Vaso di espansione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il vaso di espansione è un componente idraulico presente nelle caldaie per il riscaldamento domestico, ha la funzione di contenere le variazioni improvvise di pressione del circuito evitando sbalzi e colpi d'ariete, che altrimenti dovrebbero essere assorbiti, con possibili danni, dall'impianto.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Il vaso di espansione può essere di tipo aperto o chiuso.

  • Il vaso aperto pone il fluido a contatto con l'atmosfera. Per assorbire correttamente la pressione del circuito, deve essere collocato nel punto più alto dell'impianto, al di sopra della caldaia e di tutti i termosifoni. In molti casi è anche punto di accesso per il riempimento del circuito. La pressione che si crea in basso nell'impianto è pari a quella della colonna di acqua esistente tra il vaso aperto e la caldaia. Ogni metro di dislivello determina una variazione di pressione di un decimo di atmosfera.
  • Il vaso chiuso è costituito da un contenitore rigido diviso in due camere dal volume variabile, una contenente il fluido del circuito (l'acqua, pressoché incomprimibile), l'altra contenente aria o gas (comprimibile) precaricata ad una determinata pressione mediante apposita valvola, analoga a quella degli pneumatici. La divisione tra le due camere può avvenire grazie ad una sacca o ad una membrana elastica. Una variazione di pressione porta la sacca a variare di volume , andando a compensare la variazione di pressione. Maggiore sarà il volume della sacca, maggiore sarà la capacità di compensare i cambiamenti. Questo tipo di vaso può essere collocato in qualsiasi punto del circuito.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

I vasi di espansione sono comunemente utilizzati:

  • Nelle caldaie domestiche, per compensare le variazioni di pressione dovute a differenze di temperatura o ad una brusca variazione del flusso del fluido (colpo d'ariete).
  • Nei circuiti di raffreddamento delle automobili, anche qui per compensare gli effetti della dilatazione termica.
  • Negli impianti di irrigazione, sia per evitare i colpi d'ariete, sia per facilitare la regolazione della pressione tramite un pressostato che comanda il motore della pompa.
  • In oleodinamica si utilizzano dei componenti analoghi, gli accumulatori idraulici, i quali sono basati sullo stesso principio di funzionamento, ma presentano caratteristiche costruttive differenti. Le pressioni in gioco sono più alte, arrivano tranquillamente a 200 bar, quindi il gas utilizzato non è più l'aria che a quelle pressioni potrebbe causare fenomeni di autocombustione, ma l'azoto o altri gas inerti. Inoltre a queste pressioni non è possibile implementare la versione aperta.

Normativa[modifica | modifica wikitesto]

I vasi di espansione sono regolati dalla Direttiva apparecchi a pressione 97/23 CE (Pressure Equipment Directive, PED), la norma armonizzata di riferimento è la EN13831. I vasi destinati a contenere acqua potabile sono soggetti inoltre a normative nazionali di potabilità (D.M. 174/2004 in Italia; ACS in Francia, WRAS nel Regno Unito, KTW in Germania).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria