Valeria Vaiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Valeria Vaiano (Nusco, 28 giugno 1969) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice campana, dopo alcuni anni di apprendistato con vari e prestigiosi insegnanti come Akira Kasai, Francesca De Sapio, Alfonso Santagata, Hal Yamanouchi, Renato Carpentieri, Ferruccio Soleri, Iwayan Puspayadi, Giulia Lazzarini, Marise Flash, Franca Nuti e laboratori con Tonino Accolla, Mamadou Diome (compagnia di Peter Brook), si rivela al grande pubblico in teatro nel 2002, con i due atti unici Per disgrazia ricevuta e Il mio cuore nelle tue mani scritti apposta per lei e Tina Femiano, dal drammaturgo napoletano Manlio Santanelli.

In quegli anni esordisce in televisione ne La squadra con il ruolo di un'interprete della lingua dei segni (LIS) chiamata a decodificare un delitto.

Nel 2004 conosce Fulvio Wetzl con cui in cinque anni realizzerà come produttrice, sceneggiatrice, aiuto regista e attrice protagonista, otto tra documentari, lungometraggi, film didattici e performance teatrali. Con Wetzl ha fondato la società di produzione VAWE- un'onda anomala nel cinema italiano. Tra le opere più importanti Non voltarmi le spalle (2006 - girato a Rovereto, storia della difficile integrazione di una ragazza sorda in una scuola del nord Italia), Mineurs - Minatori & minori (2007, storia dell'emigrazione dal sud dell'Italia alle miniere del Belgio, visto attraverso l'ottica di un gruppo di bambini lucani; film di apertura del Giffoni Film Festival 2007 e presentato al Los Angeles festival), Libera nos a malo (film) (2008 - documentario sui delitti irrisolti in Basilicata, prodotto dall'associazione Libera, presieduta da Don Ciotti), Vultour - le tracce del sacro - territorio ed identità (2008 - presentato dal Sindacato Giornalisti Cinematografici a Venezia). Il suo film Mineurs, che tratta la storia di una famiglia Lucana espatriata in Belgio negli anni 50, in cui lei interpreta il ruolo di una mamma coraggiosa ed intraprendente, ha fatto il giro del mondo ed è stato visto da moltissime comunità italiane che hanno vissuto la stessa esperienza, vincendo le diffidenze del paese ospite e integrandosi con successo nel tessuto della nuova nazione. La comunità italiana in Belgio ha partecipato al film con un cast volontario di più di 100 persone trascinate dall'entusiasmo di Valeria. Ma il film è anche l'occasione per ammirare i più bei panorami della Basilicata. Il suo film apre anche il Giffoni film festival del 2008, ottenendo uno strepitoso successo. Nel 2010 diviene, su sollecitazione dei dirigenti, direttrice artistica e scientifica dell'associazione Asmef che si occupa a livello italiano di tenere i rapporti con le nostre comunità all'estero e sulla scia del suo grande impegno sociale a favore dei sordomuti, come una novella Jane Fonda, si occupa di battaglie civili a favore del consumatore europeo, visto anche il suo back ground di studiosa di diritto comunitario, presso l'Istituto Universitario Navale di Napoli. La poliedricità di molte donne attrici è proverbiale: non dimenticano appunto il loro senso profondo di amore e di rispetto per la vita. La Vaiano sta preparando, sulla scia di questa maturazione sociale dell'artista, la sceneggiatura di un nuovo film sulla eroina risorgimentale gallipolina, napoletana d'adozione, Maria Antonietta De Pace, che, giovanissima, organizzò la rete dei cospiratori mazziniani tra Salerno e Napoli, contro la dinastia borbonica, per l'ideale repubblicano. La sceneggiatura parte originalmente dalla biografia del marito di lei, Beniamino Marciano.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Devil's Advocate, regia di Adrian Shergold (1994)
  • The last journey of John Keats, Film TV (1995)
  • Luna Rossa, regia di Antonio Capuano (2001)
  • Rapide fughe, regia allievi Scuola Anna Magnani di Prato e Fulvio Wetzl - con Patrizio Rispo cortometraggio (2003)
  • 1806, dalla terra alla città regia di Fulvio Wetzl (mediometraggio a soggetto, 2005)
  • Scolari regia di Fulvio Wetzl(mediometraggio a soggetto, 2006)
  • Non voltarmi le spalle regia di Fulvio Wetzl con Stefania Pedrotti (2006)
  • Mineurs-minatori & minori regia di Fulvio Wetzl con Franco Nero, Antonino Iuorio, Ulderico Pesce, Cosimo Fusco, Dre Steemans, Walter Golia, Tiziano Murano (Giffoni Film Festival Panorama 2007 - Los Angeles, Italia, Film, Fashion and Art Festival 2007)
  • ...Il catalogo è questo regia di Fulvio Wetzl (documentario, 2008)
  • Vultour, Le tracce del sacro-territorio e identità regia di Fulvio Wetzl (documentario, 2008)
  • Libera nos a malo (film) regia di Fulvio Wetzl (documentario, 2008)
  • I bastardi di Pizzofalcone regia di Carlo Carlei, episodio 1X01 (serie TV, 2017)
  • Tutti i soldi del mondo (All the Money in the World), regia di Ridley Scott (2017)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]