Vada pav

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vada pav
Vada Pav-Indian street food.JPG
Origini
Altri nomiwada pao, Bombay burger
Luogo d'origineIndia India
DiffusioneIndia
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principali
  • pane
  • patate
  • peperoncino
  • aglio
  • spezie
  • senape
  • farina di ceci
  • ingredienti a piacere

Il vada pav, wada pao o Bombay burger,[1][2] è un panino indiano originario di Mumbai, nel Maharashtra. Si presenta come uno gnocco fritto di patate (batata vada) inserito fin quasi alla metà di una pagnotta soffice indiana conosciuta come pav. Il vada pav si serve con uno o più chutney e il peperoncino verde.[3] A Mumbai, dove è molto conosciuto, ne esistono più varianti.[4]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

In lingua marathi, il termine batata vada è una parola macedonia composta da batata, ovvero "patata", e vada, che indica invece uno spuntino salato fritto. Pertanto, batata vada indica una frittella di patate. Il lemma indiano pav deriva dal portoghese pão, che significa pane.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La teoria più nota sull'origine del vada pav vuole che esso sia originario del cosiddetto "villaggio dei mulini", che si trovava un tempo nell'odierno centro di Mumbai. Fra coloro a cui è stata attribuita l'invenzione del piatto vi è Ashok Vaidya, che iniziò a gestire una bancarella di vada pav nella stazione ferroviaria del quartiere di Dadar nel 1966.[5][6][7] Altri pensano invece che fu Sudhakar Mhatre a ideare il panino nello stesso periodo.[8] Uno dei primi chioschi specializzati nella vendita dei vada pav è probabilmente il Khidki Vada Pav di Kalyan, aperto dalla famiglia Vaze durante la fine del decennio. Il locale si chiamava così in quanto i proprietari servivano i panini ai clienti dalla finestra (in indiano: khidki) della loro casa.[8]

Dal momento che erano ricchi di carboidrati, economici e semplici da preparare, i vada pav erano cucinati per i lavoratori dei cotonifici del Girangaon. Venivano anche serviti sui treni affollati del luogo in quanto più facili da consumare rispetto ad altri alimenti come il batata bhaji e il chapati.[4][5][8]

Ogni anno, il 23 agosto, si celebra la festa dedicata al vada pav.[9]

Il vada pav è oggi lo snack più apprezzato dagli abitanti di Mumbai (si stima che ci sarebbero oltre 20.000 bancarelle di vada pav in tutta la metropoli),[10] e viene preparato nei chioschi e ristoranti di tutto il Paese.[11][12]

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Bollire e schiacciare una patata. Mescolare la poltiglia con peperoncino verde e aglio tritati, semi di senape e spezie (in genere si usano l'assafetida e la curcuma). Il miscuglio viene quindi modellato a forma di palla, immerso nella pastella di farina di ceci, e fritto. La risultante frittella viene adagiata all'interno di un panetto soffice e insaporito con dei condimenti tipici indiani, tra cui il chutney e il peperoncino verde tritato.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The world's best fast food, su thenational.ae. URL consultato il 1º aprile 2022.
  2. ^ (EN) Meet Mumbai's Iconic Veggie Burger, su npr.org. URL consultato il 1º aprile 2022.
  3. ^ (EN) Famous Vada Pav places in Mumbai, su freepressjournal.in. URL consultato il 1º aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2015).
  4. ^ a b (EN) Searching For the World's Best Vada Pav, su india.blogs.nytimes.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  5. ^ a b (EN) Vada Pav: History of the Popular Mumbai Snack, su repository.library.brown.edu. URL consultato il 1º aprile 2022.
  6. ^ (EN) Nearly 50 years since its invention, the story of the vada pav hits the big screen at Jio MAMI, su firstpost.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  7. ^ (EN) Chapter 1. Fast Food Nationalism: Cleaning Mumbai's streets with the vada pav, su repository.library.brown.edu. URL consultato il 1º aprile 2022.
  8. ^ a b c (MR) World Vadapav Day: जन्मापासून लंडनपर्यंत मजल मारण्यापर्यंतची वडापावची कहाणी, su loksatta.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  9. ^ (EN) World Vada Pav Day 2020: Mumbai's 'fastest fast food' is eaten by many, remembered by a few, su freepressjournal.in. URL consultato il 1º aprile 2022.
  10. ^ (MR) वडापाव... बस्स..!, su lokmat.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  11. ^ a b (EN) Vada pav sandwich recipe, su theguardian.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  12. ^ (EN) In Search of Mumbai Vada Pav, su thehindu.com. URL consultato il 1º aprile 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]