Venceslas Kruta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Venceslas Kruta (Saumur, 4 novembre 1939) è un archeologo e storico francese, specializzato nella protostoria d'Europa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1972 ordinario di Protostoria dell'Europa all'École pratique des hautes études della Sorbona, è attualmente Professore Emerito.

L'ambito privilegiato della sua ricerca è l'archeologia e la protostoria d'Europa, con particolare attenzione ai rapporti commerciali e culturali dei popoli dell'Europa centrale con il mondo Mediterraneo nel I millennio a.C.

Molte sono le sue opere, tra le quali va ricordata Les Celtes, histoire et dictionnaire. Des origines à la romanisation et au christianisme, un'opera di riferimento per ricercatori e studenti, tradotta in italiano nel 2003.

È membro dell'Istituto di studi etrusco-italici di Firenze e direttore del Centre d'études celtiques di Parigi.

In qualità di consigliere o direttore, ha collaborato all'allestimento di mostre internazionali tra cui I Celti: la prima Europa di Palazzo Grassi a Venezia del 1991 e Treasures of Celtic Art: a European Heritage, organizzata dal quotidiano Asahi Shimbun presso il Metropolitan Art Museum di Tokyo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Les Celtes, histoire et dictionnaire. Des origines à la romanisation et au christianisme, Robert Laffont, Paris, 2000
  • Aux origines de l'Europe: le monde des Celtes, Paris, 2001
  • Venceslas Kruta, Vercingétorix, Flammarion, 2003 ISBN 978-2-08-012623-8

Disponibili in italiano:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81919004 · ISNI (EN0000 0001 1679 8131 · LCCN (ENn50049869 · BNF (FRcb11910143m (data)