Uova alla scozzese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uova alla scozzese
Scotch Eggs.jpg
Origini
Luogo d'origineInghilterra Inghilterra
Dettagli
Categoriaantipasto
Ingredienti principaliUova di gallina o di quaglia, salsiccia, pangrattato

Le uova alla scozzese (in inglese scotch egg o egg ball)[1] sono un piatto inglese, spesso consumato come antipasto. Consistono in uova sode di gallina o di quaglia[2] che, dopo essere state avvolte con carne tritata di maiale, vengono successivamente rivestite di pangrattato prima di venire cotte o fritte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Esistono diverse teorie sulle origini e l'etimologia delle uova alla scozzese. Tuttavia, a dispetto del suo nome, tale ricetta sarebbe stata inventata in Inghilterra. Sebbene si pensi che siano state inventate nel grande magazzino londinese di Fortnum & Mason nel 1738,[3][4][5] il Culinary Delights of Yorkshire (1981) di Peter Bone afferma che sarebbero nate a Whitby, nello Yorkshire, durante il diciannovesimo secolo, e che fossero originariamente ricoperte di pasta di pesce piuttosto che di carne di salsiccia. Il loro nome proverrebbe da William J. Scott & Sons, un noto ristorante di Whitby che li vendeva. È stato anche suggerito che in origine fossero chiamate "scorch eggs" ("uova bruciate"), dato che erano cotte a fuoco vivo. Altri scrittori hanno notato somiglianze delle uova alla scozzese con un piatto della cucina Mughlai con carne e uova sode chiamato nargisi kofta ("polpette di Narciso") e un piatto algerino.[3][6]

La prima ricetta stampata delle scotch egg appare nell'edizione del 1809 di A New System of Domestic Cookery di Maria Rundell che, così come altri autori del diciannovesimo secolo, li serviva caldi con la salsa gravy.[7]

Oggi le uova alla scozzese sono divenute uno spuntino comune nel Regno Unito, dove vengono vendute in molti negozi e supermercati in diverse varianti e dove vengono servite in molti pub. Fra queste si possono citare le cosiddette Manchester egg, un uovo in salamoia avvolto in una miscela di carne di maiale e black pudding del Lancashire,[8] e le uova di Worcester, che vengono imbevute nella salsa Worcestershire.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Egg Balls And Mango Sour, su nestlerecipescaribbean.com. URL consultato il 14 agosto 2020.
  2. ^ (EN) Dan Waheln, Stuffed: The Ultimate Comfort Food Cookbook: Taking Your Favorite Foods and Stuffing Them to Make New, Different and Delicious Meals, Page Street, 2014, p. 129.
  3. ^ a b Sonia Peronaci, La mia cucina, Rizzoli, 2016, p. 269.
  4. ^ a b (EN) Potted histories: Scotch eggs, su telegraph.co.uk. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) A facial at Fortnums? Never!, su theguardian.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Are Scotch eggs really Scottish?, su theguardian.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Autori vari, The Oxford Companion to Food, Alan Davidson, 2014, "Scotch Eggs".
  8. ^ (EN) A plan is hatched: the Manchester egg, su theguardian.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]