Valknut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Odino con Sleipnir, i Valknut sono disegnati sotto il cavallo (Stele di Tängelgarda)

Il Valknut (lingua norrena valr, "guerrieri uccisi" e knut, "nodo") è un simbolo consistente in tre triangoli interlacciati, ed appare in diversi oggetti di carattere germanico-pagano. Molte teorie sono state proposte per spiegarne il significato.

Il nome Valknut è un'invenzione moderna per descrivere il simbolo, non contemporaneo a quando lo stesso veniva usato.[1]

Geometria[modifica | modifica wikitesto]

Geometricamente, è topologicamente equivalente agli Anelli di Borromeo o il nodo a trifoglio:

Reperti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Il Valknut appare in numerosi reperti risalenti all'Epoca vichinga. È chiaramente rappresentato sull'anello del fiume Nene, un anello d'oro di origine Anglo-Sassone risalente al VIII-IX secolo.[2] Un letto di legno ritrovato nella Nave di Oseberg risalente all'Epoca vichinga sepolta vicino a Tønsberg, in Norvegia, presenta un'incisione del simbolo su una colonna del letto riccamente stilizzata. Alla stessa nave appartengono i frammenti dell'arazzo di Oseberg, un arazzo parzialmente conservato, raro esempio di opera tessile vikinga, sul quale si trova nuovamente rappresentato il simbolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simek (2007:163).
  2. ^ The British Museum Online. [1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh99014542
Vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia