Valle ('ndrina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Parte della cittadinanza milanese si comportava con questa organizzazione al pari di quello che succede a Locri, a Trapani o in Sicilia, nel senso che avevano il rispetto totale »
(Pm Ilda Boccassini (luglio 2010)[1])

I Valle (detto anche clan 'Valle-Lampada') sono un clan della ndrangheta insediatosi tra Vigevano e Cisliano[2]. dagli anni '80 [senza fonte]. Originari di Reggio Calabria, alleati dei Lampada e legati ai De Stefano[3]., sono attivi nel settore immobiliare, gioco d'azzardo e nella ristorazione.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla prima guerra di 'Ndrangheta degli anni '70 in cui erano schierati con i De Stefano i Valle si trasferisco al nord, nella zona di Pavia più esattamente a Vigevano per poi negli anni novanta estendersi nella periferia sud-ovest di Milano. Il 14 gennaio 1992 la famiglia Valle viene arrestata e nel 1993 Il boss Francesco Valle viene condannato a 9 anni di carcere insieme al figlio Fortunato (7 anni) e ad altri membri della famiglia[5].

Nel 2009 Leonardo Valle, figlio del boss Francesco si candida alle elezioni comunali di Cologno Monzese, ma non viene eletto[6][5].

Avrebbero voluto entrare nell'affare Expo grazie a una discoteca a Pero delle quale era loro intenzione richiedere la licenza[2].

Esponenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco 'don Ciccio' Valle (1938) - capobastone in carcere dal 2010 e condannato a 24 anni di carcere Fortunato Valle - condannato a 24 di carcere nel 2012 Leonardo Valle - arrestato il 30 novembre 2011
  • Leone Lucisano
  • Fortunato Pellicanò 1° marito di Angela Valle in carcere per omicidio
  • Santo Pellicanò figlio di Angela Valle condannato a 7 anni luglio 2012
  • Angela Valle condannata a 15 anni e sei mesi luglio 2012
  • Spagnuolo Antonio Domenico marito di Angela valle condannato a 16 anni luglio 2012
  • Paolo Bertelli
  • Ferreri Maria Teresa 1ª moglie di Fortunato Valle condannata a 8 anni luglio 2012
  • Maria Valle nipote del boss condannata a 7 anni di reclusione luglio 2012
  • Giuliano Roncon figlio di M.T. Ferreri condannato a 7 anni
  • Francesco Lampada - Marito di Maria Valle, condannato a 10 anni nel luglio 2012

Fatti recenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 1º luglio 2010 vengono arrestati a Milano 15 membri dei Valle accusati di estorsione nei confronti di imprenditori e sequestrati 138 immobili e conti correnti del valore di 8 milioni di euro[7].
  • Il 30 novembre 2011 si conclude un altro filone dell'operazione Infinito in cui viene arrestata Maria, figlia di Francesco Valle e moglie di Francesco Lampada accusati di concorso esterno in associazione mafiosa e rivelazione di segreto d'ufficio[8]. Vengono arrestati anche il giudice Vincenzo Giglio, l'avvocato Vincenzo Minasi, Francesco Morelli (componente del Consiglio regionale della Calabria), i fratelli Francesco e Giulio Giuseppe Lampada (imprenditori legati al clan Valle, trapiantato in Lombardia) e il maresciallo capo della Guardia di Finanza Luigi Mongelli[9].
  • Il 27 gennaio 2012 la squadra mobile di Milano arresta 5 persone, di cui 3 membri della guardia di finanza che proteggevano il clan Valle-Lampada[10].
  • Il 21 luglio 2012 vengono dichiarati colpevoli gli 11 affiliati ai Valle più un imprenditore e un architetto, la pena più vanno a Francesco e Fortunato Valle con 24 anni di carcere. Gli vengono confiscati anche i numerosi beni che possedevano tra Calabria e Lombardia[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]