Valutazione (pallacanestro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La valutazione nella pallacanestro è un tipo di statistica che consiste nel sommare le voci positive del tabellino e di sottrarre le voci negative.

Vengono conteggiati:

  • punti (P)
  • assist (AS)
  • palle recuperate (PR)
  • rimbalzi offensivi e difensivi (RO e RD)
  • stoppate date (SD)
  • falli subiti (FS)
  • palle perse (PP)
  • stoppate subite (SS)
  • tiri sbagliati (TL-,T2- e T3-)
  • falli fatti (FF)

La cosiddetta Valutazione di Lega segue la seguente formula, dove con TL+ si indicano i Tiri Liberi andati a segno e con TL- i Tiri Liberi sbagliati (idem per T2+/T2- e T3+/T3-).

Valutazione di Lega[1] = (TL+) - (TL-) + [(T2+) * 2 - (T2-)] + [(T3+) * 3) - (T3-)] + PR - PP + RO + RD + AS - FF + FS + SD - SS.

Come è possibile notare i tiri da due a segno valgono doppio, conseguentemente i tiri da 3 a segno valgono triplo.

Vi è dunque la possibilità di semplificare la formula in questo modo.

Valutazione di Lega = P - (TL-) - (T2-) - (T3-) + PR - PP + RO + RD + AS - FF + FS + SD - SS.

Per questo motivo, un giocatore che durante un tiro dovesse subire una stoppata otterrebbe un -2 per quell'episodio, ossia il -1 del tiro sbagliato (T2- o T3-) e il -1 della stoppata subita (SS).

Il record italiano di valutazione in serie A appartiene a Carlton Myers, che lo ha stabilito il 26 gennaio 1995 in A2 con 94. Nella massima serie invece il primato resta a Roosevelt Bouie, con 69, stabilito il 26 ottobre 1988.

Per quanto riguarda le squadre, il record in A1 è della Air Avellino, con 274 il 7 febbraio 2010 nella partita contro la Martos Napoli. In A2 invece appartiene alla Dinamo Basket Sassari, che ha stabilito un 216 il 12 febbraio 1995.

Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro
  1. ^ Statiistiica e pallacanestro (PDF), su fip.it, pp. 3.