Vagn Walfrid Ekman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vagn Walfrid Ekman

Vagn Walfrid Ekman (Stoccolma, 3 maggio 1874[1]Gostad, 9 marzo 1954) è stato un fisico svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'oceanografo Fredrik Laurentz Ekman, il giovane Vagn Walfrid Ekman cominciò ad interessarsi di oceanografia mentre studiava fisica all'Università di Uppsala, in particolare seguendo le lezioni di fluidodinamica di Vilhelm Bjerknes.

Nel corso della sua spedizione nel Mare Artico, l'esploratore norvegese Fridtjof Nansen aveva notato che gli iceberg tendevano a muoversi non esattamente secondo la direzione dei venti prevalenti, ma con un angolo di 20°-40° verso destra. Bjerknes invitò Ekman, che era ancora studente, a investigare il problema e nel 1905 egli pubblicò la sua teoria della spirale di Ekman[2] che spiega il fenomeno in termini di bilanciamento tra la resistenza fluidodinamica degli strati superficiali dell'acqua sottoposti all'azione del vento e la forza di Coriolis. Gli studi spiegavano anche il trasporto di Ekman e portarono alla definizione di numero di Ekman.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Om jordrotationens inverkan på vindstrømmar i hafvet, 1902.
  • On dead-water, 1904.
  • On the influence of the earth's rotation on Ocean-currents , 1905.
  • Mekanik, 1919.
  • Gudstron och den fysiska vetenskapen, 1936.
  • Studies on ocean currents, 1953.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Gösta Walin, Vagn Walfrid Ekman, in Nationalencyklopedin. URL consultato il 30 luglio 2010.
  2. ^ Ekman, V.W., 1905. On the influence of the earth's rotation on ocean currents. Arch. Math. Astron. Phys. 2, No. 11

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56389067 · ISNI (EN0000 0000 5558 4040 · LCCN (ENno2007053475 · GND (DE13668744X · WorldCat Identities (ENlccn-no2007053475