Utente:Pervinca51/Prove 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matti da slegare
Paese di produzione Italia
Anno 1975
Durata 140 min
Colore B/N
Genere documentario
Regia Marco Bellocchio e Silvano Agosti
Soggetto Silvano Agosti, Marco Bellocchio, Sandro Petraglia, Stefano Rulli
Sceneggiatura Silvano Agosti, Marco Bellocchio, Sandro Petraglia, Stefano Rulli
Produttore 11 marzo Cinematografica per l'Assessorato Provinciale Sanità di Parma e Regione Emilia
Interpreti e personaggi
Y

Matti da slegare è un film documentario, in bianco e nero, diretto da Marco Bellocchio e Silvano Agosti nel 1975.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Il film nacque con l'intento di sostenere le tesi dello psichiatra Franco Basaglia sulla malattia mentale e di contribuire all'impegno politico sociale per l'eliminazione dei manicomi. Fu girato all'interno dell'ospedale psichiatrico di Colorno e fu finanziato dalla Amministrazione della Provincia di Parma.

Il contenuto è rappresentato dai racconti dei malati, dalle loro storie, in particolare da quelle di Paolo, Angelo, Marco, e dalle loro esperienze di lavoro all'esterno della struttura. La sequenza finale è un ballo organizzato nell'Istituto.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente il film-documentario fu girato in 16 mm e destinato a ospedali psichiatrici, scuole, cineclub, circoli politici e culturali. Il titolo originale era Nessuno o tutti (una citazione di Bertolt Brecht), durava 3 ore ed era composto di due parti: Tre storie e Matti da slegare, di 100 minuti ciascuna. Da esso fu ricavata un’edizione in 35 mm, di due ore e un quarto, con il titolo della seconda parte. [1]

Tecnica cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Il film si ispira al modello del cinema verità. I protagonisti stessi raccontano le proprie storie davanti alla macchina da presa. Gli autori sono presenti comme "... mediatori non invadenti anche se partecipi". [2]

Festival[modifica | modifica wikitesto]

1975 Berlinale – Forum: Premio FIPRESCI , Premio OCIC (presentato nella versione lunga “Nessuno o tutti” ) 1975 Mostra di Venezia 1975 Nyon FF

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Morandini, Dizionario dei film, Zanichelli
  2. ^ G. Cremonini, Marco Bellocchio tra il "personale" e il "politico, Imola

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Silvano Agosti Marco Bellocchio Sandro Petraglia Stefano Rulli, Matti da slegare, Einaudi, Torino 1976
  • G. Cremonini, Marco Bellocchio tra il "personale" e il "politico, Imola
  • Paolo Mereghetti , Dizionario dei film, Baldini Castoldi Dalai, 1993.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema