Val Coritenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Val Coritenza
Koritnica
079 Koritnica.jpg
Il fiume Cortienza, da cui prende il nome la valle
Stati Slovenia Slovenia
Regioni Goriziano
Località principali Plezzo (Bovec)
Fiume Cortienza (Koritnica)
Superficie 40,5 km²

La Val Coritenza[1] (in sloveno semplicemente Koritnica) è una valle del Goriziano sloveno che prende il nome dall'omonimo fiume che la solca con andamento carsico, in quanto per buona parte scorre sotto il proprio greto. Vi sorgono i piccoli insediamenti abitati di Bretto di Mezzo (Log Pod Mangartom), Bretto di Sopra (Strmèc na Predelu) e Bretto di Sotto (Spodnji Log), frazioni di Plezzo (Bovec). Nel territorio vi sono meno di 150 residenti.[2]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La valle, compresa nel Parco Nazionale del Tricorno, inizia dalla Sella della Cortienza (Kòtovo sedlo), a quota 2.130 m lungo la sottile cresta che unisce i gruppi montuosi del Mangart e dello Gialuz. Decorre inizialmente da est a ovest, fino al passo del Predil, al confine con l'Italia, ed è delimitata a nord dal gruppo del Mangart e a sud dallo Monte Gialuz e dalla lunga cresta delle pareti di Bretto (Loška Stena), che la separa dalla val Bavšica.

Piega quindi a sud in una stretta forra, delimitata a ovest dalle ultime propaggini del massiccio del Canin, la Cima del Lago (Jerebica) e il Rombon, fino alla confluenza del fiume nell'Isonzo nell'ampia Conca di Plezzo (Bovška Kotlina). Lo sbocco nella conca è sorvegliato da una fortezza, di origine veneziana e poi ricostruita più volte dagli austroungarici, il Forte delle chiuse (Kluže).[3]

È un luogo estremamente ameno, solcato fino a Bretto dalla rotabile che porta al passo del Predil, quindi solo da una strada bianca. Vi sono numerose forre e belle cascate, create dal Cortienza e dai suoi affluenti, come il torrente Fracarica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. il toponimo "Cortienza" a p. 55 sull'Atlante geografico Treccani, vol I, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008.
  2. ^ (EN) Log Pod Mangartom, Ufficio statistiche della Repubblica di Slovenia. URL consultato il 16-4-2012.
  3. ^ (EN) Kluze fortress, kraji.eu. URL consultato il 16-4-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]