Valdemaro di Prussia (1817-1849)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valdemaro di Prussia
WaldemarPr1.jpg
Principe Valdemaro di Prussia
Principe di Prussia
Stemma
Nome completo tedesco: Prinz Friedrich Wilhelm Waldemar von Preußen
Nascita Berlino, 2 agosto 1817
Morte Münster, 17 febbraio 1849
Luogo di sepoltura Cattedrale di Berlino
Dinastia Hohenzollern
Padre Federico Guglielmo Carlo di Prussia
Madre Maria Anna d'Assia-Homburg
Religione luteranesimo
Valdemaro di Prussia
NascitaBerlino, 2 agosto 1817
MorteMünster, 17 febbraio 1849
Dati militari
Paese servitoFlag of the Kingdom of Prussia (1803-1892).svg Regno di Prussia
Forza armataWar Ensign of Prussia (1816).svg Esercito prussiano
Guerreprima guerra anglo-sikh
DecorazioniPour le Mérite.png
voci di militari presenti su Wikipedia

Federico Guglielmo Valdemaro di Prussia (Berlino, 2 agosto 1817Münster, 17 febbraio 1849) è stato un nobile e militare prussiano.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori erano la principessa Maria Anna d'Assia-Homburg e il principe Federico Guglielmo Carlo di Prussia, fratello minore del re Federico Guglielmo III.

Al suo decimo compleanno Valdemaro, come tutti i principi della famiglia reale prussiana, ricevette l'Ordine dell'Aquila Nera e venne ammesso nell'esercito. La sua vera carriera militare iniziò il 7 aprile 1835, quando venne trasferito nel 2º reggimento Guardie a Piedi. Continuò la sua carriera nell'esercito prussiano fino al marzo 1844, quando fu promosso colonnello.

Nello stesso anno il principe, assieme al capitano dello Stato Maggiore Eduard von Oriola, al tenente Albrecht Wilhelm von der Groeben e al dottor Werner Friedrich Hoffmeister, intraprese un lungo viaggio verso l'India, che lo portò anche sull'Himalaya e al confine col Tibet. Durante il soggiorno la comitiva assistette alla prima guerra anglo-sikh accompagnando l'esercito inglese. Valdemaro tra il 1845 e il 1846 assistette a numerosi scontri, finché, durante la battaglia di Ferozeshah (21-22 dicembre 1845), il dottor Hoffmeister fu ucciso da una scarica di fucileria di fronte ai suoi occhi.[1] Ciò lo convinse a tornare a Berlino nel 1846, dove lui e von Oriola ricevettero l'Ordine Pour le Mérite. Negli anni che seguirono Valdemaro pubblicò i risultati del viaggio in diversi libri e album, che furono elaborati scientificamente e artisticamente. Queste opere sono considerate oggetti da collezione rari nel commercio dei libri di antiquariato.

Il 3 luglio 1846 fu nominato maggior generale del reggimento della Guardia dei Dragoni, il culmine della sua carriera militare. Nel luglio 1848 conseguì un Master of Arts presso l'Università di Cambridge. Poco prima, nel marzo 1848, era stato nominato comandante della 13ª brigata di cavalleria a Münster in Vestfalia. Tuttavia, fiaccato dai postumi del viaggio in India e della guerra anglo-sikh, qui morì il 17 febbraio 1849. Fu sepolto nella cripta di famiglia nella cattedrale di Berlino.

Già dal 1834 esisteva la Waldemarstraße a lui dedicata a Spandau, sobborgo di Berlino. Il nome fu trasferito, poco dopo la sua morte, in una nuova via a Luisenstadt, altra zona berlinese di nuova costruzione, la quale all'epoca aveva anche strade e piazze intitolate alla madre Maria Anna, al fratello Adalberto, allo zio Enrico e alla zia Alessandrina.

Antenati[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Augusto Guglielmo di Prussia Federico Guglielmo I di Prussia  
 
Sofia Dorotea di Hannover  
Federico Guglielmo II di Prussia  
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg  
 
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Federico Guglielmo Carlo di Prussia  
Luigi IX d'Assia-Darmstadt Luigi VIII d'Assia-Darmstadt  
 
Carlotta di Hanau-Lichtenberg  
Federica Luisa d'Assia-Darmstadt  
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken  
 
Carolina di Nassau-Saarbrücken  
Valdemaro di Prussia  
Federico IV d'Assia-Homburg Casimiro d'Assia-Homburg  
 
Cristina di Solms-Braunfels  
Federico V d'Assia-Homburg  
Ulrica di Solms-Braunfels Federico Guglielmo I di Solms-Braunfels  
 
Sofia di Solms-Utphe-Laubach  
Maria Anna d'Assia-Homburg  
Luigi IX d'Assia-Darmstadt Luigi VIII d'Assia-Darmstadt  
 
Carlotta di Hanau-Lichtenberg  
Carolina d'Assia-Darmstadt  
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken  
 
Carolina di Nassau-Saarbrücken  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze prussiane[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila nera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila nera
Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bernard Le Calloc’h: Kanum, the Village of Alexander Csoma de Körös. A Narrative of Werner Hoffmeister. In: The Tibet Journal. Band 21, Nr. 1, Dharamsala, Spring 1996, S. 47–57.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kurt von Priesdorff: Conduzione dei soldati. Volume 6, Hanseatische Verlagsanstalt Hamburg, o. O. [Amburgo], o. J. [1938], DNB 367632810, p. 155, n. 1771.
  • W. Hoffmeister, medico di Valdemaro di Prussia: Lettere dall'India. Membro dell'Accademia bavarese delle scienze (ed.): Annunci accademici, annata 1847. Volume 24, 25, Franz, Monaco di Baviera 1847.
  • Eduard von Oriola [secondo la prefazione di Alexander von Humboldt nel volume 1]: In ricordo del viaggio del principe Valdemaro di Prussia in India negli anni 1844-1846. Le illustrazioni si basano sugli schizzi di viaggio del principe di Ferdinand Bellermann e Hermann Kretzschmer. Editore della Royal Secret Ober-Hofbuchdruckerei (R. Decker), Berlino 1853 [2 volumi, la "splendida opera"]
  • Emil von Sydow: Viaggio del principe Valdemaro di Prussia in India negli anni 1844-1846 e la magnifica opera pubblicata nel 1855 in memoria dello stesso. In: August Petermann (a cura di): Comunicazioni dell'Istituto Geografico Justus Perthes su importanti nuove indagini nell'intero campo della geografia. Anno 1855, fascicolo XII, Gotha 1855
  • J.[Johann] G.[Gottlieb] Kutzner: Il viaggio di Sua Altezza Reale il Principe Valdemaro di Prussia in India negli anni dal 1844 al 1846. Comunicato in estratto dalla magnifica opera pubblicata a riguardo. Editore del Royal Secret Ober-Hofbuchdruckerei (R. Decker), Berlino 1857
  • Johann Friedrich Klotzsch e Christian August Friedrich Garcke: I risultati botanici del viaggio di Sua Altezza Reale il principe Valdemaro di Prussia negli anni 1845 e 1846. Piante raccolte a Ceylon, sull'Himalaya e ai confini del Tibet tramite il dottor Werner Hoffmeister. Royal Secret Ober-Hofbuchdruckerei (R. Decker), Berlino 1862, [2 volumi]. Ristampa, Norderstedt: Hansebooks, 2016, ISBN 978-3-7428-4872-7 .
  • Georg von Helldorf: Istituzione del reggimento della Guardia dei Dragoni nel 1815. Berlino 1865
  • (DE) Bernhard von Poten, Waldemar, Friedrich Wilhelm Waldemar, Prinz von Preußen, in Allgemeine Deutsche Biographie, vol. 40, Lipsia, Duncker & Humblot, 1896, p. 688.
  • Rolf Weber: Ritratti e rappresentazioni storiche nella collezione di miniature del Museo di Arte Indiana di Berlino (Volume 6). Museo di Arte Indiana, Berlino 1982, ISBN 3-88609-025-6
Controllo di autoritàVIAF (EN199051674 · ISNI (EN0000 0003 5764 773X · CERL cnp00868590 · LCCN (ENn87147649 · GND (DE11712298X · J9U (ENHE987007274166105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n87147649