Vardan Mamikonian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vardan Mamikonian
Vartan Mamigonian statue in Yerevan.jpg
Statua di Vardan Mamikonan a Erevan
393 – 26 Maggio 451
Morto aPiana di Avaryr
Cause della morteUcciso in battaglia
EtniaArmena
ReligioneCristiano
voci di militari presenti su Wikipedia

Vardan Mamikonian (393Piana di Avaryr, 26 maggio 451) è stato un militare armeno.

È conosciuto per aver comandato l'esercito armeno nella battaglia di Avaryr nel 451, che ha definitivamente garantito la libertà agli armeni di professare il cristianesimo.

È ricordato come uno dei più grandi leader spirituali e militari armeni, di cui è considerato eroe nazionale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vardan Mamikonian è nato nel 393 da Hamazasp Mamikonian (in Armeno Համազասպ Մամիկոնյան) e Sahakanoush (in Armeno Սահականուշ), figlia di Isacco d'Armenia.

Dopo che Vardan diventò Sparapet (comandante supremo delle forze armate) nel 432, i persiani lo mandarono a Ctesifonte. Dopo il suo ritorno nel 450, Vardan ripudiava la religione persiana e istigò una ribellione armena nei confronti dei Sassanidi.

Vardan morì nella battaglia di Avaryr.

Venerazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua morte, fu proclamato santo dalla Chiesa apostolica armena

È anche venerato dalla Chiesa Cattolica Armena e dalla Chiesa evangelica armena

Molte grandi chiese armene sono dedicate a San Vardan, inclusa la cattedrale di San Vardan a New York.

Il nome Vardan o Vartan è molto comune tra gli armeni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21009384 · ISNI (EN0000 0000 7864 7681 · LCCN (ENn81099141 · BNF (FRcb15052846w (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie