Vendrogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vendrogno
frazione
Vendrogno – Veduta
Monumento ai caduti
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
ComuneBellano-Stemma.png Bellano
Territorio
Coordinate46°02′N 9°20′E / 46.033333°N 9.333333°E46.033333; 9.333333 (Vendrogno)Coordinate: 46°02′N 9°20′E / 46.033333°N 9.333333°E46.033333; 9.333333 (Vendrogno)
Altitudine731 m s.l.m.
Superficie11,8 km²
Abitanti297[1] (31-12-2019)
Densità25,17 ab./km²
SottodivisioniCamaggiore, Inesio, Mornico, Mosnico, Noceno, Sanico, Comasira
Altre informazioni
Cod. postale23822
Prefisso0341
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097085
Cod. catastaleL731
TargaLC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 108 GG[3]
Nome abitantivendrognesi
Patronosan Lorenzo
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vendrogno
Vendrogno
Vendrogno – Mappa
Posizione della frazione di Vendrogno nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Vendrogno (Vendrògn in dialetto valsassinese) è una frazione geografica del comune di Bellano di 297 abitanti, in provincia di Lecco in Lombardia. È la località più estesa del comune di Bellano.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Vecchio stemma comunale

Vendrogno è un paese collinare che si affaccia sul lago di Como; vi sono 11 chiese storiche, dipinte e affrescate nel corso degli anni, la più vecchia delle quali risale al nono secolo. A Vendrogno ha sede il MUU Museo del Latte e della storia della Muggiasca. Il territorio è ricco di sentieri e alpeggi, Camaggiore è uno dei più conosciuti per le sue splendide vedute sul lago di Como, di Lugano e persino del Monte Rosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da Vendrogno, in epoca romana, passava la via Spluga, strada romana che metteva in comunicazione Milano con Lindau passando dal passo dello Spluga. Allo stesso periodo risalgono un'olpe e un cippo ritrovati sul territorio[4].

Nel Medioevo, il territorio vendrognese seguì a lungo le sorti della pieve di Bellano e, in ognuna delle località di Inesio e Mornico, disponeva di una torre di segnalazione con il compito di vigilare su eventuali attacchi da parte della Serenissima[4].

Dal 1º gennaio 2020 ha cessato di essere un comune autonomo, ed è stato incorporato nel comune di Bellano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Grato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Grato (Bellano).

La chiesa di San Grato ai Monti[5], è un piccolo edificio religioso edificato intorno al 1680.

Parrocchiale di San Lorenzo[modifica | modifica wikitesto]

Già attestata nel XIII secolo, la chiesa di San Lorenzo[6] fu elevata al rango di parrocchiale nella seconda metà del secolo successivo[4]. Ristrutturata in stile barocco nel 1758[4], mantiene tracce dell'originale campanile romanico[4][7]. Internamente, oltre a un tabernacolo del 1547, la chiesa ospita affreschi databili ai secoli XIV e XV[4].

Chiesa di Sant'Antonio Abate[modifica | modifica wikitesto]

Nella chiesa di Sant'Antonio Abate[8] a Bruga si trovano una serie di affreschi di fine Cinquecento, sul tema della Passione di Cristo, oltre a stucchi, altri dipinti e un altare del XVII secolo di Giacomo Scotti[9].

Chiesa di San Gregorio[modifica | modifica wikitesto]

Costruita durante il Medioevo, la chiesa di San Gregorio Magno[10] fu ristrutturata nel 1736[4]. Sede di una parrocchia, ospita arredi risalenti al XV secolo[4].

Chiesa di San Giacomo[modifica | modifica wikitesto]

Di origine medievale ma rimaneggiata nel XVIII secolo, la chiesa di San Giacomo si trova a Sanico[4][11].

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Sebastiano, già esistente nel XV secolo[12]
  • Chiesa di San Bernardo, già esistente nel XVI secolo[13]
  • Chiesa di San Girolamo al Monte[14]
  • In località Inesio è presente la chiesa di Santa Maria Maddalena[15]
  • Santuario della Madonna di Loreto[16]
  • Chiesa di San Rocco[17]
  • In località Lornico è presente l'eremo degli angeli[18]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[20]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ a b c d e f g h i Borghese, p.441.
  5. ^ Chiesa di S. Grato ai Monti - complesso, Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  6. ^ Chiesa di S. Lorenzo - complesso, Strada di S. Lorenzo, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  7. ^ Belloni et al., p. 124.
  8. ^ Chiesa di S. Antonio Abate - complesso, Piazza della Chiesa, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  9. ^ Annalisa Borghese, Vendrogno, in Il territorio lariano e i suoi comuni, vol. 28, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 441.
  10. ^ Chiesa di S. Gregorio Magno - complesso, Via San Gregorio, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  11. ^ Chiesa di S. Giacomo - complesso, Strada Comunale da Sanico - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  12. ^ Chiesa di S. Sebastiano - complesso, Via per Vendrogno, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  13. ^ Chiesa di S. Bernardo - complesso, Via da Sanico a Mornico, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  14. ^ Chiesa di S. Girolamo al Monte - complesso, Via dell'Alpe Camaggiore - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  15. ^ Chiesa di S. Maria Maddalena - complesso, Piazza della Chiesa, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  16. ^ Santuario della Madonna di Loreto - complesso, Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  17. ^ Chiesa di S. Rocco - complesso, Piazza San Rocco, 0 - Vendrogno (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'8 aprile 2021.
  18. ^ Spiritualità. Monasterium, ecco i libri dell'altro mondo, su www.avvenire.it, 13 novembre 2019. URL consultato l'8 aprile 2021.
  19. ^ Escluse le località di Bruga, Mosnico, Mornico, Noceno, Comasira, Inesio, Sanico.
  20. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Vendrogno, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 441.
  • Luigi Mario Belloni, Renato Besana e Oleg Zastrow, Castelli basiliche e ville - Tesori architettonici lariani nel tempo, a cura di Alberto Longatti, Como - Lecco, La Provincia S.p.A. Editoriale, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248310063 · GND (DE7545611-4
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia