Vampire Weekend (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vampire Weekend
ArtistaVampire Weekend
Tipo albumStudio
Pubblicazione29 gennaio 2008
Durata34:13
Dischi1
Tracce11
+ 2 tracce nella versione giapponese
GenereIndie rock
World music
EtichettaXL Recordings
ProduttoreRostam Batmanglij
Registrazione2007
Certificazioni
Dischi d'oro2
Vampire Weekend - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2010)

Vampire Weekend è l'album di debutto dell'indie rock band statunitense dei Vampire Weekend, uscito nel gennaio del 2008 sotto contratto dalla XL Recordings[1].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato prodotto dal membro della band Rostam Batmanglij, con l'assistenza e mixaggio di Jeff Curtin e Shane Stoneback.

Negli Stati Uniti, l'album ha venduto oltre 27.000 copie nella prima settimana della sua uscita, debuttando al numero 17 della classifica statunitense Billboard 200. Il primo singolo, "Mansard Roof", è stato pubblicato il 28 ottobre 2007. Il secondo singolo, "A-Punk", è stato pubblicato all'inizio del 2008. L'album è stato posizionato al 56º posto come "Best Album of the Decade" dalla rivista britannica rock "Rolling Stone".

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato registrato in una varietà di ambienti diversi, tra cui: un piano seminterrato dove c'era "un buon set up per la registrazione di batterie", un fienile, gli appartamenti di due membri della band e Tree studio Fort a Brooklyn.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Mansard Roof" 2:07
  2. "Oxford Comma" 3:15
  3. "A-Punk" 2:17
  4. "Cape Cod Kwassa Kwassa" 3:34
  5. "M79" 4:15
  6. "Campus" 2:56
  7. "Bryn" 2:13
  8. "One (Blake's Got a New Face)" 3:13
  9. "I Stand Corrected" 2:39
  10. "Walcott" 3:41
  11. "The Kids Don't Stand a Chance" 4:03

Tracce bonus nell'edizione giapponese

  1. "Ladies of Cambridge" 2:40
  2. "Arrows" 3:04

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Ezra Koenig – voce solista, chitarra, pianoforte, tamburo a mano
  • Rostam Batmanglij – organo, pianoforte, clavicembalo, chitarra, armonie vocali, batteria, produttore, arrangiamenti degli archi, mixaggio
  • Chris Baio – contrabbasso
  • Christopher Tomson – batteria, chitarra
  • Hamilton Berry – violoncello
  • Jonathan Chu – violino, viola
  • Jeff Curtin – tamburi a mano
  • Wesley Miles – voce
  • Jessica Pavone – volino, viola
  • Joey Roth – tamburi a mano

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'album di debutto dei Vampire Weekend occupa la 430ª posizione nella classifica dei 500 migliori album di tutti i tempi stilata dalla rivista Rolling Stone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federico Guglielmi, Rock 2001-2010: 100 album fondamentali, in Mucchio Extra, Stemax Coop, #36 estate 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica