Véhicule blindé de combat d'infanterie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
VBCI (Véhicule blindé de combat d'infanterie)
VCBI-openphotonet PICT6027.JPG
un VBCI nel 2005
Descrizione
Tipo Veicolo da combattimento della fanteria
Equipaggio 3 + 8
Progettista Nexter Systems/Renault Trucks Defense
Costruttore Nexter Systems/Renault Trucks Defense
Data entrata in servizio Francia 2008[1]
Utilizzatore principale Francia Armée de terre
Esemplari 630[2]
Costo unitario 3,6 Meuro (VCI)
2,8 Meuro (VPC)
2,9 Beuro (complessivo)[2]
Altre varianti #Versioni
Dimensioni e peso
Lunghezza 7,6 m
Larghezza 2,98 m
Altezza 2,26 m
Peso 28,8 t (VCI)
26 t (VPC)
fino a 32 t[3]
Capacità combustibile 400 l
Propulsione e tecnica
Motore Volvo D12 turbo diesel à 6 cilindri in linea
Potenza 550 hp (410 kW)
Rapporto peso/potenza 19,1 hp/t (14,2 kW/t)
21,1 hp/t (15,7 kW/t)
Trazione 8×8 ruote
Sospensioni miste (meccaniche / oleopneumatiche)
Prestazioni
Velocità max più di 100 km/h
Velocità su strada 100 km/h
Autonomia 750 km
Armamento e corazzatura
Apparati di tiro torretta Tarask con 1 cannone e 1 mitragliatrice[4]
Armamento primario 1 cannone GIAT M811 calibro 25 mm NATO
Armamento secondario 1 mitragliatrice coassiale calibro 7.62 mm NATO
Corazzatura Norma STANAG 4569 di livello 4, protezione fino al calibro 14,5 mm
Capacità 13
Aerotrasporto Airbus A400M

nexter.fr ; defense.gouv.fr

voci di autoblindo presenti su Wikipedia
un VBCI versione VCI nel 2009
un VBCI versione VPC nel 2014
dei soldati francesi e dei VBCI a Gao (Mali) nel 2013

Il véhicule blindé de combat d'infanterie (dal francese: veicolo blindato da combattimento di fanteria) è un veicolo blindato da combattimento francese con otto ruote all-terrain progettato e prodotto in Francia da Nexter System e Renault Trucks Defense (quest'ultima è la responsabile di tutta la parte mobilità del veicolo.

Progettato per sostituire l'AMX-10P, ha prestazioni di gran lunga superiori, 11 soldati possono trovare posto a bordo del veicolo che è dotato di tutti i mezzi di comunicazione. La catena di montaggio dei veicolo si trova sul sito di Roanne di Nexter System. L'integrazione dei prototipi e i loro test sono stati realizzati sui siti di Satory (situato sull'altopiano omonimo vicino Versailles) e a Roanne.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio degli anni '90, il governo francese lancia il programma VBM (Véhicule blindé modulaire) per sostituire i veicoli da trasporto truppe dell'esercito francese. In seguito, la Germania e il Regno Unito si uniscono al progetto. Tuttavia, nel 1999, il programma non avanza e la Francia decide di continuare autonomamente il proprio.

Il 6 novembre 2000, il governo francese ordina 700 veicoli e il programma continua. Questa cifra passa a 630 esemplari nel progetto di legge di programmazione militare 2014-2019[5].

Nel 2003-2004, il programma raggiunge alcune trappe importanti: i test di mobilità/agilità, i test di blindaggio e i test dei sistemi elettronici sono tutti superati. dal 2004 al 2005, i cinque primi prototipi (4 VCI e 1 VPC) sono stati testati in condizioni reali. Questi test hanno mostrato alcune incompatibilità cruciali nell'integrazione della torretta Tarask in rapporto alle pratiche dell'Armée de terre. Questa è stata profondamente riprogettata. I due anni di ritardo nel programma sono dovuti a questo errore di progettazione.

Nel 2014 è stato realizzato un nuovo chassis, questo riprende la forma generale del mezzo ma il posto di pilotaggio è arretrato la dove si situava il posto del comandante del mezzo. Questo nuovo veicolo, equipaggiato di una nuova motorizzazione, sempre di origine Volvo, è chiamato VBCI 2. Questo mezzo partecipa alla gara per la fornitura di diverse centinaia di VCI per il Qatar equipaggiato con la nuova torretta T40M.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Il VBCI è stato utilizzato dall'Armée de terre in diversi teatri ed operazioni militari:

Il VBCI è stato utilizzato in guerra per la prima volta nel maggio/giugno in Afghanistan, per la protezione dei convogli e l'appoggio dei fanti delle forze francesi in Afghanistan.

Un totale di 10 VBCI, che potevano colpire un bersaglio con il loro cannone da 25 mm a 2.700 metri, sono stati operativi sul teatro fino al ritiro delle forze francesi a fine 2012. Durante l'estate 2011, i VCBI, a Kapisa, sono stati oggetti di tiri di una quindicina di razzi RPG-7, uno di questi è rimbalzato sul blindaggio (slat armor) senza esplodere, gli altri non hanno colpito i mezzi. Essi hanno anche subito due attacchi con degli ordigni esplosivi improvvisati, uno di essi è esploso prima del passaggio del veicolo e l'altro ha lacerato due pneumatici anteriori di destra (il VBCI ha 8 ruote motrici) e ha creato uno spostamento d'aria all'interno del veicolo che ha comunque continuato ad avanzare fino alla base operativa avanzata per poi ripartire in missione 2 ore dopo[7].

Nel gennaio 2013, dei VBCI del 92e régiment d'infanterie de Clermont-Ferrand sono dispiegati dall'Armée française nel Mali nel quadro della Risoluzione 2085 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a proposito del conflitto nel Mali. Quindi, 34 VBCI sono dispiegati in questo conflitto[8]. Questi hanno tirato, nel settembre 2013, 1.250 proiettili da 25 mm[9].

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

EMAT[10][11]
  • VCI véhicule de combat d'infanterie ( veicolo da combattimento della fanteria )
gruppo di combattimento di otto uomini (+ 3 uomini d'equipaggio), torretta Tarask[4] equipaggiata con un cannone 25 M 811 calibro 25 mm × 137 (STANAG 4173), una mitragliatrice calibro 7,62 mm e di 10 lanciagranate Galix.
  • VPC véhicule poste de commandement ( veicolo posto di comando )
due stazioni SIR, sette utilizzatori (+equipaggio), torretta difensiva armata di mitragliatrice da 12,7 mm e di 8 lanciagranate Galix.
  • ERYX
equipaggiato con 12 missili anticarro Eryx.[1]
  • Porte-mortier (Porta-mortaio)
equipaggiato con un mortaio.
Altre[12][11]
  • VC véhicule de cavalerie ( veicolo di cavalleria )
equipaggiato con un cannone da 90 mm o 105 mm.
  • VTT véhicule de transport de troupe ( veicolo di trasporto truppa )
  • Ambulance
  • Dépannage
  • VCI 40mm
equipaggiato con la torretta T40[13] dotata sistema d'armamento telescopico 40 CTAS[14] (Cased Telescoped Armament System) col cannone 40 CTC (Cased Telescoped Cannon) da 40 mm.[6]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Francia Armée de terre 
630 veicoli[2] – 520 VCI e 110 VPC – ordinati nel 2000 e finiti di consegnare a marzo 2015[15].
  • 7e brigade blindée de Besançon
35e régiment d'infanterie (35e RI) Belfort
152e régiment d'infanterie (152e RI) Colmar
1er régiment de tirailleurs (1er RTIR) Épinal
  • 9e brigade d'infanterie de marine de Poitiers
2e régiment d'infanterie de marine (2e RIMa) Champagné
  • 2e brigade blindée d'Illkirch-Graffenstaden
Régiment de marche du Tchad (RMT) Meyenheim
16e bataillon de chasseurs à pied (16e BC) Bitche
92e régiment d'infanterie (92e RI) Clermont-Ferrand
  • 6e brigade légère blindée de Nîmes
2e régiment étranger d'infanterie (2e REI) Nîmes

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) L’armée de Terre a reçu ses trois premiers VBCI, opex360.com. URL consultato l'08/08/2016.
  2. ^ a b c (FR) « Projet de loi de finances pour 2015 : Défense : équipement des forces », Sénat. URL consultato l'08/08/2016.
  3. ^ (FR) La DGA qualifie la version 32 tonnes du VBCI, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.;
    (FR) La DGA qualifie la version 32 tonnes du VBCI, defense.gouv.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  4. ^ a b (FR) TARASK, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  5. ^ (FR) Ministère de la Défense, projet de loi de programmation militaire 2014-2019 - Dossier Thématique, fr.scribd.com, 02/08/2013. URL consultato l'11/08/2013.
  6. ^ a b c d e (FR) Nexter exposera le VBCI avec la tourelle T40 lors du salon IDEX 2015, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  7. ^ (FR) Debaecker, Le VBCI en Afghanistan, un atout majeur pour le GTIA (PDF), in Centre de doctrine d'emploi des forces, actualités, nº 47, luglio 2012, p. 4. URL consultato il 27/10/2012.
  8. ^ (FR) Serval : De nouvelles unités de l’armée de Terre sont sur le point de partir au Mali, opex360.com, 19/01/2013. URL consultato il 21/01/2013.
  9. ^ (FR) Jean-Marc Tanguy, Serval : des oublis sans doute, su Le mamouth, 23/09/2013. URL consultato il 01/10/2013.
  10. ^ Versioni in servizio nell'Armée de terre.
  11. ^ a b (FR) VBCI, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  12. ^ Versioni suscettibili di essere realizzate.
  13. ^ (FR) Tourelles T40 CTA, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  14. ^ (FR) 40 CTAS, nexter-group.fr. URL consultato l'08/07/2016.
  15. ^ (FR) Le véhicule blindé de combat d'infanterie (VBCI), Sénat. URL consultato l'08/07/2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]