Valvola ileo-ciecale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine colonscopica, la freccia indica la valvola ileo-ciecale.

La valvola ileo-ciecale o ileocecale è uno sfintere muscolare che divide la parte terminale dell'intestino tenue (ileo) dal cieco, impedendo al chilo, una volta entrato nel cieco, di rifluire nel tenue. Circa due litri di fluido entrano ogni giorno nel colon attraverso la valvola ileo-ciecale.

Altri nomi[modifica | modifica wikitesto]

Viene anche chiamata di Tulp (dal medico olandese Nicolaes "Tulp" Pietersz), di Varolio o di Bauhino.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Composta da due pieghe che confluiscono nell'intestino crasso, ha lo scopo di non permettere il reflusso cieco-ileale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]