Unione Sportiva Triestina 1948-1949

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Triestina
Stagione 1948-1949
AllenatoreItalia Nereo Rocco
PresidenteItalia Leo Brunner
Serie A8º posto
Maggiori presenzeCampionato: Begni e Trevisan (38)
Miglior marcatoreCampionato: Ispiro (15)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Triestina nelle competizioni ufficiali della stagione 1948-1949.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo splendido secondo posto ottenuto l'anno precedente, sarebbe stato difficile ripetersi anche nella Serie A 1948-1949: la squadra, già con una età media abbastanza elevata la stagione precedente, rimane immutata e, perciò, i giocatori sono tutti più vecchi di un anno. Uniche note di rilevanza gli arrivi di Grosso e Carraro dal Vicenza (il primo diverrà un punto fermo della difesa, il secondo sarà poco più che una comparsa), il ritorno di Bacchetti quale vice-Striuli e dell'oggetto misterioso Suozzi dalla Reggiana (utilizzato solo 2 volte). Per il resto vengono ceduti solo figure secondarie: Bernard, Cantoni, Gordini e Mlacher. L'avvio non è facile, all'esordio a Lucca la squadra subisce un 3 a 1 che non ammette repliche, poi 6 partite con 4 sconfitte e solo 2 vittorie, la situazione è allarmante. Poi la squadra si equilibria e per otto partite la squadra esce senza perdere, con vittoria schiacciante sulla Fiorentina per 4 a 0 e vittoria di prestigio sull'Inter (rete dell'esordiente Pison). Poi la Triestina continua a giocare a strappi, con un pareggio prestigioso a Valmaura contro il Grande Torino. Un mese dopo, quella grandissima squadra sparirà, finendo a sbattere con l'aereo contro la collina di Superga. L'impatto emotivo esercitato da quella sciagura è enorme: tre giorni dopo il fatto la Triestina affronta il Padova, i patavini sono scarichi, la Triestina è invece tonicissima, finirà 9 a 1 per gli alabardati (cinque gol di Ispiro). Un record, mai la Triestina, nella sua storia, ha segnato così tanto in una partita. Finito il campionato, il risultato finale, comunque, nonostante alti e bassi, è un confortevole ottavo posto.

La formazione[modifica | modifica wikitesto]

Soccer Field Transparant.svg

Zorzin
Grosso (Radio)
Begni
Giannini (Grosso)
Tosolini
Ispiro


La squadra era schierata sempre con il mezzo - sistema e prevedeva Striuli o Bacchetti in porta, in difesa Blason libero, Zorzin a destra, Grosso (o Radio) a sinistra e Sessa al centro. A centrocampo Giannini o Grosso davanti alla difesa, Trevisan (sempre presente) con il numero 8 a fare da regista alla squadra e Tosolini a fare da trequartista. L'attacco è immutato: ala destra Rossetti, ala sinistra Begni (sempre presente) e centravanti Ispiro. Di rincalzo Carraro e Presca a centrocampo e Suozzi e il giovane Pison (2 reti per lui) in attacco, una sola presenza per Claut. Diciotto i giocatori utilizzati, 2 i sempre presenti (Memo Trevisan e Begni).

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Bruno Bacchetti
Italia P Guerrino Striuli
Italia P Aldo Vitti
Italia D Ivano Blason
Italia D Mario Claut
Italia D Pietro Grosso
Italia D Enrico Radio
Italia D Antonio Sessa
Italia D Corrado Zorzin
Italia C Guerrino Carraro
N. Ruolo Giocatore
Italia C Euro Giannini
Italia C Cesare Presca
Italia C Mario Tosolini
Italia C Guglielmo Trevisan
Italia A Mario Begni
Italia A Bruno Ispiro
Italia A Licio Rossetti
Italia A Sergio Pison
Italia A Renzo Suozzi

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Bruno Bacchetti Libertas Trieste fine prestito
D Pietro Grosso Vicenza definitivo
C Guerrino Carraro Vicenza definitivo
A Renzo Suozzi Reggiana definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Gino Cantoni Udinese definitivo
D Dino Antonini Libertas Trieste definitivo
C Mario Mlacher Ponziana definitivo
A Gerardo Bernard Libertas Trieste definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1948-1949.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Lucca
19 settembre 1948
1ª giornata
Lucchese3 – 1TriestinaStadio Porta Elisa
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Roma
26 settembre 1948
2ª giornata
Roma4 – 2TriestinaStadio Nazionale
Arbitro:  Zilli (Reggio Emilia)

Trieste
3 ottobre 1948
3ª giornata
Triestina2 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Cappucci (Roma)

Torino
10 ottobre 1948
4ª giornata
Juventus2 – 0TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Trieste
17 ottobre 1948
5ª giornata
Triestina3 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Milano
24 ottobre 1948
6ª giornata
Milan3 – 1TriestinaStadio San Siro
Arbitro:  Scotto (Savona)

Trieste
31 ottobre 1948
7ª giornata
Triestina1 – 1NovaraStadio Comunale
Arbitro:  Longagnani (Modena)

Trieste
4 novembre 1948
8ª giornata
Triestina1 – 1BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Cicardi (Lecco)

Genova
7 novembre 1948
9ª giornata
Sampdoria1 – 1TriestinaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Bertolio (Torino)

Bergamo
14 novembre 1948
10ª giornata
Atalanta0 – 1TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Cappucci (Roma)

Trieste
21 novembre 1948
11ª giornata
Triestina0 – 0Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Torino
28 novembre 1948
12ª giornata
Torino1 – 1TriestinaStadio Filadelfia
Arbitro:  Tassini (Verona)

Trieste
5 dicembre 1948
13ª giornata
Triestina0 – 0GenoaStadio Comunale
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Trieste
8 dicembre 1948
14ª giornata
Triestina4 – 1LazioStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Livorno
12 dicembre 1948
15ª giornata
Livorno1 – 0TriestinaStadio Ardenza
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Padova
19 dicembre 1948
16ª giornata
Padova0 – 0TriestinaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Trieste
26 dicembre 1948
17ª giornata
Triestina4 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Fornari (Bologna)

Trieste
2 gennaio 1949
18ª giornata
Triestina2 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Tassini (Verona)

Modena
6 gennaio 1949
19ª giornata
Modena0 – 2TriestinaStadio Cesare Marzari
Arbitro:  Carpani (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Trieste
9 gennaio 1949
20ª giornata
Triestina1 – 0LuccheseStadio Comunale
Arbitro:  Bertolio (Torino)

Trieste
16 gennaio 1949
21ª giornata
Triestina2 – 0RomaStadio Comunale
Arbitro:  Galeati (Bologna)

Bari
23 gennaio 1949
22ª giornata
Bari1 – 1TriestinaStadio della Vittoria
Arbitro:  Boffardi (Genova)

Trieste
30 gennaio 1949
23ª giornata
Triestina1 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Scotto (Savona)

Palermo
6 febbraio 1949
24ª giornata
Palermo4 – 0TriestinaStadio La Favorita
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Trieste
13 febbraio 1949
25ª giornata
Triestina1 – 3MilanStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Novara
20 febbraio 1949
26ª giornata
Novara3 – 0TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Dattilo (Roma)

Bologna
6 marzo 1949
27ª giornata
Bologna1 – 1TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Trieste
13 marzo 1949
28ª giornata
Triestina3 – 1SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Massai (Pisa)

Trieste
20 marzo 1949
29ª giornata
Triestina1 – 1AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Galeati (Bologna)

Busto Arsizio
3 aprile 1949
30ª giornata
Pro Patria3 – 1TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Trieste
10 aprile 1949
31ª giornata
Triestina1 – 1TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Genova
17 aprile 1949
32ª giornata
Genoa5 – 1TriestinaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Carpani (Milano)

Roma
24 aprile 1949
33ª giornata
Lazio4 – 0TriestinaStadio Nazionale
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Trieste
30 aprile 1949
34ª giornata
Triestina5 – 4LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Trieste
8 maggio 1949
35ª giornata
Triestina9 – 1PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Firenze
15 maggio 1949
36ª giornata
Fiorentina5 – 3TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Milano
29 maggio 1949
37ª giornata
Inter1 – 1TriestinaStadio San Siro
Arbitro:  Silvano (Torino)

Trieste
5 giugno 1949
38ª giornata
Triestina1 – 2ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Cicardi (Lecco)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A[1] 38 19 11 6 2 42 17 19 2 6 11 17 42 38 13 12 13 59 59 0

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel computo dei gol realizzati si aggiunga una autorete a favore.

Giocatore Serie A[2]
Presenze Reti
Bacchetti, B. B. Bacchetti 15-20
Striuli, G. G. Striuli 23-39
Vitti, A. A. Vitti 00
Blason, I. I. Blason 323
Claut, M. M. Claut 10
Grosso, P. P. Grosso 321
Radio, E. E. Radio 230
Sessa, A. A. Sessa 280
Zorzin, C. C. Zorzin 361
Carraro, G. G. Carraro 91
Giannini, E. E. Giannini 280
Presca, C. C. Presca 50
Tosolini, M. M. Tosolini 3513
Trevisan, G. G. Trevisan 382
Begni, M. M. Begni 389
Ispiro, B. B. Ispiro 3215
Rossetti, L. L. Rossetti 3711
Pison, S. S. Pison 42
Suozzi, R. R. Suozzi 20

Note[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio