Vasilij Vasil'evič Prončiščev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vasilij Prončiščev e la moglie Tat'jana (Maria)

Vasilij Vasil'evič Prončiščev, in russo: Василий Васильевич Прончищев? (1702 – 9 settembre [29 agosto] 1736), è stato un esploratore russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso della spedizione di Prončiščev.

Laureato nel 1718 alla Scuola di matematica e navigazione[1] di Mosca, nel 1733 fu promosso al grado di tenente e posto a capo di un'unità della Seconda spedizione in Kamčatka[2], il cui scopo era quello di mappare le coste del mar Glaciale Artico dalla foce della Lena a quella dello Enisej. Nel 1735, Prončiščev, sullo sloop Jakutsk[3][4][5], partendo dalla città di Jakutsk scese il fiume Lena con un equipaggio di circa 50 persone[6] e dopo aver doppiato il delta del fiume si fermò a svernare alla foce dell'Olenëk. Faceva parte dell'equipaggio Semën Ivanovič Čeljuskin che l'avrebbe in seguito sostituito al comando e, in modo non ufficiale, la moglie Tat'jana Fedorovna Prončiščeva (Татьяна Фёдоровна Прончищева)[6].

Molti membri dell'equipaggio si ammalarono e morirono, soprattutto a causa dello scorbuto. Nonostante le difficoltà, nel 1736 raggiunse la sponda orientale della penisola del Tajmyr (Таймырский полуостров) e proseguì a nord lungo la sua costa. Prončiščev e sua moglie Tat'jana si ammalarono anch'essi di scorbuto e morirono sulla via del ritorno. Lei gli sopravvisse di 13 giorni[7]. Ambedue sono stati sepolti alla foce dell'Olenëk.[6]

Durante il suo viaggio, Prončiščev scoprì varie isole al largo della costa nord-orientale della penisola del Tajmyr (Preobraženija, le isole Faddej, le Komsomol'skaja Pravda, le isole di San Pietro[7]). La sua spedizione fu la prima a calcolare con precisione il percorso del fiume Lena da Jakutsk fino alla foce e il litorale del suo delta fino al golfo di Faddej (залив Фаддея).

La moglie di Prončiščev è considerata la prima esploratrice polare donna[7]. Tat'jana fu menzionata erroneamente con il nome di Maria per un errore di lettura delle carte della spedizione, dove una "M" puntata che stava per "Мыс" (capo geografico, in russo: М. Прончищева), venne interpretata come Maria Prončiščeva invece di capo Prončiščev. Solo nel 1983 alcuni ricercatori hanno scoperto che il suo vero nome era Tat'jana.[6]

Portano il nome di Vasilij Prončiščev:

Il francobollo da 4 copechi del 1978 raffigurante il rompighiaccio Vasilij Prončiščev.
  • una parte della costa orientale della penisola di Tajmyr (берег Прончищева)[8], così nominata nel 1913 durante la spedizione di Boris Andreevič Vil'kickij[9];
  • capo Prončiščev (Мыс Прончищева)[10], nominato nel 1919 da Roald Amundsen[9];
  • un lago e un fiume (Река и озеро Прончищева)[11], nominati dai ricercatori sovietici[9];
  • il crinale (кряж Прончищева)[12] tra le foci dei fiumi Olenëk e l'Anabar, nominato da Eduard Gustav von Toll, nel 1892-1893[9];
  • il rompighiaccio, costruito nel 1961 a Leningrado, porta anch'esso il nome di Vasilij ed è stato poi riprodotto sui francobolli da 4 copechi del 1978.

Portano il nome di Tat'jana (Maria) Prončiščeva:

  • la baia di Maria Prončiščeva (бухта Марии Прончищевой)[13], nel mare di Laptev, così nominata nel 1913 durante la spedizione di Boris Vil'kickij[14];
  • la penisola Maria Prončiščeva (полуостров Марии Прончищевой), che chiude la soprannominata baia a est[15];
  • un piccolo monte a sud-ovest della baia (гора Прончищевой)[16].

A Jakutsk è stato eretto un monumento dedicato alla coppia di esploratori[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Школа математических и навигацких наук, su encyclopedia.mil.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  2. ^ Detta anche "Grande spedizione del Nord" (in russo: Великая Северная экспедиция).
  3. ^ Foto: Memorial stele members of the expedition on the sloop Yakutsk, Polar station , Russia, su geophoto.ru. URL consultato il 14 novembre 2017.
  4. ^ Replica della Jakutsk, costruita per riprese cinematografiche: В Карелии завершили постройку реплики дубель-шлюпки «Якуцкъ», su sdelanounas.ru. URL consultato il 14 novembre 2017.
  5. ^ In russo: дубель-шлюпка o дубель-шлюпа «Якуцк».
  6. ^ a b c d (RU) Василий и Татьяна Прончищевы. Имена далёких берегов, su karpukhins.livejournal.com. URL consultato il 15 novembre 2017.
  7. ^ a b c (RU) Татьяна Прончищева - первая русская полярница, su volovo1.reg-school.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  8. ^ Берег Прончищева (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  9. ^ a b c d (RU) Прончищев Василий Васильевич, su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  10. ^ Мыс Прончищева (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  11. ^ Река и озеро Прончищева (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  12. ^ Кряж Прончищева (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  13. ^ Бухта Марии Прончищевой (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  14. ^ (RU) Татьяна Прончищева, su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  15. ^ Mappa: S-49,50 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 14 novembre 2017.
  16. ^ Гора Прончищевой (JPG), su gpavet.narod.ru. URL consultato il 13 novembre 2017.
  17. ^ (RU)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6859620 · ISNI (EN0000 0001 1590 5687 · LCCN (ENn2008011345 · GND (DE143659618 · CERL cnp01282475
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie