V Empire or Dark Faerytales in Phallustein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
V Empire or Dark Faerytales in Phallustein
Artista Cradle of Filth
Tipo album Studio
Pubblicazione 22 aprile 1996
Durata 36:23
Dischi 1
Tracce 6
Genere Black metal
Gothic metal
Symphonic black metal
Etichetta Cacophonous Records
Nuclear Blast / East West Records Germania
Produttore Robert "Mags" Magoolagan
Registrazione 1995/1996
Note EP
Cradle of Filth - cronologia
Album successivo
(1996)

V Empire or Dark Faerytales in Phallustein è il primo EP dei Cradle of Filth, è stato pubblicato nel 1996 dalla Cacophonous Records.

È composto da 6 brani: 5 inediti ed una rivisitazione di The Forest Whispers My Name, brano già presente nel disco d'esordio.

Dalla band, è considerato come un album..tanto che, all'apertura del libretto del terzo e del quarto disco si legge, rispettivamente: "Chapter IV - Cruelty And The Beast" e "Chapter V - Midian".

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Uscito per adempiere ai doveri contrattuali della band con la Cacophonous Records, V Empire sancisce un drastico cambio stilistico rispetto al precedente "The Principle of Evil Made Flesh": vengono introdotti elementi sinfonici e tecnici più preponderanti, i quali caratterizzeranno il suono della band nelle produzioni successive.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Oltre al netto cambio stilistico, vi furono radicali cambi nella formazione: oltre all'inserimento, in pianta stabile, della corista Sarah Jezebel Deva; entrò il chitarrista Stuart Anstis ed il tastierista Damien Gregori.
  • Nonostante compaia nella formazione ufficiale, Jared Demeter non suona le chitarre in questo EP. Ciò è dovuto al fatto che, in realtà, Jared è un personaggio inventato dal gruppo, per dare l'impressione all'ascoltatore che vi siano due chitarre all'interno del gruppo.[senza fonte]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Dani, musiche di Cradle of Filth.

  1. Ebony Dressed for Sunset – 2:49
  2. The Forest Whispers My Name – 4:40
  3. Queen of Winter, Throned – 10:27
  4. Nocturnal Supremacy – 5:53
  5. She Mourns a Lengthening Shadow – 3:42
  6. The Rape and Ruin of Angels (Hosannas in Extremis) – 8:52

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Heavy metal