Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Van vietnamita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prino cash vietnamita:
Thai Binh Hung Bao 太平興寶
Đinh Dynasty (968-981)
Ultimo cash vietnamita:
Bao Dai Thong Bao 保大通寶
Bảo Đại (1925-1945)

Il van (文) (o cash) vietnamita è una moneta fusa circolare con un foro centrale.

È lo stesso tipo di monete che è circolata in estremo oriente per secoli: wen cinese, mon giapponese e mun coreano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime monete vietnamite furono fuse sotto la dinastia Đinh (968-981).

La monete fuse (cash) circolavano nel XIX secolo accanto a lingotti d'argento e d'oro ed anche a monete d'argento e d'oro note come tien. Furono coniati pezzi fino a 10 tien, e le monete da 7 tien in oro ed argento erano simili come misure e peso a quelle spagnole da 8 real e da 8 escudo. Queste monete continuarono ad essere emesse anche nel XX secolo anche se gradualmente soppiantate dalla coniazione coloniale francese.

Dopo l'introduzione della monetazione moderna con la piastra della Cocincina da parte della Francia nel 1878, i cash rimasero in circolazione fino al 1945 ed erano valutati circa 500-600 cash per una piastra.

Cash coniati a macchina[modifica | modifica wikitesto]

Ci furono diversi sforzi dell'amministrazione francese di produrre dei cash coniati a macchina e denominati sapeque in francese:

Khai Dinh Thong Bao 啟定通寶 (1916-1925)
Khai Dinh Thong Bao.jpg
Moneta fusa Moneta battuta

Gli imperatori Khải Định (1916-1925) e Bảo Đại (1925-1945) produssero cash sia fusi che battuti a macchina.

L'ultimo imperatore il cui nome è stato scritto su un cash, Bảo Đại, è morto nel 1997.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]