Valentine Demy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valentine Demy
Valentine Demy at Erotica Tour 2009 cropped.jpg
Dati biografici
Nome di nascitaMarisa Parra
NazionalitàItalia Italia
Dati fisici
Altezza170 cm
Etniacaucasica
Occhiverdi
Capellineri
Seno naturaleno
Misure92-62-92
Dati professionali
Altri pseudonimiValentina Demi, Valentine Demi, Valentin Demi, Marisa Parra
Film girati22 tradizionali
33 hard[senza fonte]
Sito ufficiale

Valentine Demy, pseudonimo di Marisa Parra (Pisa, 24 gennaio 1963), è una culturista, attrice pornografica e attrice cinematografica italiana.

Con alle spalle un'importante carriera cinematografica nel mondo della pornografia, Valentine Demy figura fra le più famose attrici del panorama hard italiano che si sono distinte tra gli anni novanta e gli anni duemila[1][2]. Ha lavorato anche come modella, showgirl e attrice, principalmente per opere di genere erotico con registi celebri quali Tinto Brass[3] e Joe D'Amato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Marisa Parra (in arte Valentine Demy) figlia di una sarta[4] nasce a Pisa il 24 gennaio 1963[5]. Inizia a lavorare come modella negli anni ottanta per la rivista Playmen, posando anche in copertina per il numero 2 del febbraio 1989[6]. Ha lavorato nel mondo dello spettacolo per due anni, accanto a Minnie Minoprio nel 1986[7].

Dopo una piccola parte nel film Eleven Days, Eleven Nights (11 giorni, 11 notti) come figurante, nel 1988 avvia la sua carriera cinematografica prendendo parte a diversi film di genere erotico quali Pathos - Segreta inquietudine, Intimo, Snack Bar Budapest diretto da Tinto Brass, Intrigo d'amore e Dirty Love di Joe D'Amato, dove in quest'ultimo ottenne il suo primo ruolo da protagonista nei panni della ballerina Terry Jones[8]. Nello stesso anno viene diretta nuovamente da Joe D'Amato nel film Pomeriggio caldo, dove ricopre il ruolo della moglie Connie, vittima di una setta religiosa a cui il marito sta dando la caccia[9].

Valentine Demy nel film L'ultima emozione del 1989.

Nel 1989 viene ingaggiata dal regista Andrea Bianchi per ricoprire il ruolo di Lulù nel film Io Gilda, socia del boss Max Guardino che insieme mettono su un locale a luci rosse[10], mentre in coppia con Ileana Carisio (in arte Ramba anch'egli pornostar) interpreta il film Lambada blu diretto da Lorenzo Onorati[11]; nel film e presente anche la pornodiva Baby Pozzi. Nello stesso anno prende parte al film L'ultima emozione diretto da Riccardo Sesani e ai film di stampo erotico Hard Car - Desiderio sfrenato del piacere[12], dove interpreta la sensuale Annie che si impadronisce di un floppy-disk top secret e viene perseguitata da una banda di malviventi e al film Casa di piacere, che racconta la storia di Eva, un ex prostituta in cerca di redenzione che vive nel passato[13].

L'anno seguente interpreta il ruolo di Laurie in Sapore di donna e viene ingaggiata nel cast di Malizia oggi, Il sofà e Abatjour 2. Nello stesso anno partecipa come guest star nell'episodio "Il figlio del reggimento" nella seconda stagione della serie televisiva Classe di ferro, e ritorna sotto la direzione di Tinto Brass nel film erotico Paprika, recitando anche nella commedia di Bruno Gaburro Abbronzatissimi nel ruolo di Elide, una prostituta che adesca vittime maschili per ottenere in cambio dei favori. Conclude l'anno recitando nei film Maîtresse e Lolita per sempre.

Nel 1992 Marina Ripa di Meana, al suo esordio da regista ingaggia Valentine Demy per recitare in Cattive ragazze, in un cast che comprendeva fra gli altri, anche Burt Young e Anita Ekberg con protagonista Eva Grimaldi. Tuttavia, il film risultò un flop al botteghino ed è considerato uno dei peggiori film italiani mai realizzati[14][15]. L'anno seguente recita nel film erotico Le occasioni di una signora perbene e dal 1990 inizia a fare sport, laureandosi campionessa di culturismo ai campionati italiani di Bodybuilding nel 1993; tre anni dopo girerà Camerini ardenti, un docu-fiction di Pietro Balla e Monica Repetto che racconta il dietro le quinte dei film pornografici, con diverse celebrità hard dell'epoca come le attrici Éva Henger e Deborah Wells o il regista Riccardo Schicchi[16][17].

Impegnata in pellicole hard dal 1994, ritorna sul piccolo schermo nel 2003 (esattamente 10 anni dopo) per recitare in tre episodi della terza stagione della serie televisiva Il bello delle donne, nel ruolo di una spogliarellista. Nello stesso anno prende parte alla puntata finale della quarta edizione di Ciao Darwin, schierata nella squadra del Diavolo contro la compagine avversaria Acqua Santa.

Nel 2006 è stata per un breve periodo presidente del Pontedera Calcio, squadra di calcio che all'epoca militava in Serie D.

Attività nel mondo dell'hard[modifica | modifica wikitesto]

Valentine Demy all'Erotica tour durante l'edizione del 2009.

Nel 1994 entra ufficialmente nel mondo dell'hard[18] sotto lo pseudonimo di Valentine Demy (nome d'arte che si ispira al personaggio principale della serie a fumetti Valentina, creata da Guido Crepax nel 1965[2]). Nel 1996 prende parte al film The Erotic Adventures of Zorro diretto da Mario Bianchi. L'anno successivo e protagonista dei film Il sequestro (incentrato sul fenomeno psicologico della sindrome di Stoccolma) e Francesca: Sinfonia anale, dove interpreta la protagonista Francesca. Nel 1998 viene diretta nuovamente da Silvio Bandinelli nel film Nirvanal Project e ancora da Mario Bianchi in La puttana dello spazio; nello stesso anno gira anche Delitto a luci rosse e I sogni osceni di Valentina.

Dopo un breve stop cinematografico, riprende il suo ruolo nel mondo dell'hard con il film Spirito libero diretto da Morris Magli del 2000, girando altre sei pellicole per la casa cinematografica Boss Film quali Faccia di Picazzo (2001)[19], Mission Possible (2001)[20], la dilogia Suor Ubalda (2002) e Suor Ubalda 2 (2004), Valentina in carriera (2001)[21] e Una Vespa 50 che mi toglie i problemi (2001); nel 2002 recita in Tutto in una notte diretta da Jenny Forte[22].

Nel 2004 prende parte ai film Cara maestra, B Come Blondie, Twisted Tails #1[23] e Euro Sluts 4: Caos, quest'ultimo, diretto da Andrea Nobili, recitando anche nella pellicola Madame Claude e i vizi capitali di Renzo Reggi. Tra il 2008 e il 2009 recita in Private Specials 4: Italian Mamas, Alle Italiane piace negro fondente, Mature: signore immorali e Rosetten in Ketten.

Nei due anni successivi gira le ultime pellicole hard che sono Private Specials 34: Italian Milfs! Mamma Mia!, Tutte le donne di Valentine, La madre perfetta, The Boss' Girls, Body Builders in Heat #28 e Best Of MILF Filth, prima di ritirarsi dalle scene per via del continuo cambiamento del mercato home-video alla digitalizzazione del porno via internet. Nel 2017 annuncia ufficialmente il suo ritiro via Instagram[24], tuttavia, nel 2020 decide di ritornare a recitare nel mondo dell'hard[25].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Da diversi anni è sposata con Roberto Bellagamba, pluricampione del mondo di culturismo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Tradizionale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Camerini ardenti, regia di Pietro Balla e Monica Repetto (1996)

Pornografica[modifica | modifica wikitesto]

  • Guendalina, regia di Lorenzo Onorati (1989)
  • Valentina Valentina, regia di Alessandro Perrella (1992)
  • The Erotic Adventures of Zorro, regia di Mario Bianchi (1996)
  • Il sequestro regia di Silvio Bandinelli (1997)
  • Francesca: Sinfonia anale, regia di Mario Bianchi (1997)
  • Nirvanal Project, regia di Silvio Bandinelli (1998)
  • La puttana dello spazio, regia di Mario Bianchi (1998)
  • Delitto a luci rosse, regia di Morris Magli (1998)
  • I sogni osceni di Valentina, regia di Mario Bianchi (1998)
  • Spirito libero, regia di Morris Magli (2000)
  • Faccia di Picazzo, regia di Morris Magli (2001)
  • Mission Possible, regia di Morris Magli (2001)
  • Valentina in carriera, regia di Morris Magli (2001)
  • Una Vespa 50 che mi toglie i problemi, regia di Morris Magli (2001)
  • Tutto in una notte, regia di Jenny Forte (2002)
  • Suor Ubalda, regia di Morris Magli (2002)
  • Suor Ubalda 2, regia di Morris Magli (2004)
  • Cara maestra, regia di Guido Maria Ranieri (2004)
  • B Come Blondie, regia di Andrea Nobili (2004)
  • Euro Sluts 4: Caos, regia di Andrea Nobili (2004)
  • Twisted Tails #1 (2004)
  • My Friends..., regia di Andrea Nobili (2005)
  • Madame Claude e i vizi capitali, regia di Renzo Reggi (2005)
  • Private Specials 4: Italian Mamas, regia di Gianfranco Romagnoli (2008)
  • Alle Italiane piace negro fondente, regia di Franco Roccaforte (2008)
  • Mature: signore immorali, regia di J.F. Romagnoli (2009)
  • Rosetten in Ketten, regia di Valentine Demy e Jois (2009)
  • Private Specials 34: Italian Milfs! Mamma Mia!, regia di Gianfranco Romagnoli (2010)
  • Tutte le donne di Valentine, regia di Valentine Demy (2010)
  • La madre perfetta, regia di Andy Casanova (2010)
  • The Boss' Girls, regia di Morris Magli (2011)
  • Body Builders in Heat #28 (2011)
  • Best Of MILF Filth (2011)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sorpresa hot sul palco tra le nonne in gara spunta una pornostar. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  2. ^ a b Valentine Demy, sapevi che l’attrice è un’amante del culturismo?. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  3. ^ alentine Demy, ex star per adulti e musa di Tinto Brass ridotta così: "Come campo oggi", sconcertante. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  4. ^ LA VALENTINA DELL'HARD. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  5. ^ VALENTINE DEMY. URL consultato il 6 ottobre 2021.
  6. ^ Playmen - Valentina Demy, febbraio 1989. URL consultato il 6 ottobre 2021.
  7. ^ Biografia - Valentina Demy. URL consultato il 6 ottobre 2021.
  8. ^ Dirty Love. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  9. ^ Pomeriggio caldo, cast e trama del film. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  10. ^ Io Gilda. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  11. ^ Lambada blu. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  12. ^ Hard Car - Desiderio sfrenato del piacere. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  13. ^ Casa di piacere. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  14. ^ I peggiori 10 film di sempre. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  15. ^ Cattive ragazze. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  16. ^ Camerini ardenti (1996). URL consultato il 9 ottobre 2021.
  17. ^ Camerini ardenti (1996). URL consultato il 9 ottobre 2021.
  18. ^ Valentine Demi, chi è la pornostar tornata sul set per combattere la depressione. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  19. ^ Faccia di Picazzo. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  20. ^ Mission Possible. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  21. ^ Valentina in Carriera. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  22. ^ Tutto in una notte. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  23. ^ Twisted Tails #1. URL consultato il 12 ottobre 2021.
  24. ^ Valentine Demy annuncia il ritiro via Instagram. URL consultato il 7 ottobre 2021.
  25. ^ Valentine Demy torna al porno a 56 anni: “Quando ho smesso sono caduta in depressione”. URL consultato il 7 ottobre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]