Vasco Lenzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vasco Lenzi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1943
Carriera
Squadre di club1
1931-1932Livorno5 (1)
1932-1935Montevarchi? (?)
1935-1937Viareggio55 (8)
1937-1939Siena49 (27)
1939-1943Stabia? (?)
Carriera da allenatore
1940-1941 Stabia[1]
1942-1943 Stabia
1948-1950 Pomigliano
1962Igea Virtus
1963-1964 Nocerina
1967-1969 Marsala
1969-1970 Acquapozzillo
1971-1972 Pomigliano[2]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vasco Lenzi (Livorno, 12 agosto 19095 settembre 1988) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debutta in Serie B con il Livorno nella stagione 1931-1932, disputando 5 partite[3].

Nel 1935 torna a calcare i campi della serie cadetta con il Viareggio, con cui gioca 55 partite in due anni[4][5].

In seguito vince il campionato di Serie C 1937-1938 con il Siena e gioca per un altro anno in Serie B per un totale di 19 presenze e 4 gol[6].

Chiude la carriera con lo Stabia in Serie C.

Divenuto allenatore, subentra a Giuseppe Eberle sulla panchina dell'Igea Virtus[7]. Nella stagione 1963-64 è alla guida della Nocerina[8], conquistando il secondo posto in campionato. Allena poi il Marsala nella stagione 1968-1969, in Serie C[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Siena: 1937-1938

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Marsala: 1967-1968

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco ufficiale degli allenatori, direttori tecnici e massaggiatori, Il Littoriale, n. 156, 1º luglio 1941, p. 2.
  2. ^ Almanacco Illustrato del calcio 1972, edizioni Panini, pag. 315
  3. ^ La Biblioteca del Calcio, 1931-1932, Edizioni Geo, p. 91.
  4. ^ La Biblioteca del Calcio, 1935-1936, Edizioni Geo, p. 98.
  5. ^ La Storia del Calcio, 1936-1937, Edizioni Giemme, p. 147.
  6. ^ La Storia del Calcio, 1938-1939, Edizioni Giemme, p. 148.
  7. ^ Massimo D’Agostino e Alexandru Palosanu, Almanacco storico della Serie D – Stagione 1961/62, 2013, p. 298.
  8. ^ Mattiello, Di Serio, Bruno, Rosso e Nero, Cuomo Editore, 2011, pp. 75
  9. ^ Serie C: adesso si presentano così, da Corriere dello Sport, 173 (IL), 29 luglio 1968, p. 10