Uso (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uso
Stato Italia Italia
Regioni Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Lunghezza 49 km
Portata media 2,5 m³/s
Bacino idrografico 141 km²
Altitudine sorgente 881 m s.l.m.
Nasce monte della Perticara
Sfocia Mare Adriatico
Il corso del fiume Uso a Santarcangelo di Romagna

L'Uso è un fiume, lungo 49 km, a carattere torrentizio della provincia di Forlì-Cesena e della provincia di Rimini.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

L'Uso nasce alle pendici del monte della Perticara. Scorre inizialmente nella Provincia di Forlì-Cesena e, una volta giunto in pianura, entra nella provincia di Rimini e sfocia nel Mare Adriatico presso Bellaria.

Bacino idrografico[modifica | modifica wikitesto]

Il suo bacino è individuabile fra quelli del fiume Savio, Rubicone e Marecchia. Il suo corso si snoda prevalentemente in territorio montuoso-collinare (circa il 70%) e il suo letto attraversa terreni argillosi e sabbiosi arenari. Il rimanente 30% attraversa l'area pedecollinare e pianeggiante fino al Mare Adriatico dove sfocia. La portata del fiume è irregolare ed è soggetta all'andamento delle piogge stagionali. Non è un caso quindi se in certi periodi dell'anno il fiume è in secca.

Il fiume nasce da due rami appenninici: il Fosso di Camara che nasce a Perticara (883 m s.l.m.) e l'Uso di Tornano che nasce a Savignano di Rigo (581 m s.l.m.) che si uniscono presso l'abitato di Pietra dell'Uso, dal quale prende il nome.

I comuni compresi nel bacino idrografico sono: Borghi, Mercato Saraceno, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone per la Provincia di Forlì-Cesena, Bellaria, Poggio Berni, Rimini, Santarcangelo di Romagna, Torriana, Novafeltria per la Provincia di Rimini.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'affluente principale è il Rio Salto, un torrente che assume la funzione di scolo per le acque fognarie del comune di Savignano sul Rubicone. Storici identificano il fiume Uso con l'antico Rubicone che vide le gesta di Gaio Giulio Cesare, ma anche altri fiumi rivendicano questo ambito titolo compreso l'attuale corso del Rubicone e il torrente Pisciatello.