Varanus keithhornei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Varano della volta
Immagine di Varanus keithhornei mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Famiglia Varanidae
Genere Varanus
Specie V. keithhornei
Nomenclatura binomiale
Varanus keithhornei
Wells e Wellington, 1985[1][2]
Sinonimi
Varanus teriae
Sprackland, 1991

Il varano della volta (Varanus keithhornei Wells e Wellington, 1985) è una specie della famiglia dei Varanidi originaria dell'Australia nord-orientale. È noto anche come varano dal naso azzurro[3] o, più raramente, varano del fiume Nesbit[4]. Appartiene al sottogenere Euprepiosaurus[5] e fa parte del gruppo prasinus[6].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La colorazione di V. keithhornei è nera sulla regione dorsale. Le squame della testa sono abbastanza grandi e lisce. La coda non presenta una carena visibile[6]. Per essere un varano, quello della volta ha dimensioni piuttosto piccole, raggiungendo al massimo una lunghezza totale di 77 cm[7].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale del varano della volta è ristretto ad una piccola area nei pressi del fiume Nesbit, sui monti McIlwraith e Iron, nella penisola di Capo York (Queensland settentrionale)[1][8].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Come le altre specie di varani del gruppo prasinus, è un ottimo arrampicatore, come si può intuire dalla prensilità della coda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Varanus keithhornei
  2. ^ ITIS.gov
  3. ^ Mampam.com
  4. ^ JCVI.org
  5. ^ Kingsnake.com
  6. ^ a b Monitor-lizards.net
  7. ^ Reptilesdownunder.com
  8. ^ Australiazoo.com.au

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Photos of Varanus keithhornei at Pbase.com
  • Anonymous 2001. Opinion 1970 - Odatria keithhornei WELLS & WELLINGTON 1985 (Reptilia, Sauria): specific name placed on Official List. Bulletin of Zoological Nomenclature 58 (1): 74
  • Bleeker, P. 1856. Reis Minahassa 1: 278
  • Cogger,H.G. 2000. Reptiles and Amphibians of Australia, 6th ed. Ralph Curtis Publishing, Sanibel Island, 808 pp.
  • Czechura, G. V. 1980. The emerald monitor Varanus prasinus (Schlegel): an addition to the Australian mainland herpetofauna. Mem. Qd Mus. 20: 103-109
  • De Lisle, H.F. 1996. Natural History of Monitor Lizards. Krieger, Malabar (Florida)
  • Eidenmüller, B. 2007. Small monitors in the terrarium. Reptilia (GB) (50): 12-19
  • Sprackland, R. G. 1991. Taxonomic review of the Varanus prasinus group with descriptions of two new species. Mem. Queensl. Museum, 3 (3): 561-576.
  • Wells, R. W. and Wellington, C. R. 1985. A classification of the Amphibia and Reptilia of Australia. Australian Journal of Herpetology, Supplementary Series, (1):1-61.
  • Ziegler, T. & W. BÖHME 1998. Comments on the proposed conservation of the specific name Varanus teriae SPRACKLAND, 1991 (Reptilia, Squamata) (Case 3043; see BZN 54: 100-103, 250-251; 55: 37-39). Bull. Zool. Nomenclature 55 (2): 111-113.
  • Ziegler, T., Schmitz, A., Koch, A. & W. Böhme 2007. A review of the subgenus Euprepiosaurus of Varanus (Squamata: Varanidae): morphological and molecular phylogeny, distribution and zoogeography, with an identification key for the members of the V. indicus and the V. prasinus species groups. Zootaxa 1472: 1-28

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili