Unione doganale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'unione doganale (customs union) rappresenta un tipico esempio di accordo di commercio preferenziale (su base regionale) tra Paesi. Tra i paesi aderenti ad una unione doganale, vengono abbattute le barriere commerciali che impediscono la libera circolazione delle merci e, a differenza dell'area di libero scambio, viene istituita una tariffa doganale esterna comune.

Classico esempio di unione doganale è stata la Comunità Economica Europea (CEE), mentre l'Unione europea (UE) è un mercato comune.

Il principale problema alla base della costituzione di un'unione doganale è l'esistenza di costi causati dalla diversione commerciale, ossia l'invio delle merci da una destinazione autorizzata ad un'altra non sottoposta all'approvazione delle autorità competenti.

Tra i primi accordi doganali si ricordano lo Zollverein tedesco nel 1834 ed il progetto di Lega doganale italiana nel 1847.

Alcune unioni doganali[modifica | modifica wikitesto]

Il Mercosur è invece un mercato comune.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 35703 · LCCN (ENsh85034980 · GND (DE4191030-8 · NDL (ENJA00565003
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia