Urano Navarrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urano Navarrini
Urano Navarrini.jpg
Urano Navarrini con la maglia del Novara (1973)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 63 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1978 - giocatore
Carriera
Giovanili
195?-1959 Edera Verona
1959-1961 Grunland Milanese Libertas
1961-1964 Milan
Squadre di club1
1964-1965 Pistoiese 18 (1)
1965-1966 Milan 1 (0)
1966-1968 Savona 26 (4)
1968-1969 Taranto 2 (0)
1969-1970 Verbania 36 (5)
1970-1975 Novara 111 (3)
1975-1978 Pro Patria 67 (2)[1][2]
Carriera da allenatore
1978 Pro Patria [2]
1979-1981 Aosta [3][4]
1982-1983 Sorrento
1983-1984 Elpidiense
1985-1986 Potenza
???? Vigevano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Urano Francesco Navarrini, nato Urano Benigni (Verona, 2 maggio 1945), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da una relazione tra l'attore teatrale Nuto Navarrini e Milena Benigni, solo nel 1972 venne riconosciuto dal padre quando egli divorziò dalla moglie, la soubrette Vera Rol[5][6][7]. Così dopo aver portato fino al 1972 il cognome della mamma, da allora in poi prese il cognome di suo padre.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Prelevato dalle giovanili della Grunland Milanese Libertas e dopo aver giocato nelle giovanili del Milan, venne dato in prestito alla Pistoiese prima di ritornare a Milano nel campionato 1965-66. Esordì in gare ufficiali nella Coppa delle Fiere 1965-1966 contro lo Strasburgo[8], nello stesso campionato giocò una sola partita il 9 marzo 1966 in Milan-Lazio 0-2. Dopo dei disaccordi con l'allenatore Nereo Rocco[5] fu prestato per il campionato successivo al Savona Calcio e ceduto nell'estate 1968 al Taranto Calcio per poi passare nel 1969 al Verbania Calcio. Nell'estate del 1970 venne ingaggiato dal Novara Calcio che per otto anni fu la sua squadra, prima della conclusione della sua carriera a Busto Arsizio. Vanta in totale una presenza in Serie A e 137 in Serie B, dove ha segnato 7 reti.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato la Pro Patria in serie C e C2, l'Aosta[3][9] in serie D dal 1979 al novembre 1980, il Potenza Calcio in serie C2 e nel campionato 1982-83 il Sorrento Calcio ancora in C2. Seguì l'Elpidiense[10] in C2 per concludere la carriera d'allenatore con il Vigevano Calcio nel campionato Interregionale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Taranto: 1968-1969

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1985. Modena, Panini, 1984.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Urano Navarrini, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.