Valvulopatia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per valvulopatia si intende qualunque malattia che interessa le valvole cardiache: la valvola aortica e la mitrale nella parte sinistra e la polmonare e la tricuspide nella parte destra del cuore.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cardiopatie valvolari sono essenzialmente caratterizzate dalle stenosi (ovvero restringimenti in cui il flusso anterogrado è reso più difficoltoso dalle alterazioni anatomiche) e le insufficienze (ovvero modifiche dell'apparato valvolare, che determinano un flusso di sangue retrogrado secondario alla mancata coaptazione dei lembi valvolari):

Si possono presentare alterazioni in più valvole contemporaneamente: tali associazioni sono in percentuale maggiore nell'aorta e nella mitrale [1]

Altre patologie che rientrano nelle valvulopatie sono le malformazioni congenite, tra queste la bicuspidia della valvola aortica[2], che può presentarsi in associazione a dilatazione dell'aorta ascendente[3]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

La malattia reumatica è la causa più frequente di alterazioni dell'apparato valvolare [4]. L'avvento dell'era antibiotica ha notevolmente ridotto l'incidenza della febbre reumatica e conseguentemente dei danni valvolari.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento raramente è medico, se non come supporto in corso di acuzie (come lo scompenso cardiaco in caso di insufficienza mitralica in corso di rottura di corde tendinee), generalmente la correzione è chirurgica.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) T. Davarpasand, A. Hosseinsabet; A. Jalali, Concomitant coronary artery bypass graft and aortic and mitral valve replacement for rheumatic heart disease: short- and mid-term outcomes., in Interact Cardiovasc Thorac Surg, vol. 21, nº 3, Sep 2015, pp. 322-8, DOI:10.1093/icvts/ivv132, PMID 26025595.
  2. ^ La Bicuspidia aortica: una malattia non sempre innocente
  3. ^ LF. Hiratzka, MA. Creager; EM. Isselbacher; LG. Svensson; RA. Nishimura; RO. Bonow; RA. Guyton; TM. Sundt, Surgery for Aortic Dilatation in Patients With Bicuspid Aortic Valves: A Statement of Clarification From the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Clinical Practice Guidelines., in J Am Coll Cardiol, vol. 67, nº 6, Feb 2016, pp. 724-31, DOI:10.1016/j.jacc.2015.11.006, PMID 26658475.
  4. ^ Carabello BA, Progress in mitral and aortic regurgitation, in Probl Cardiol., vol. 28, 2003, p. 553.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina