Urtica urens

From Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ortica annua
Urtica urens 002.JPG
Urtica urens
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Urticales
Famiglia Urticaceae
Genere Urtica
Specie U. urens
Classificazione APG
Regno Plantæ
(clade) Angiospermae
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni basali
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi I
Ordine Rosales
Famiglia Urticaceae
Nomenclatura binomiale
Urtica urens
L., 1753
Sinonimi

Urtica trianae
Rusby

Nomi comuni

Ortica minore

L'ortica annua o minore (Urtica urens L., 1753) è una pianta erbacea annuale, nativa dell'Eurasia, ma introdotta in alcune zone del Nord America e della Nuova Zelanda, appartenente alla famiglia Urticaceae.[1]

Come l'U. dioica, la pianta possiede dei peli che, quando toccati, rilasciano una sostanza irritante per la pelle.

Descrizione[edit | edit source]

L'ortica annua è una pianta erbacea annuale, monoica, alta tra i 10 e i 60 cm.[2]

Le foglie sono di colore verde chiaro, ovali, opposte e seghettate, densamente provvisti di peli urticanti su entrambi i lati.[3] I fiori sono piccoli, unisessuali, verdi giallognoli, riuniti in infiorescenza a spiga pendula, ascellari e bisessuali. Il periodo di fioritura è da maggio ad ottobre.

Distribuzione[edit | edit source]

Diffusa in Europa, in Asia e nelle regioni a clima temperato. In Italia è comune sull'arco alpino, soprattutto nei pressi degli alpeggi in prossimità dei cumuli di letame, dove la presenza di azoto è abbondante.

Usi[edit | edit source]

L'ortica annua condivide le proprietà medicinali dell'Urtica dioica.[4]

Note[edit | edit source]

  1. ^ (EN) Urtica urens, in The Plant List. URL consultato il 21 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Gulsel M. Kavalali, Urtica, Taylor & Francis, 2003.
  3. ^ (EN) Flora of China, su efloras.org, 2003. URL consultato il 15 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Alternative Medicine Review: Urtica dioica; Urtica urens (Nettle) (PDF), Thorne Research, Inc., 2007. URL consultato il 18 agosto 2014.

Altri progetti[edit | edit source]

Controllo di autoritàGND (DE4164104-8