Valerij Porkujan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valerij Porkujan
Nome Valerij Semenovyč Porkujan
Nazionalità URSS URSS
Ucraina Ucraina (dal 1991)
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1975
Carriera
Squadre di club1
1962-1964Zvezda Kirovograd71 (19)
1965Čornomorec'21 (4)
1966-1969Dinamo Kiev58 (12)
1970-1971Čornomorec'64 (18)
1972-1975Dnepr107 (18)
Nazionale
1966-1970URSS URSS8 (4)
Carriera da allenatore
1976Tavrija
1977-1978Avangard Kerč
1982-1983Čornomorec'
1983-1993Blaho Blahoeve
1994-1999Čornomorec'
2003Čornomorec'
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Valerij Semenovyč Porkujan (in ucraino: Валерій Семенович Поркуян?, in russo: Валерий Семёнович Поркуян?, traslitterato: Valerij Semënovič Porkujan; Kropyvnyc'kyj, 4 ottobre 1944) è un ex calciatore e allenatore di calcio sovietico, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordì in prima squadra con la Dinamo Kirovograd nel 1962, in seconda serie; retrocesso con il club, che cambiò nome in Zvevda Kirovograd, in terza serie. Nel 1965 fece il salto in massima serie passando al Čornomorec'.

L'anno seguente arriva alla Dinamo Kiev con cui realizzò immediatamente un double a cui contribuì con i suoi sette gol in campionato e uno in coppa; in seguito vinse con la Dinamo altri due campionati sovietici consecutivi. Nel 1970 tornò al Čornomorec', retrocedendo in seconda serie. Tornò in massima serie nel 1972, giocando con il Dnepr, squadra con cui chiuse la propria carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante non avesse disputato alcun incontro con la nazionale, fu convocato per il Campionato mondiale di calcio 1966. Fece il suo debutto contro il Cile, nel terzo incontro della fase a gironi del mondiale, oramai ininfluente ai fini della classifica (l'Unione Sovietica aveva già vinto il girone): si mise in luce con una doppietta[1]. Schierato titolare anche nei quarti di finale, fu decisivo il suo gol contro l'Ungheria per il passaggio in semifinale[2] mentre con la Germania Ovest segnò il gol della bandiera[3]. Fu quindi capocannoniere per la sua nazionale al mondiale e terzo assoluto nella classifica marcatori.

Dopo aver disputato altre tre amichevoli nel corso del 1966, tornò nel giro della nazionale solo nel 1970, in vista del Campionato mondiale di calcio 1970, per il quale fu convocato, ma non scese mai in campo.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Smessi i panni del calciatori si trovò subito a dirigere il Tavrija Sinferopoli. In seguito è stato a lungo collaboratore del Čornomorec' con cui diresse a lungo sia la prima squadra che la formazione riserve.

Ha, inoltre, allenato per dieci anni il Blaho.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― URSS
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-7-1966 Sunderland Cile Cile 1 – 2 URSS URSS Mondiali 1966 2
23-7-1966 Sunderland Ungheria Ungheria 1 – 2 URSS URSS Mondiali 1966 1
25-7-1966 Liverpool Germania Ovest Germania Ovest 2 – 1 URSS URSS Mondiali 1966 1
16-10-1966 Mosca URSS URSS 0 – 2 Turchia Turchia Amichevole -
23-10-1966 Mosca URSS URSS 2 – 2 Germania Est Germania Est Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-11-1966 Milano Italia Italia 1 – 0 URSS URSS Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
5-5-1970 Sofia Bulgaria Bulgaria 3 – 3 URSS URSS Amichevole - Uscita al 70’ 70’
6-5-1970 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 0 URSS URSS Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
Totale Presenze 8 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Kiev: 1966, 1967, 1968
Dinamo Kiev: 1965-1966

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ENRUCS) Chile v Soviet Union national team, 20 July 1966, su eu-football.info. URL consultato il 3 aprile 2016.
  2. ^ (ENRUCS) Hungary v Soviet Union national team, 23 July 1966, su eu-football.info. URL consultato il 3 aprile 2016.
  3. ^ (ENRUCS) West Germany v Soviet Union national team, 25 July 1966, su eu-football.info. URL consultato il 3 aprile 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]