da Amy Steel
  • Kris Higgins: Weekend di terrore, interpretata da Dana Kimmell
  • Trish Jarvis in Venerdì 13 - Capitolo finale, interpretata da Kimberly Beck
  • Megan Garris in Venerdì 13 parte VI - Jason vive, interpretata da Jennifer Cooke
  • Tina Shepard in Venerdì 13 parte VII - Il sangue scorre di nuovo, interpretata da Lar Park-Lincoln
  • Rennie Wickham in Venerdì 13 parte VIII - Incubo a Manhattan, interpretata da Jensen Daggett
  • Jessica Kimble in Jason va all'Inferno, interpretata ha Kari Keegan
  • Rowan La Fontaine in JX - Jason X, interpretata da Lexa Doig
  • Lori Campbell in Freddy vs Jason, interpretata da Monica Keena, appartenente anche a Nightmare
  • Whitney Miller in Venerdì 13, interpretata da Amanda Righetti

In 3 film della saga (e in alcuni spezzoni dal film precedente di un quarto) compare il personaggio di Tommy Jarvis, la "nemesi" di Jason apparsa per la prima volta in Capitolo Finale e per l'ultima in Nuovo Sangue. È attualmente il personaggio che ha affrontato Jason in più sopravvivendo. Nei film in cui appare assieme a lui sopravvive anche la final girl di turno. Oltre che nei film appare in diversi fumetti e nel videogioco del 2016 come personaggio giocabile dopo essere stato contattato dai sopravvissuti.

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

La serie TV Venerdi 13 non ha niente a che fare con la saga cinematografica, anche perché inizialmente, la serie dove chiamarsi La tredicesima ora. Infatti, l'assassino Jason Voorhees è assente, è lo storie sono diverse tra loro in ogni episodio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]