Utopia Planitia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Utopia Planitia
Tipo Planitia, planitiae
Pianeta Marte
Mars Viking 21i093.png
Immagine scattata dal lander della Viking 2
Dati topografici
Coordinate 46°10′12″N 119°01′48″E / 46.17°N 119.03°E46.17; 119.03Coordinate: 46°10′12″N 119°01′48″E / 46.17°N 119.03°E46.17; 119.03
Maglia MC-06 Casius
Estensione 3517,59 km
Diametro 3 560 km
Localizzazione
Utopia Planitia
Mappa topografica di Marte. Proiezione equirettangolare. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

L'Utopia Planitia è una zona pianeggiante ed uniforme della superficie del pianeta Marte, caratterizzata dalla presenza di rocce e macigni provenienti da vicini crateri meteorici.

È il luogo in cui il 3 settembre 1976 atterrò il lander della sonda spaziale statunitense Viking 2, ad una distanza di 6000 km dalla zona di atterraggio del Viking 1. L'area è anche il sito di atterraggio della missione cinese Tianwen-1, che lanciata a luglio 2020 dovrebbe portare sul suolo marziano un rover per febbraio 2022.

Nella fantascienza[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie televisiva di fantascienza Star Trek, l'Utopia Planitia dà il nome al Cantiere navale di Utopia Planitia (Utopia Planitia Fleet Yards), un importante cantiere astronavale orbitale in cui sono state varate tutte le navi di Classe Galaxy, compresa l'Enterprise-D, e in cui è stata progettata e costruita la USS Voyager.

Nell'area marziana dell'Utopia Planitia è presente anche un cantiere di superficie.

Sito di atterraggio del Viking 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Latitudine 47,7° Nord
  • Longitudine 225,4° Ovest[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le coordinate sono espresse secondo il vecchio sistema di riferimento antecedente alla revisione introdotta dall'IAU nell'agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2007005112
Marte Portale Marte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marte