Valle di Sesto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Val di Sesto
Sextental
Sexten-Sesto Heu 4.JPG
Una vista della Val di Sesto, in primo piano una tipica arfa.
StatiItalia Italia
RegioniTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinceBolzano Bolzano
Località principaliSesto

Coordinate: 46°40′22″N 12°22′35″E / 46.672778°N 12.376389°E46.672778; 12.376389

La Val di Sesto (Sextental in tedesco) è una piccola valle alpina che collega la val Pusteria al Cadore, attraverso il Passo di Monte Croce di Comelico, separando dal punto di vista orografico le Dolomiti (a sud-ovest) dalle Alpi Carniche (a nord-est).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La valle è abbastanza ampia, con un confine poco marcato tra gli insediamenti rurali e quelli di fondovalle. I due paesi che vi sorgono, Sesto e Moso sono cresciuti allungandosi al bordo della strada principale e formando un continuum in cui sono oramai indistinguibili le piccole frazioni: Ferrara, San Vito, Waldheim.

Alle loro spalle si estendono i prati verdi, i masi e i fienili. Al di là del rio Sesto, verso sud le case lasciano spazio ai lariceti e ai pascoli che si estendono fino ai contrafforti dolomitici. La corona di cime della Val Fiscalina e gli avancorpi settentrionali del gruppo Tre Scarperi si impongono, disegnando un lungo panorama di creste, pareti e pinnacoli. Tanto che i valligiani hanno dato alle montagne toponimi numerici progressivi: Cima Nove, Cima Dieci (più conosciuta come Croda Rossa di Sesto), Cima Undici, Cima Dodici (più conosciuta come Croda dei Toni) e Cima Una. Queste cime vanno a creare la Meridiana di Sesto, un gigantesco orologio naturale; seguendo la posizione del sole sulle vette delle Dolomiti di Sesto è possibile conoscere l'ora esatta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]